Navigation path

Left navigation

Additional tools

Task force della Commissione sulla Grecia: le azioni di assistenza tecnica segnano rapidi progressi

European Commission - IP/11/1183   13/10/2011

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Task force della Commissione sulla Grecia: le azioni di assistenza tecnica segnano rapidi progressi

Bruxelles, 13 ottobre 2011 – Mercoledì 12 ottobre la task force per la Grecia ha organizzato la sua prima riunione di coordinamento ad alto livello cui hanno partecipato le autorità greche, gli Stati membri e le organizzazioni internazionali che prestano assistenza tecnica alla Grecia. Sulla base delle questioni individuate nel protocollo di intesa tra le autorità greche e la troika, nonché basandosi su un primo elenco di richieste dell'amministrazione greca pervenuto il 4 ottobre, i partecipanti hanno discusso su come organizzare al meglio l’assistenza tecnica alla Grecia, la quale si concentrerà su tre settori principali:

  • crescita e occupazione, per promuovere misure accelerate incentrate sui fondi UE volte a creare un migliore contesto imprenditoriale e misure settoriali per l’energia, il turismo, l'agroalimentare e la gestione dei rifiuti;

  • imposte, controllo della spesa e privatizzazioni;

  • riforme strutturali orizzontali del mercato del lavoro, della sanità pubblica, della giustizia, dell'amministrazione pubblica e della gestione dei rifiuti.

In tale occasione il commissario Rehn ha dichiarato: "Non posso che sottolineare con forza l'importanza dell'evento odierno. Per me questa riunione rappresenta il segnale di partenza di uno sforzo concertato a livello europeo per aiutare la Grecia ad attuare le riforme strutturali quanto mai necessarie per la sua ripresa".

La task force intende rafforzare, accelerare e ampliare i lavori già in corso a sostegno dell'amministrazione greca. Per avere un quadro completo dei bisogni e dell'offerta di assistenza tecnica, la task force ha invitato rappresentanti ad alto livello degli Stati membri, della Norvegia e di organizzazioni europee e internazionali (compresi BEI, FEI, FMI e OCSE). La delegazione greca era guidata dal viceministro per l'amministrazione pubblica e l'e-government Pantelis Tzortzakis.

La riunione, durata un giorno intero, ha dimostrato la solidarietà degli Stati membri e delle organizzazioni internazionali nei confronti della Grecia nel processo di riforma in corso. Le discussioni hanno consentito di raggiungere progressi concreti per quanto riguarda i bisogni più urgenti di assistenza tecnica in alcune aree prioritarie:

  • avviare 100 progetti prioritari ad alto livello nel quadro dei Fondi strutturali, il che consentirà il migliore uso possibile dei restanti 15 miliardi di euro previsti per la Grecia nel programma 2007-2013 dei Fondi strutturali e del Fondo di coesione; fornire assistenza per l’accesso delle PMI ai finanziamenti e per partenariati fondamentali tra pubblico e privato;

  • avviare un importante piano d’azione con la partecipazione di vari Stati membri e dell'FMI nei settori fondamentali della fiscalità, del bilancio e della spesa pubblica;

  • preparare le riforme amministrative concrete da attuare in Grecia, sulla base di un'analisi dell'OCSE e del sostegno possibile da parte di alcuni Stati membri.

I partecipanti hanno sottolineato la necessità che l'amministrazione greca si appropri pienamente dell'assistenza tecnica disponibile e ne faccia il miglior uso possibile. È stato deciso che in futuro le riunioni di coordinamento ad alto livello si terranno a intervalli di qualche mese.

Contesto

A seguito di una richiesta del primo ministro greco Papandreou e del sostegno espresso dal Consiglio europeo di giugno, il presidente della Commissione Barroso ha istituito la task force con il compito di coordinare l’assistenza tecnica di cui la Grecia ha bisogno per attuare il programma di aggiustamento UE/FMI e di raccomandare misure legislative, regolamentari, amministrative e, se necessario, di (ri)programmazione per accelerare l'uso dei fondi UE, ponendo l'accento sulla competitività, la crescita e l'occupazione/formazione.

La task force riferisce con cadenza trimestrale alla Commissione e al governo greco sui progressi compiuti.

La task force migliorerà l'efficienza dell'assistenza tecnica a favore della Grecia:

  • fungendo da interlocutore unico/principale per le autorità greche per quanto riguarda l’assistenza tecnica;

  • mobilizzando risorse degli Stati membri e di altri organismi in modo efficiente e coordinato;

  • destinandole ai settori in cui possono avere l'impatto maggiore in termini di miglioramento dei servizi pubblici di base e di rafforzamento della crescita e dell'occupazione.

La task force ha avviato l'attività il 1°.9.2011. Da allora, essa opera a stretto contatto con le autorità greche per individuare i bisogni da soddisfare, nonché con gli Stati membri e le organizzazioni internazionali che offrono assistenza tecnica.

Sono in corso iniziative per razionalizzare il programma di assistenza nel quadro dei Fondi strutturali e dare la priorità ad una serie di progetti volti a migliorare l'uso del sostegno disponibile nel quadro dei Fondi strutturali.

Un programma di assistenza tecnica è in corso di elaborazione sulla base di una stretta collaborazione con le autorità greche, in modo da rispondere ai loro bisogni prioritari. Sono stati avviati ampi contatti con i principali ministeri greci, al fine di individuare i settori prioritari.

La prima relazione trimestrale, prevista per l'inizio di novembre, consentirà di consolidare i risultati e i metodi di lavoro emersi in occasione della conferenza del 12.10.2011. La relazione sarà messa a disposizione degli Stati membri e delle altre organizzazioni che partecipano al programma di assistenza tecnica.

Contatti :

Olivier Bailly (+32 2 296 87 17)

Pia Seppälä (+32 2 299 24 88)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website