Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Erasmus per tutti: 5 milioni di potenziali beneficiari di finanziamenti UE

Bruxelles, 23 novembre 2011 - Fino a 5 milioni di persone, quasi il doppio delle attuali, potrebbero avere la possibilità di studiare o di formarsi all'estero con una borsa Erasmus per tutti, il nuovo programma dell'UE per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport proposto oggi dalla Commissione europea. Tra queste figurerebbero circa 3 milioni di studenti dell'istruzione superiore e della formazione professionale. Anche gli studenti di master beneficerebbero di un nuovo programma di garanzia dei prestiti istituito con il Gruppo Banca europea per gli investimenti. Il programma settennale Erasmus per tutti, che avrebbe un bilancio totale di 19 miliardi di EUR1, dovrebbe iniziare nel 2014.

"L'investimento nell'istruzione e nella formazione è il migliore che possiamo fare per il futuro dell'Europa. Un'esperienza di studio all'estero accresce le competenze delle persone, ne favorisce lo sviluppo personale, l'adattabilità e aumenta la loro occupabilità. Vogliamo fare in modo che un numero molto maggiore di persone tragga beneficio dal sostegno dell’UE a queste opportunità. È anche necessario aumentare gli investimenti per migliorare la qualità dell'istruzione e della formazione a tutti i livelli, in modo da poter competere con i migliori al mondo, da offrire un maggior numero di posti di lavoro e da garantire una maggiore crescita", ha dichiarato Androulla Vassiliou, Commissaria responsabile per l'Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù.

La proposta Erasmus per tutti della Commissione consentirebbe:

  • a 2,2 milioni di studenti dell'istruzione superiore di ricevere borse per compiere parte del loro percorso educativo e formativo all'estero (rispetto a 1,5 milioni nel quadro dei programmi attuali).

  • Questa cifra comprende 135 000 studenti che ricevono un sostegno per studiare in un paese extraeuropeo e gli studenti extraeuropei che vengono a studiare nell'Unione;

  • a 735 000 studenti della formazione professionale di compiere parte del loro percorso educativo e formativo all'estero (rispetto a 350 000 nel quadro del programma attuale);

  • a 1 milione di insegnanti, formatori e operatori giovanili di ricevere un finanziamento per svolgere attività di insegnamento o di formazione all'estero (rispetto a 600 000 nel quadro dei programmi attuali);

  • a 700 000 giovani di partecipare a tirocini in imprese all'estero (rispetto a 600 000 nel quadro del programma attuale);

  • a 330 000 studenti di master di ricevere garanzie sui prestiti per contribuire al finanziamento dei loro studi all'estero nel quadro di un meccanismo totalmente nuovo;

  • a 540 000 giovani di partecipare ad attività di volontariato all'estero o a scambi di giovani (rispetto a 374 000 nel quadro del programma attuale);

  • a 34 000 studenti di ricevere borse di studio destinate ad un "diploma comune" che prevede periodi di studio in almeno due istituti di istruzione superiore esteri (rispetto ai 17 600 beneficiari nel quadro del programma attuale);

  • a 115 000 istituzioni/organizzazioni del settore dell'istruzione, della formazione e/o delle attività per i giovani o ad altri organismi di ottenere finanziamenti per la creazione di oltre 20 000 "partenariati strategici" per realizzare iniziative comuni e promuovere lo scambio di esperienze e di know-how;

  • a 4 000 istituti di istruzione e imprese di creare 400 "alleanze della conoscenza" e "alleanze di competenze settoriali" per incentivare l'occupabilità, l'innovazione e l'imprenditorialità.

Contesto

Erasmus per tutti raggrupperebbe tutti gli attuali programmi dell'UE, anche quelli di dimensione internazionale, nel settore dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, sostituendo i sette programmi esistenti2 con un unico programma. Ciò aumenterà l'efficienza, semplificherà la presentazione delle domande di borse e ridurrà la duplicazione e la frammentazione.

La Commissione propone un incremento del 64% circa rispetto all'attuale bilancio settennale, che equivarrebbe a uno stanziamento di 19 miliardi di EUR per il nuovo programma nel periodo 2014-2020. Questa cifra tiene conto delle stime dell'evoluzione dell'inflazione e comprende la spesa prevista per la cooperazione internazionale, ossia le sovvenzioni destinate ai “paesi terzi”, come quelli della sponda sud del Mediterraneo3. L’aumento, senza la cooperazione internazionale, sarebbe del 72,6%.

Il nuovo programma si concentrerà sul valore aggiunto dell'UE e sull'impatto di sistema e sosterrà tre tipi di azioni: opportunità di apprendimento per i singoli, sia all'interno che al di fuori dell'UE; cooperazione istituzionale tra istituti d'istruzione, organizzazioni giovanili, imprese, autorità locali e regionali e ONG; e sostegno alle riforme negli Stati membri per modernizzare i sistemi di istruzione e formazione e promuovere l'innovazione, l'imprenditorialità e l'occupabilità.

Due terzi dei finanziamenti sarebbero spesi per le borse di mobilità per migliorare le conoscenze e le competenze.

