Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Erogati 35 milioni di euro per l’ecoinnovazione

Bruxelles, 30 giugno 2011 – Stanno per essere erogati finanziamenti per un ammontare di 35 milioni di euro a favore di 42 progetti di ecoinnovazione selezionati nell’ambito del programma per la competitività e l’innovazione (CIP) 2010, mentre stanno pervenendo le domande che riguardano l’invito a presentare proposte del 2011.

Nell’ambito dell’invito dello scorso anno hanno ottenuto finanziamenti, tra gli altri, progetti volti a realizzare un metodo non invasivo per riparare le perdite delle condutture idriche, pannelli acustici per attenuare il rumore dei treni utilizzando la gomma di vecchi pneumatici, pannelli interni biodegradabili in grado di ridurre del 15% il peso di un aeromobile, un processo di fermentazione che consente il recupero di CO2 nei birrifici e un sistema di alloggi prefabbricati costruiti con materiali rinnovabili di provenienza locale (legno e paglia).

I 42 progetti riguardano un’ampia gamma di innovazioni ambientali che hanno un punto in comune: quello di contribuire a salvaguardare un bene prezioso qual è l’ambiente accrescendo nel contempo la competitività dell’Europa.

Commentando i nuovi progetti Janez Potočnik, commissario europeo responsabile per l’Ambiente, ha dichiarato: “Queste ecoinnovazioni rappresentano una grande fonte di ispirazione perché illustrano un modo più ecologico ma molto efficace di svolgere attività economica in Europa. E sono lieto di poter dire che i finanziamenti disponibili per il 2011 ammontano a 38 milioni di euro, con un aumento di tre milioni rispetto allo scorso anno, anche se restano di gran lunga inferiori al livello crescente della domanda.”.

Nell’ambito dell’invito del 2010 sono state presentate 287 proposte, con un aumento del 42% rispetto al 2009. Il 66% circa dei partecipanti e dei beneficiari è costituito da piccole e medie imprese (PMI).

I fondi CIP ecoinnovazione sono destinati a sostenere nuovi prodotti, servizi e processi che utilizzano meno risorse naturali e producono meno rifiuti, meno emissioni e meno agenti inquinanti.

Nell’ambito dell’invito a presentare proposte del 2011, che consentirà di attribuire finanziamenti per 38 milioni di euro, sono benvenute le domande per progetti che riguardano la conservazione delle risorse idriche (settore prioritario) e inoltre il riciclaggio dei materiali, gli edifici sostenibili, l’industria degli alimenti e delle bevande e le imprese verdi. Il termine ultimo di presentazione delle domande è l’8 settembre 2011. Il valore aggiunto europeo è un requisito.

Contesto

L’ecoinnovazione, tra i principali elementi del piano d’azione per le tecnologie ambientali (Environmental Technologies Action Plan - ETAP), rappresenta il filone verde del programma quadro per la competitività e l’innovazione (Competitiveness and Innovation Framework Programme - CIP) e dispone di una dotazione complessiva di circa 200 milioni di euro per il periodo 2008-2013.

I progetti di ecoinnovazione sono caratterizzati da una partecipazione massiccia delle PMI, la maggior parte delle quali non ha mai ricevuto finanziamenti unionali.

Ulteriori informazioni

Per un elenco dei 42 progetti selezionati per un finanziamento nell’ambito dell’invito 2010 e per un’analisi delle proposte:

http://ec.europa.eu/environment/eco-innovation/in-action/

Per informazioni sull’invito a presentare proposte 2011 e sulle modalità di presentazione della domanda:

http://ec.europa.eu/environment/eco-innovation/getting-funds/call-for-proposals/

Per ulteriori informazioni sul CIP ecoinnovazione:

http://ec.europa.eu/ecoinnovation

Contatti:

Joe Hennon (+32 2 295 35 93)

Monica Westeren (+32 2 295 06 68)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website