Navigation path

Left navigation

Additional tools

Ridurre gli oneri normativi per le piccole imprese

European Commission - IP/11/1386   23/11/2011

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Ridurre gli oneri normativi per le piccole imprese

Bru xelles, 23 novembre 2011 – La Commissione presenta oggi una nuova impostazione volta a garantire una migliore risposta dell’Unione europea alle esigenze delle piccole imprese. D’ora in poi, la Commissione europea cercherà, ogniqualvolta possibile, di esentare le microimprese dagli obblighi imposti dalla legislazione dell’UE o di introdurre regimi speciali per ridurre al minimo indispensabile gli oneri normativi che gravano su di esse. In una relazione al Consiglio e al Parlamento europeo, la Commissione presenta un elenco di iniziative di questo genere, alcune già avviate e altre da esaminare per il futuro, e annuncia l’introduzione di strumenti più incisivi per garantire la partecipazione delle microimprese e delle piccole e medie imprese (PMI) all’elaborazione delle nuove iniziative dell’Unione.

Il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha dichiarato: "In questo momento di crisi ci stiamo impegnando strenuamente per creare le migliori condizioni possibili per la crescita e l’occupazione. Le imprese più piccole hanno un ruolo fondamentale nella ripresa economica, ma sono al tempo stesso le più vulnerabili: per esse, infatti, il rispetto delle normative può risultare dieci volte più oneroso che per le grandi società. Vogliamo pertanto aiutarle, riducendo al minimo gli oneri normativi affinché il loro potenziale di crescita venga sfruttato appieno a vantaggio dell’economia europea".

Dal gennaio 2012 la Commissione si adopererà per:

  • intensificare la ricerca , nella legislazione europea vigente e futura, di esenzioni o di riduzioni degli oneri per le microimprese;

  • rafforzare i processi di consultazione delle microimprese e di altre PMI ai fini del riesame della normativa vigente dell’UE e dell’elaborazione di nuove norme europee;

  • definire quadri di valutazione a nnuali per determinare i vantaggi effettivi per le imprese e garantire costante attenzione alle loro esigenze e ai loro interessi.

Contesto

L’ “Atto per il mercato unico” e lo “Small Business Act” riveduto, fondato sul principio del “pensare anzitutto in piccolo” sottolineano chiaramente l’impegno della Commissione a sostenere lo sviluppo delle PMI europee. Le iniziative varate oggi sono le ultime di una serie di misure previste dal programma per una normativa intelligente, volto a migliorare la legislazione per le imprese europee. Grazie al programma modulato di semplificazione sono già stati adottati circa 200 atti giuridici che recano vantaggi sostanziali alle imprese; con il piano d’azione per la riduzione degli oneri amministrativi, la Commissione ha presentato proposte che comportano un risparmio di 39 miliardi di euro per le imprese.

Per maggiori informazioni:

Per leggere il testo integrale della relazione :

http://ec.europa.eu/governance/better_regulation/documents/minimizing_burden_sme_EN.pdf

Per ulteriori informazioni (EN):

Legiferare meglio : http://ec.europa.eu/governance/better_regulation/index_it.htm

Small Business Act:

http://ec.europa.eu/enterprise/policies/sme/small-business-act/index_en.htm

Contatti :

Pia Ahrenkilde Hansen (+32 2 295 30 70)

Jens Mester (+32 2 296 39 73)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website