La struttura razionalizzata del nuovo programma, insieme con i relativi investimenti notevolmente aumentati, consentiranno all'UE di offrire a studenti, tirocinanti, giovani, docenti, operatori giovanili e altri soggetti maggiori opportunità di miglioramento delle competenze, di sviluppo personale e di ampliamento delle prospettive di lavoro. Erasmus per tutti promuoverà anche la ricerca e l'insegnamento in materia di integrazione europea e sosterrà lo sport di base.

Dal 2007, una media di 400 000 persone l'anno ha ricevuto borse di studio dell'UE per studiare, formarsi e fare volontariato all'estero. In base alla proposta della Commissione, questa cifra quasi raddoppierebbe e raggiungerebbe circa 800 000 persone. (Nel 2010, 560 000 persone hanno ricevuto borse di studio nei 27 paesi membri, cfr. allegato 1).

Le prossime tappe

La presente proposta è attualmente all'esame del Consiglio (27 Stati membri) e del Parlamento europeo che prenderanno la decisione finale sul quadro di bilancio per il periodo 2014-2020.

Per ulteriori informazioni:

Cfr. anche MEMO/11/818

http://ec.europa.eu/education/erasmus-for-all

Sito Internet della Commissaria Vassiliou:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/vassiliou

Commissione europea: sito dedicato all'istruzione e alla formazione (Education and Training)

Contatti:

Dennis Abbott (+32 2 295 92 58)

Dina Avraam (+32 2 295 96 67)

Allegato 1:

La tabella riporta il numero di beneficiari di borse dell'UE per studiare, formarsi e fare volontariato nell'ambito del programma di apprendimento permanente e del programma Gioventù in azione nel 2010. (Erasmus per tutti comprenderà entrambi i programmi e mira al quasi raddoppio del numero di beneficiari in tutta l'UE).

Paese

Numero di partecipanti*

Programma di apprendimento permanente

Gioventù in azione

Totale

Austria

11000

2500

13500

Belgio

12000

4500

16500

Bulgaria

6000

5000

11000

Cipro

1500

1000

2500

Repubblica Ceca

14000

3000

17000

Danimarca

6000

2000

8000

Estonia

3000

5000

8000

Finlandia

23500

2000

25500

Francia

52000

11000

63000

Germania

63000

15000

78000

Grecia

8000

2500

10500

Ungheria

8000

4500

12500

Irlanda

4000

2000

6000

Italia

43500

6000

49500

Lettonia

4500

3000

7500

Lituania

7000

4500

11500

Lussemburgo

1000

900

1900

Malta

250

100

350

Paesi Bassi

19500

3000

22500

Polonia

23000

10500

33500

Portogallo

21000

2500

23500

Romania

12500

7500

20000

Slovacchia

6000

3500

9500

Slovenia

3500

2000

5500

Spagna

52000

10500

62500

Svezia

8500

3500

12000

Regno Unito

20750

7500

28250

Totale

435000

125000

560000

Tutte le cifre sono arrotondate al centinaio più vicino. Le cifre comprendono i partecipanti a progetti di mobilità che non hanno viaggiato per studiare, apprendere o lavorare all'estero, ad esempio le classi scolastiche.

Allegato 2:

Livelli di finanziamento proposti per settore per il periodo 2014-2020, rispetto ai programmi 2007-2013 (milioni di EUR, UE-27)

Erasmus per tutti

Programmi 2007-2013*

Anno medio
2014-2020

% di aumento

Concentrazione

Erasmus istruzione superiore (compresa l'IFP1 terziaria)

585

1100 – 1150

85 %-95 %

Studenti, personale, programmi comuni, master, partenariati strategici, alleanze della conoscenza

Erasmus istruzione superiore -dimensione internazionale (finanziamenti rubrica 4)

220

259

17%

Studenti, personale e rafforzamento delle capacità in particolare nei paesi della politica europea di vicinato

Erasmus formazione (IFP1 e apprendimento degli adulti)

330 di cui 60 per l’apprendimento degli adulti

500 – 540 di cui circa 110 per l’apprendimento degli adulti

50% - 60% complessivamente, di cui circa l'80% per l’apprendimento degli adulti

Studenti, personale, partenariati strategici, alleanze di competenze settoriali, piattaforme TI

Erasmus scuole

180

250 – 275

40 %-55 %

Personale, partenariati strategici, piattaforme web

Erasmus partecipazione dei giovani

150

190 – 210

25 %- 40 %

Giovani, personale, partenariati strategici, piattaforme TI

Sovvenzioni di funzionamento (agenzie nazionali)

55

63

15 %

Sostegno delle politiche

75

92

20 %

 

Jean Monnet

(insegnamento e ricerca sull'integrazione europea)

30

45

50 %

 

Sport

NA

34

NA

 

1 istruzione e formazione professionale

1 :

Diciannove miliardi di EUR tenendo conto dell’inflazione stimata nel periodo 2014-2020. Si tratta dell'equivalente di 16,9 miliardi di EUR ai prezzi “fissi” del 2011.

2 :

Programma di apprendimento permanente (Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius, Grundtvig), Gioventù in azione, Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati.

3 :

La cooperazione internazionale è finanziata attraverso la rubrica esterna del bilancio pluriennale e comprende Tempus, Alfa, Edulink e parte di Erasmus Mundus.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website