Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Premi europei a progetti educativi a sostegno dell'inclusione sociale

Commission Européenne - IP/10/585   19/05/2010

Autres langues disponibles: FR EN DE ES NL EL LT

IP/10/585

Bruxelles, 19 maggio 2010

Premi europei a progetti educativi a sostegno dell'inclusione sociale

Sei progetti educativi finanziati dall'UE e volti a promuovere l'inclusione sociale sono stati proclamati oggi vincitori dell'edizione 2010 del Premio europeo per l'apprendimento permanente. I progetti vincenti provengono dall'Italia, dalla Lituania, dal Lussemburgo, dai Paesi Bassi, dalla Norvegia e dal Regno Unito e coinvolgono partner di molti altri paesi europei. I vincitori sono stati annunciati nel corso di una conferenza a Barcellona.

Androulla Vassiliou, Commissario responsabile per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha affermato: "Il programma UE di apprendimento permanente sostiene progetti transnazionali nel campo dell'istruzione e della formazione che agiscono effettivamente al livello più vicino ai cittadini. Mi congratulo con i sei progetti vincenti: i loro organizzatori possono essere particolarmente fieri del contributo recato a quest'Anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale."

I progetti, che coinvolgevano partner in diversi paesi europei, sono stati "esempi eccellenti di ciò che si può raggiungere lavorando assieme travalicando le frontiere al fine di promuovere l'apprendimento per tutti, indipendentemente dall'età o dalla condizione sociale", ha aggiunto il Commissario.

I premi sono andati a progetti nell'ambito dell'istruzione scolastica (finanziati dal programma UE "Comenius"), dell'istruzione superiore (programma "Erasmus"), dell'istruzione degli adulti (programma "Grundtvig") e della formazione professionale ("Leonardo da Vinci"), nonché nell'ambito delle "Lingue" e delle "Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione".

I premi europei per l'apprendimento permanente sono stati annunciati in una conferenza svoltasi a Barcellona sul futuro dei principali programmi UE in materia di istruzione e formazione nella prospettiva dopo il 2013. La conferenza esamina il modo migliore per sviluppare il sostegno dell'UE agli scambi transfrontalieri di studenti e insegnanti nonché ai partenariati transnazionali tra le istituzioni d'istruzione e di formazione oltre a contemplare le modalità per una semplificazione del programma UE sull'apprendimento permanente.

Per saperne di più:

"Education and training for social inclusion. European Success Stories" (L'istruzione e la formazione per l'inclusione sociale. Un successo europeo) – con particolari sui progetti vincenti e altri 20 progetti che figurano nella rosa dei progetti selezionati per il premio europeo per l'apprendimento permanente:

http://ec.europa.eu/education/pub/pdf/llp/llp10_en.pdf

Commissione europea: il programma di apprendimento permanente (LLP):

http://ec.europa.eu/llp

Programma di apprendimento permanente, conferenza annuale 2010, "Looking beyond 2013" (la prospettiva dopo il 2013):

http://www.llpconference.eu/

Anno europeo della lotta alla povertà e all'esclusione sociale 2010:

http://www.2010againstpoverty.eu

Allegato 1:

I progetti vincenti

Comenius (istruzione scolastica):

Learning Migration network

Università di Stavanger, NORVEGIA

The Learning Migration network ha aiutato 170 scuole, istituti di formazione dei docenti, autorità della pubblica istruzione e ONG di 19 paesi a lavorare assieme per migliorare l'apprendimento e l'insegnamento nelle classi multiculturali. La rete ha organizzato eventi culturali tra cui festival e proiezioni di film prodotti dai bambini, di contesto migrante o meno, sulle loro vite e i loro sogni.

Erasmus (istruzione superiore):

ATHENA II – Advanced Thematic Network of Women’s Studies in Europe

Università di Utrecht, PAESI BASSI

Questa rete di rappresentanti del mondo accademico, operatori professionali e organizzazioni della società civile si occupa di diritti delle donne, parità di genere e diversità. Essa coinvolge più di 100 istituzioni partner e, con i suoi seminari, conferenze e pubblicazioni, intende attingere alle esperienze di gruppi che di norma non interagiscono con il mondo accademico.

Grundtvig (istruzione degli adulti):

Sing, smooth and smile

Ansamblis “Senoji muzika” (Associazione “Vecchia musica”), LITUANIA

Il progetto Grundtvig "Sing, smooth and smile" ha sostenuto famiglie e comunità emarginate, giovani madri e future madri, anziani e disabili. Il progetto ha usato la musica etnica quale strumento di terapia e di apprendimento nel contesto dell'assistenza nella collettività.

Leonardo da Vinci (istruzione e formazione professionale):

Made in Jail!,

Défi -job asbl, LUSSEMBURGO

Il progetto Leonardo da Vinci "Made in Jail!" ha creato un negozio elettronico per promuovere le capacità imprenditoriali tra i carcerati, nel contempo ispirando loro speranza e motivazione. I carcerati che stavano per purgare la loro condanna sono stati incoraggiati a produrre e a vendere prodotti artigianali con l'etichetta “Made in Jail” (fatto in carcere).

Lingue

The Language Café

Università di Southampton, REGNO UNITO

Il progetto Language Café offre un approccio innovativo all'apprendimento delle lingue in un contesto rilassato per persone di tutte le età e di tutti i contesti sociali. In otto paesi europei vi sono 29 caffè di questo tipo. Altri ancora sono stati aperti di recente e hanno ampliato il loro campo di attività in modo da offrire un aiuto specializzato a immigranti e alle persone che usano il linguaggio dei segni.

Tecnologia dell'informazione e comunicazione (TIC)

Grandparents & Grandchildren,

Ente ACLI Istruzione Professionale – Friuli Venezia Giulia (EnAIPFVG), ITALIA

Il progetto TIC "Grandparents & Grandchildren" capovolge il consueto modello di apprendimento poiché nel suo ambito sono gli adulti a imparare dai bambini. Giovani volontari hanno offerto agli anziani l'opportunità di acquisire abilità informatiche in un contesto amichevole. Il dialogo tra le generazioni è stato utile anche per i giovani che hanno così potuto sviluppare le loro capacità di comunicazione.


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site