Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione europea promuove il volontariato transfrontaliero

Bruxelles, 20 settembre 2011 - La Commissione europea ha annunciato oggi la sua intenzione di migliorare ulteriormente il riconoscimento e la promozione del volontariato nell'Unione europea. Nel contesto dell'Anno europeo del volontariato 2011, la comunicazione della Commissione sulle politiche dell'UE e il volontariato presenta una serie di misure che contribuiranno a promuovere le attività di volontariato nell'Unione europea, compresa la creazione di un corpo volontario europeo di aiuto umanitario e lo sviluppo di un "passaporto europeo delle competenze”. È significativo che la Commissione europea abbia adottato per la prima volta un documento programmatico destinato esclusivamente al volontariato.

Viviane Reding, Vicepresidente della Commissione e Commissaria responsabile per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza, ha affermato: "Oggi l'Unione europea conta 100 milioni di volontari che contribuiscono a migliorare l'Europa e il mondo. L'Anno europeo del volontariato 2011 evidenzia i loro successi, incoraggia altri ad unirsi a loro e aiuta i volontari e le organizzazioni di volontariato a fare ancora di più."

Contesto

Le attività di volontariato contribuiscono direttamente agli obiettivi fondamentali delle politiche dell'UE quali l'inclusione sociale, l'occupazione, l'istruzione, lo sviluppo delle competenze e la promozione della cittadinanza. Tuttavia, non esiste un quadro giuridico chiaro per le attività di volontariato e le competenze che i volontari acquisiscono spesso non sono sufficientemente riconosciute. La Commissione si è impegnata a superare questi ostacoli al volontariato, in particolare a livello transfrontaliero.

Nella comunicazione pubblicata oggi, la Commissione illustra come l'UE e i suoi Stati membri possono iniziare a sfruttare pienamente il grande potenziale offerto dalle attività di volontariato.

Azioni per promuovere il volontariato a livello dell'UE

La Commissione ha proposto di creare un corpo volontario europeo di aiuto umanitario entro il 2012. Sono già in corso i preparativi per definire un quadro per i contributi dei volontari europei agli interventi di aiuto umanitario dell'Unione europea.

La Commissione si sta altresì adoperando per incrementare il riconoscimento delle competenze acquisite attraverso attività di volontariato, mediante lo sviluppo di un "passaporto europeo delle competenze". Ciò garantirà il riconoscimento a livello transfrontaliero delle qualifiche professionali e inoltre permetterà alle singole persone di conservare un riscontro delle capacità e delle competenze acquisite con il volontariato. Il passaporto calcherà l'esistente modello Europass (CV europeo on‑line), per consentire di registrare le competenze in modo trasparente e comparabile.

Vi sono già vari meccanismi di finanziamento del volontariato a livello dell'UE, di cui il più noto è forse il servizio volontario europeo (parte del programma dell'UE Gioventù in azione), che quest'anno celebra il 15° anniversario. Basandosi su queste esperienza positive, la Commissione intende rivolgersi maggiormente ai volontari in altri settori strategici.

La Commissione ha inoltre delineato le modalità concrete secondo le quali gli Stati membri possono utilizzare meglio il potenziale del volontariato e invita gli Stati membri ad avviare programmi nazionali per promuovere il volontariato transfrontaliero.

Per ulteriori informazioni:

Sito Internet ufficiale dell’Anno europeo del volontariato 2011:

http://europa.eu/volunteering/

Homepage di Viviane Reding, Vicepresidente e Commissaria responsabile per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/reding/index_en.htm

Annuncio della Commissione riguardo il corpo volontario europeo di aiuto umanitario:

IP/10/1543

Annuncio della Commissione sull'iniziativa "Youth on the Move", compreso il passaporto europeo delle competenze:

IP/10/1124

Link a Europass:

http://europass.cedefop.europa.eu/

Contatti :

Matthew Newman (+32 2 296 24 06)

Mina Andreeva (+32 2 299 13 82)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website