Navigation path

Left navigation

Additional tools

European Commission - Press release

L’UE afferma la necessità di agire immediatamente per ridurre disoccupazione giovanile

Bruxelles, 20 dicembre 2011 – A fronte di un tasso di disoccupazione giovanile stabilizzatosi al 21% la Commissione chiede a Stati membri, sindacati e imprese di unire le forze e agire con decisione per affrontare il problema. La nuova iniziativa Opportunità per i giovani, adottata oggi dalla Commissione, invita gli Stati membri a impegnarsi a prevenire l'abbandono scolastico aiutando i giovani a sviluppare competenze che rispondano alle esigenze del mercato del lavoro, garantendo la possibilità di esperienze professionali e di formazione sul posto di lavoro e agevolando l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. La Commissione sollecita gli Stati membri a fare un miglior uso del Fondo Sociale Europeo, che dispone di 30 miliardi di euro destinati a finanziare nuovi progetti non ancora assegnati. La Commissione ha inoltre proposto una serie di iniziative concrete che saranno finanziate direttamente dai fondi europei.

“L’iniziativa Opportunità per i giovani” - ha dichiarato José Manuel Barroso, Presidente della Commissione europea – “ dimostra ai giovani europei che siamo attenti alla loro situazione. Abbiamo dato ascolto alle loro richieste, ripetute da Madrid a Bruxelles, di essere parte attiva della società europea. Per arrivarci occorre avere un lavoro.. La riforma a lungo termine del mercato del lavoro è una necessità evidente, ma ci vorrà tempo perché produca I risultati attesi. Con questa iniziativa affermiamo la necessità di agire immediatamente per ridurre la disoccupazione giovanile.”

László Andor, Commissario responsabile per l'occupazione, gli affari sociali e l'integrazione, ha posto in rilievo l’importanza di affrontare il problema della disoccupazione giovanile: “La condizione dei giovani in molti paesi europei sta diventando drammatica. Senza un intervento deciso a livello europeo e nazionale rischiamo di lasciare indietro questa generazione, con pesanti costi economici e sociali.” Rilevando che l’incidenza sulla società del tasso attuale di disoccupazione giovanile è stimata in circa due miliardi di euro la settimana - più dell'1% del PIL dell'Unione - il Commissario ha aggiunto: “La tendenza attuale non può continuare, dobbiamo dare speranza ai giovani. Sono loro il nostro futuro”.

La Commissione metterà a disposizione fondi per l’assistenza tecnica destinati a sostenere gli Stati membri nell’impiego dei fondi europei disponibili, in particolare dal Fondo Sociale Europeo che dispone ancora 30 miliardi di euro per finanziare nuovi progetti.

Maggiori dettagli

I principali interventi finanziati direttamente dalla Commissione nell’ambito della nuova iniziativa Opportunità per i giovani sono:

  • la realizzazione da parte degli Stati membri di uno progetto "garanzia per i giovani”, finalizzato ad assicurare che entro quattro mesi dalla conclusione degli studi i giovani siano impegnati in studi di livello superiore, nel lavoro o nella formazione. Il progetto verrà sostenuto dalla Commissione con un finanziamento di 4 milioni di euro;

  • il supporto all’apprendistato attraverso un finanziamento di 1,3 milioni di euro del Fondo sociale europeo. Un incremento del 10% per la fine del 2013 permetterebbe di raggiungere un totale di 370 000 nuovi posti di apprendista;

  • l’impiego di 3 milioni dell’assistenza tecnica per il Fondo sociale europeo per finanziare il sostegno agli Stati membri nella predisposizione di schemi di sostegno ai giovani che avviano nuove imprese o imprese sociali;

  • l’obiettivo per il 2012 di almeno 130 000 tirocini nell’ambito dei programmi ERASMUS e Leonardo da Vinci, con ampie risorse destinate ai tirocini in azienda;

  • l’ assistenza finanziaria nel 2012-2013 a 5 000 giovani per trovare lavoro in un altro stato membro con l’iniziativa "il tuo primo posto di lavoro EURES";

  • l’aumento delle risorse del Servizio volontario europeo per fornire almeno 10 000 occasioni di volontariato nel 2012;

  • la presentazione nel 2012 di un piano per tirocini di alta qualità nell'UE;

  • il finanziamento di ulteriori 600 scambi nell’ambito del programma Erasmus per i giovani imprenditori.

Le azioni proposte dalla Commissione agevoleranno ulteriori interventi degli Stati membri rivolti ai giovani da realizzare nell'ambito della prossima generazione di programmi del Fondo sociale europeo e come parte del bilancio UE 2014-2020.

Contesto

Ci sono 5 milioni di giovani disoccupati oggi in Europa e 7,5 milioni di giovani tra i 15 e i 24 anni che non lavorano, non studiano e non prendono parte a programmi di formazione. Questo non riguarda soltanto i giovani poco qualificati: sempre più spesso anche i laureati non riescono a trovare il primo lavoro.

La Commissione intende agire per facilitare la transizione tra la scuola e il lavoro e semplificare l'accesso al mercato del lavoro per i giovani disoccupati in Europa, mobilitando tutti gli attori interessati e tutte le possibili fonti europee di finanziamento. Lo scopo è aiutare i giovani che non stanno studiando né lavorando a trovare un lavoro o a tornare alla formazione, e aiutare coloro che hanno un titolo universitario a entrare nel mondo del lavoro.

La Commissione darà tutto il massimo appoggio agli Stati membri in questo compito, fornendo sia indirizzi operativi che assistenza concreta. Nell’ambito della strategia Europa 2020 gli Stati membri dovranno affrontare nel 2012 il tema della disoccupazione giovanile nel loro programma nazionale di riforma, e le politiche e i provvedimenti destinati ai giovani verranno presi in considerazione nell’ambito delle raccomandazioni specifiche per i singoli paesi. La Commissione continuerà a valutare e analizzare i provvedimenti presi dagli stati membri per combattere la disoccupazione giovanile, e riferirà in proposito alla riunione informale del Consiglio dei ministri del lavoro e degli affari sociali nell’aprile 2012.

Per ulteriori informazioni

Comunicazione sull’Iniziativa opportunità per i giovani

http://ec.europa.eu/social/BlobServlet?docId=2788&langId=en

Memo/11/928

Youth on the Move:

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=950&langId=it

Contatti :

Cristina Arigho (+32 2 298 53 99)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website