Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Un sistema europeo per controllare le transazioni finanziarie dei terroristi: le opzioni della Commissione

Bruxelles, 13 luglio 2011 – In risposta all’invito del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea, la Commissione ha adottato oggi una comunicazione che presenta le principali opzioni per creare un sistema europeo di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi (Terrorist Finance Tracking System — TFTS). La comunicazione è una prima risposta alla richiesta di preparare un quadro giuridico e tecnico per instaurare un sistema di questo tipo all’interno dell’Unione europea.

La Commissaria per gli Affari interni, Cecilia Malmström, ha affermato: "In seguito alla conclusione dell'Accordo TFTP UE-USA il Parlamento europeo e il Consiglio hanno invitato la Commissione a trovare una soluzione per l’estrazione dei dati richiesti sul territorio UE. La comunicazione odierna descrive le varie opzioni e mira a lanciare un dibattito su possibili proposte future. Dal momento che queste dovranno rispettare a pieno i diritti fondamentali e in particolare assicurare un alto livello di protezione dei dati, intendo accordare particolare attenzione alla necessità e alla proporzionalità di qualsiasi misura che possa essere proposta".

Un TFTS europeo dovrebbe avere due obiettivi principali: in primo luogo, contribuire a limitare la quantità di dati personali trasferiti agli Stati Uniti. In secondo luogo, contribuire in maniera significativa a impedire ai terroristi di avere accesso a finanziamenti e materiali, nonché a monitorarne le transazioni.

La comunicazione fornisce indicazioni chiare sulle questioni determinanti da decidere prima di instaurare un sistema di questo genere, tra cui il pieno rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini europei, problematiche relative alla protezione e alla sicurezza dei dati, il campo d’applicazione operativo del sistema e i costi ad esso relativi.

La comunicazione odierna illustra le varie opzioni finora prese in considerazione senza indicarne una privilegiata. La Commissione discuterà nel dettaglio tali opzioni con il Consiglio e con il Parlamento europeo prima di prendere, sulla base di una valutazione d'impatto, decisioni relative a ulteriori passaggi.

Contesto

Il 28 giugno 2010, l’Unione europea e gli Stati Uniti d’America hanno firmato un accordo sul trattamento e il trasferimento di dati di messaggistica finanziaria ai fini del programma di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi (Accordo TFTP UE-USA). Contemporaneamente, il Consiglio dell’Unione europea ha chiesto alla Commissione europea di proporre, entro il 1° agosto 2011, "un quadro giuridico e tecnico per l'estrazione dei dati sul territorio UE". Da quel momento la Commissione ha lavorato sulla possibile introduzione di tale sistema. La comunicazione è un primo passo verso proposte concrete.

Sviluppare un TFTS europeo è parte integrante di un programma più ampio di prevenzione del terrorismo e di protezione dei cittadini europei, come asserito nella strategia di sicurezza interna dell'UE presentata dalla Commissione a novembre 2010 (IP/10/1535 e MEMO/10/598).

Per maggiori informazioni

Homepage di Cecilia Malmström, Commissaria per gli Affari interni:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/malmstrom/welcome/default_en.htm

Homepage della DG Affari interni:

http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/index_en.htm

Contatti :

Michele Cercone (+32 2 298 09 63)

Tove Ernst (+32 2 298 67 64)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website