Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Programma statistico europeo 2013-2017: statistiche di qualità, tempestive ed efficienti a sostegno delle politiche europee

Brussels, 21 December 2011 - “È indispensabile disporre di dati statistici di qualità per prendere decisioni basate su dati concreti e attuare correttamente le politiche dell’UE. Le statistiche sono importanti anche per aiutare i cittadini a comprendere l’Unione europea e per coinvolgerli nel processo democratico”, ha affermato Algirdas Šemeta, Commissario responsabile per Eurostat.

Per assicurare che nei prossimi anni vengano realizzate statistiche affidabili, comparabili ed economicamente convenienti, la Commissione ha adottato oggi una proposta per il Programma statistico europeo 2013-2017. Il programma, dotato di uno stanziamento di 299,4 milioni di euro, avrà una durata di 5 anni a decorrere dal 1° gennaio 2013. Il sistema statistico europeo (costituito da Eurostat e dagli istituti nazionali di statistica) sarà responsabile dell’attuazione del programma pluriennale in conformità al codice delle statistiche europee e nel rispetto dei principi di indipendenza, integrità e responsabilità. Una parte consistente del bilancio sarà assegnata agli Stati membri a sostegno dell’attuazione del programma a livello nazionale.

Il programma statistico europeo stabilisce 3 obiettivi fondamentali per il periodo 2013-2017, ossia:

  • fornire statistiche di alta qualità per progettare, controllare e valutare al meglio le politiche dell’UE;

  • mettere in atto metodi più efficienti per produrre statistiche europee;

  • rafforzare il ruolo centrale del sistema statistico europeo nel panorama delle statistiche ufficiali a livello mondiale.

Il programma prevede una suddivisione di questi obiettivi generali in voci più specifiche, illustrando i dettagli della relativa attuazione. Ogni anno sarà redatto un programma di lavoro annuale che indicherà le azioni concrete necessarie per raggiungere tali obiettivi. La necessità di informazioni deve essere considerata a fronte delle risorse disponibili e dell’onere che costituisce per i cittadini e le imprese rispondere ai questionari e ai sondaggi necessari per compilare le statistiche. Il programma statistico europeo evidenzia pertanto alcune aree sulle quali ci si concentrerà maggiormente, in linea con le priorità più ampie dell’UE come la strategia Europa 2020, il rafforzamento della governance economica, i cambiamenti climatici, la crescita e la coesione sociale, l’Europa dei cittadini e la globalizzazione.

Mentre il processo di definizione delle politiche dell’Unione influenzerà pesantemente il sistema statistico europeo nei prossimi anni, le statistiche realizzate nell’ambito del nuovo programma saranno a disposizione in egual misura di altri responsabili del processo decisionale, ricercatori, imprese e cittadini europei.

Contesto

Negli ultimi anni il sistema statistico europeo (SSE) ha dovuto affrontare non poche difficoltà. La domanda di statistiche di alta qualità, tempestive e ancora più complesse è in aumento, mentre le risorse disponibili per realizzare e diffondere tali statistiche sono più limitate. L’SSE è chiamato ad essere più efficiente e più flessibile per rispondere a queste sfide e contribuire allo sviluppo e all’attuazione delle politiche dell’UE. Queste difficoltà sono state affrontate nella comunicazione della Commissione sul metodo di produzione delle statistiche europee e la strategia dell’SSE per attuarlo. L’attuazione della comunicazione e della strategia sono al centro del programma statistico europeo.

Il programma comincerà già nel 2013, succedendo al programma in corso che terminerà nel 2012. Secondo le norme vigenti, il programma statistico europeo non può avere durata superiore a cinque anni e terminerà pertanto nel 2018.

Fasi successive

Il progetto di regolamento sarà ora discusso in sede di Consiglio e di Parlamento europeo in prospettiva della sua adozione entro la fine del 2012; il nuovo programma potrà così avere inizio il 1° gennaio 2013. Parallelamente proseguiranno i negoziati sul quadro finanziario pluriennale per l’intero bilancio dell’Unione (MEMO/11/468).

Per ulteriori informazioni sul programma: MEMO/11/939

Contacts :

Emer Traynor (+32 2 292 15 48)

Natasja Bohez Rubiano (+32 2 296 64 70)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website