Navigation path

Left navigation

Additional tools

IP/10/482

Bruxelles, 30 aprile 2010

Giornata mondiale della libertà di stampa: la Commissione indice il premio giornalistico Lorenzo Natali 2010 dedicato allo sviluppo

Il prossimo 3 maggio, in occasione della giornata mondiale della libertà di stampa, verrà indetto ufficialmente dalla Commissione europea il premio Lorenzo Natali 2010. Organizzato in partenariato con Reporters sans Frontières e con la World Association of Newspapers, il premio ricompensa i migliori lavori giornalistici sui temi dello sviluppo, della democrazia e dei diritti umani.

Andris Piebalgs, commissario europeo per lo sviluppo, ha dichiarato: "Con il premio Lorenzo Natali, la Commissione intende ricompensare quei giornalisti che hanno contribuito a diffondere i temi dello sviluppo, della democrazia e dei diritti umani. Nel portare alla luce le realtà locali, molti giornalisti, che operano in condizioni spesso difficili, svolgono un indispensabile ruolo di sensibilizzazione dell'opinione pubblica circa l'importanza della politica di sviluppo. Per questo motivo vogliamo aiutarli a svolgere questa missione di informazione e far progredire così la lotta contro la povertà."

Dal 1992 il premio Natali è un concorso internazionale che ricompensa i migliori lavori giornalistici sui temi dello sviluppo, della democrazia e dei diritti umani. Il premio si rivolge ai giornalisti delle testate radiotelevisive, della carta stampata e online. Nel 2009 vi hanno partecipato oltre 1000 giornalisti provenienti da 130 paesi.

La presentazione delle candidature sarà aperta fino al 31 agosto 2010 (www.prixnatali2010.eu). La premiazione si terrà il prossimo dicembre a Bruxelles nell'ambito di una cerimonia di assegnazione alla presenza del commissario europeo per lo sviluppo, Andris Piebalgs.

I premi, per un totale di 60.000 euro, verranno attribuiti a 17 giornalisti selezionati su cinque aree geografiche: Africa, Europa, Maghreb/Medio Oriente, Asia e America latina/Caraibi.

Contesto:

Da vent'anni, il premio Natali rientra a pieno titolo nella politica di sviluppo della Commissione europea. Difendere la libertà di espressione, la democrazia, i diritti umani e lo sviluppo vuol dire contribuire al buon governo, alla pace e alla diffusione di migliori condizioni di vita nei paesi più poveri.

Anche quest’anno, il premio Lorenzo Natali è indetto dalla Commissione europea in collaborazione con alcune delle più note associazioni giornalistiche mondiali:

  • Reporters Sans Frontières, vincitrice del premio Sacharov per la libertà di pensiero nel 2005;

  • la World Association of Newspapers (WAN), che rappresenta complessivamente oltre 18.000 testate nei cinque continenti.

Lorenzo Natali (1922-1990), commissario europeo e vicepresidente della Commissione tra il 1976 e il 1989, si è dedicato alla cooperazione e allo sviluppo tra il 1985 e il 1989.

Per ulteriori informazioni: http://www.prixnatali2010.eu


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website