Navigation path

Left navigation

Additional tools

La Commissione avvia un gruppo di esperti di alto livello sull'alfabetizzazione, presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi

European Commission - IP/11/115   01/02/2011

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/11/115

Bruxelles, 1° febbraio 2011

La Commissione avvia un gruppo di esperti di alto livello sull'alfabetizzazione, presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi

Uno su cinque quindicenni in Europa, nonché numerosi adulti, sono privi delle capacità fondamentali di lettura e di scrittura, il che rende loro più ardua la ricerca di un lavoro e li pone a rischio di esclusione sociale. Per contribuire a risolvere il problema, la Commissione europea ha istituito un gruppo di esperti indipendenti con l'incarico di individuare metodi per migliorare i livelli di alfabetizzazione. Il gruppo, che si è incontrato per la prima volta in data odierna a Bruxelles, è presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi, inviata speciale in tema di "Alfabetizzazione per lo sviluppo" per l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO). I ministri dell'UE si sono prefissi l'obiettivo di ridurre a meno del 15% entro il 2020 la percentuale di alunni che riscontrano difficoltà nella lettura, nella matematica e nelle scienze.

Androulla Vassiliou, commissario europeo per l'Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha affermato: "L'avvio di questo gruppo segna l'inizio di una campagna europea volta a individuare le cause principali dei bassi livelli di alfabetizzazione. Troppi europei si trovano esclusi dal mercato del lavoro e incapaci di contribuire pienamente alla società poiché non possiedono le capacità fondamentali di lettura e di scrittura. Se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi per l'Europa 2020 per una crescita intelligente e inclusiva, dobbiamo agire ora per risolvere il problema."

La principessa Laurentien ha aggiunto: “Accolgo favorevolmente questa iniziativa dato che è ora che l'Europa faccia fronte alla scomoda realtà di alti livelli di analfabetismo entro i suoi confini. Questa iniziativa contribuirà a sfatare il tabù che persiste a tutt'oggi. L'analfabetismo ostacola la crescita economica e l'integrazione. Affrontando il problema dell'analfabetismo, possiamo anche contribuire a soluzioni in una vasta gamma di altri settori, quali povertà, occupabilità e condizioni sane di vita. Insieme agli esperti, speriamo di fornire un quadro chiaro delle questioni da affrontare e in che modo l'alfabetizzazione può aiutarci a creare economie forti e competitive e società sane all'interno dell'UE."

Migliorare i livelli di alfabetizzazione in Europa

Dagli ultimi risultati del Programma per la valutazione internazionale degli studenti (PISA), un'indagine mondiale sui risultati dei quindicenni nella lettura, in matematica e nelle scienze, si evince che un quindicenne su cinque, ossia il 20%, ha capacità ridotte di lettura. I risultati, elaborati ogni tre anni dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE), mostrano che dal 2000 l'Europa è leggermente migliorata. Sono peraltro necessari ulteriori sforzi se i paesi dell'UE vogliono raggiungere il loro obiettivo di meno del 15% di bassi rendimenti nella lettura, in matematica e nelle scienze entro il 2020.

Per gli adulti è altrettanto urgente agire. Circa 80 milioni di adulti in Europa – un terzo della forza di lavoro – hanno soltanto capacità ridotte o di base, ma le stime dimostrano che la percentuale di posti di lavoro che richiedono qualifiche elevate aumenterà al 35% entro la fine del decennio, rispetto al 29% attuale. La capacità di leggere e di scrivere è fondamentale, quanto meno perché rappresenta la chiave per un ulteriore apprendimento.

I piani dell'UE per migliorare i livelli di alfabetizzazione sono collegati alle iniziative faro Europa 2020 "Youth on the Move" e "Agenda per nuove competenze e nuovi posti di lavoro", entrambe miranti a migliorare i livelli delle competenze in Europa grazie ad una migliore qualità dell'istruzione e della formazione.

Obiettivo del gruppo ad alto livello sull'alfabetizzazione

L'obiettivo del gruppo ad alto livello sull'alfabetizzazione è quello di conferire visibilità e importanza politica al problema del miglioramento dei livelli di alfabetizzazione in Europa. Esso analizzerà i dati scientifici e valuterà le politiche migliori. Gli 11 membri del gruppo sono esperti sull'alfabetizzazione e provengono da ambienti accademici, politici e imprenditoriali. Si prega di cliccare sul link per dati biografici e osservazioni da parte dei membri.

Iniziative successive

Il gruppo ad alto livello si riunirà regolarmente nei prossimi 18 mesi e presenterà le proposte di natura politica alla Commissione entro la metà del 2012. In base alle proposte del gruppo, il commissario Vassiliou trasmetterà raccomandazioni ai ministri dell'Istruzione nell'autunno 2012. Su tale base, gli Stati membri e la Commissione continueranno a seguire la questione come parte del loro quadro strategico di cooperazione sull'istruzione e sulla formazione ("Istruzione e formazione 2020").

Ulteriori informazioni:

Commissione europea: Istruzione e formazione

Commissione europea: Europa 2020

ALLEGATO

1) Percentuale di bassi rendimenti nella lettura, PISA 2000-20091

2000

2003

2006

2009

Change 2006-2009 (percentage points)

Austria

19.3

20.7

21.5

27.5

 +6.0

Belgium

19.0

17.9

19.4

17.7

-1.7

Bulgaria

40.3

 :

51.1

41.0

-10.1

Czech Republic

17.5

19.4

24.8

23.1

-1.7

Denmark

17.9

16.5

16.0

15.2

-0.8

Estonia

 :

13.6

13.3

-0.3

EU (25 countries)

 

 

23.1

19.6

 -3.5

Finland

7.0

5.7

4.8

8.1

+3.3

France

15.2

17.5

21.7

19.8

-1.9

Germany

22.6

22.3

20.0

18.5

-1.5

Greece

24.4

25.2

27.7

21.3

-6.4

Hungary

22.7

20.5

20.6

17.6

-3.0

Ireland

11.0

11.0

12.1

17.2

+5.1

Italy

18.9

23.9

26.4

21.0

-5.4 

Latvia

30.1

18.0

21.2

17.6

-3.6

Lithuania

 :

25.7

24.3

-1.4

Luxembourg

(35.1)

22.7

22.9

26.0

+3.1

Netherlands

(9.5)

11.5

15.1

14.3

-0.8

Poland

23.2

16.8

16.2

15.0

-1.2

Portugal

26.3

22.0

24.9

17.6

-7.2

Romania

41.3

:

53.5

40.4

-13.1

Slovakia

:

24.9

27.8

22.3

-5.5

Slovenia

:

:

16.5

21.2

+4.7

Spain

16.3

21.1

25.7

19.6

-6.1

Sweden

12.6

13.3

15.3

17.4

+2.1

UK

(12.8)

 :

19.0

18.4

-0.4

: No data available

UK, LU, NL: 2000 results not comparable to later years

2) Rendimenti bassi nella lettura (2009)

Figures and graphics available in PDF and WORD PROCESSED


Source: OECD, Programme for International Student Assessment (PISA)

3) Modifiche nei risultati di lettura tra il 2006 e il 2009

Figures and graphics available in PDF and WORD PROCESSED

Source: OECD, Programme for International Student Assessment (PISA)

1 :

Low achievers in reading literacy are those pupils who are capable of completing only the least complex reading tasks such as locating a single piece of information, identifying the main theme of a text, or making a simple connection with everyday knowledge. This is based on the OECD's Programme for International Student Assessment (PISA) survey in which scores range from level 1 to level 5 (highest level). Low achievers in reading are those who score below level 2.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website