Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Ristabiliamo la fiducia nei bilanci: la Commissione europea punta ad un mercato della revisione contabile aperto, dinamico e di qualità

Bruxelles, 30 novembre 2001 – La crisi finanziaria del 2008 ha portato allo scoperto disfunzioni non trascurabili del sistema europeo di revisione contabile. Dalle revisioni condotte appena prima, durante e dopo la crisi risultavano "a posto" alcuni grandi istituti finanziari la cui solidità era invece minata da gravi debolezze strutturali. Critiche alla qualità delle revisioni contabili sono giunte anche dalle autorità nazionali di vigilanza, contenute nelle ultime relazioni di ispezione.

Grazie alle proposte adottate oggi dalla Commissione europea, questa situazione è destinata a cambiare: verrà infatti chiarito il ruolo dei revisori e saranno introdotte norme più severe per questo settore, che rafforzeranno l'indipendenza dei revisori e diversificheranno l'offerta in un mercato al momento fortemente concentrato. La Commissione propone inoltre di creare un mercato unico dei servizi di revisione legale, che consenta ai revisori abilitati ad esercitare la professione in uno Stato membro di esercitarla liberamente e senza difficoltà in tutta Europa. Si prospetta anche una maggiore vigilanza dei revisori nell'UE, da effettuarsi in maniera più coordinata. Tutte queste misure dovrebbero, nell'insieme, migliorare la qualità delle revisioni legali condotte nell'UE e ristabilire la fiducia nei bilanci sottoposti a revisione, in particolare quelli di banche, assicurazioni e grandi società quotate in borsa.

Il commissario per il Mercato interno e i servizi, Michel Barnier, ha dichiarato in proposito: "La fiducia degli investitori nelle revisioni contabili è stata scossa dalla crisi e credo che sia necessario apportare cambiamenti in questo settore: dobbiamo ripristinare la fiducia nei bilanci delle società. Con le proposte di oggi si mette mano alle debolezze che caratterizzano oggi il mercato europeo della revisione contabile: saranno eliminati i conflitti di interessi, saranno garantite l'indipendenza e una robusta vigilanza, sarà favorita la diversità in quello che è ora un mercato troppo concentrato, in particolare nel segmento superiore".

Contesto

La legge affida ai revisori contabili il compito di formulare un giudizio sulla verità e sulla giustezza del bilancio delle società sottoposte a revisione. La crisi finanziaria ha portato allo scoperto i punti deboli della revisione legale dei conti, in particolare quelle effettuate su banche e istituti finanziari. Da più parti sono emerse preoccupazioni sull'esistenza di conflitti d'interesse e sulla possibilità di accumulo di rischi sistemici, dal momento che il mercato è di fatto dominato da quattro società (note con il nome di "the Big Four"), cioè Deloitte, Ernst & Young, KPMG e PricewaterhouseCoopers.

Elementi chiave della proposta

Le proposte che riguardano le revisioni legali dei conti di enti di interesse pubblico, quali banche, assicurazioni e società quotate, prefigurano misure volte a rafforzare l'indipendenza dei revisori e a rendere più dinamico il mercato della revisione legale. Le misure più importanti su questo fronte sono descritte di seguito.

Rotazione obbligatoria delle imprese di revisione: la durata massima di un incarico sarà di 6 anni, dopodiché l'impresa di revisione dovrà ruotare (sono previste alcune deroghe). Dovranno poi trascorrere 4 anni prima che un'impresa di revisione possa nuovamente effettuare la revisione legale dei conti del medesimo cliente. Il periodo al termine del quale è obbligatoria la rotazione può essere prolungato a 9 anni in caso di revisioni congiunte, ossia se l'ente sottoposto a revisione designa più di un'impresa per la revisione del proprio bilancio, il che dovrebbe di per sé migliorare la qualità della revisione (principio del doppio controllo). Le revisioni congiunte, non rese obbligatorie, sono però in tal modo incoraggiate.

Gare d'appalto obbligatorie: al momento di selezionare un nuovo revisore, gli enti di interesse pubblico dovranno indire una procedura d'appalto aperta e trasparente. Il comitato per il controllo interno e per la revisione contabile (dell'ente sottoposto a revisione) dovrà avere un ruolo attivo nella procedura di selezione.

Servizi diversi dalla revisione: le imprese di revisione contabile non potranno fornire ai loro clienti sottoposti a revisione servizi diversi dalla revisione. Inoltre, le grandi imprese di revisione saranno tenute a separare le attività di revisione dalle altre attività, onde evitare ogni rischio di conflitto di interessi.

Vigilanza europea del settore della revisione contabile: dato il contesto mondiale in cui operano le imprese di questo settore, è inoltre importante garantire che il controllo delle reti di revisione sia coordinato e svolto in cooperazione, sia a livello unionale che internazionale. La Commissione propone quindi di affidare all'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (AESFEM) il coordinamento delle attività di vigilanza dei revisori.

Esercizio della professione di revisore in tutta Europa: la Commissione propone di creare un mercato unico delle revisioni legali, introducendo un passaporto europeo per la professione di revisore. A tal fine, in base alle proposte odierne, le imprese di revisione contabile potranno fornire i loro servizi in tutto il territorio dell'UE e tutti i revisori e le imprese di revisione legali, nell'effettuare la revisione legale dei conti dei loro clienti, dovranno rispettare i principi internazionali di revisione.

Riduzione della burocrazia per le piccole imprese di revisione: per le piccole e medie imprese la proposta consente anche di applicare le norme previste in modo proporzionato.

MEMO/11/856

Le proposte si possono consultare al seguente indirizzo:

http://ec.europa.eu/internal_market/auditing/reform/index_en.htm

Contatti :

Chantal Hughes (+32 2 296 44 50)

Carmel Dunne (+32 2 299 88 94)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site