Navigation path

Left navigation

Additional tools

IP/10/420

Bruxelles, 13 aprile 2010

La Commissione lancia un appello a progetti per 35 milioni di euro trasformando le sfide ambientali in occasioni d'affari

La Commissione europea ha lanciato oggi un appello a progetti in materia di eco-innovazione per 35 milioni di euro da finanziare nell'ambito del programma per la competitività e l'innovazione (CIP). In base all'invito a presentare proposte del CIP eco-innovazione 2010, sono disponibili fondi per nuovi progetti nei settori seguenti: riciclaggio dei materiali, prodotti sostenibili per la costruzione, prodotti alimentari e bevande e attività economiche ecologiche. Sono particolarmente ben accolte le domande delle piccole imprese che trattano prodotti o servizi ecologici che hanno bisogno di essere sostenuti per penetrare sui mercati. Le domande possono essere inviate da oggi fino al 9 settembre 2010. Una cinquantina di progetti potrebbero essere scelti per il finanziamento.

Janez Potočnik, commissario europeo per l'ambiente ha affermato: "Questo invito a presentare progetti innovativi è un'opportunità enorme rivolta al talento imprenditoriale dell'Europa affinché presenti nuove idee intese a ridurre la nostra impronta ecologica. Il programma eco-innovazione del CIP indica che tutelare l'ambiente ha senso nel mondo degli affari e attualmente numerosi prodotti e servizi dimostrano che la crescita competitiva può essere accompagnata dalla protezione ambientale."

L'appello riguarda quattro settori principali:

  • riciclaggio dei materiali

  • prodotti sostenibili per la costruzione

  • settore alimentare e delle bevande

  • imprese verdi

Finanziamenti fino al 50% dei costi del progetto

L'invito è rivolto in particolare alle PMI che hanno sviluppato un prodotto, un processo o un servizio ecologico, tecnicamente collaudato, ma che stenta ancora a collocarsi sul mercato. L'appello propone un cofinanziamento diretto, con sovvenzioni che finanziano fino al 50% del costo totale del progetto. I 35 milioni di euro di fondi disponibili per le domande del 2010 dovrebbero consentire la realizzazione di 45 a 50 nuovi progetti.

I progetti sono scelti in base al loro approccio innovativo, al loro potenziale di replica sul mercato e al loro contributo alle politiche ambientali europee, specialmente in termini di efficienza delle risorse.

Nell'ambito del regime sono in fase di attuazione circa 44 progetti e si prevede che altri 45 saranno lanciati nel corso di quest'anno. Fra gli esempi citiamo: la trasformazione di pneumatici usati in apprezzati materiali isolanti; l'impiego di piante di bambù per depurare le acque "grigie", e la sostituzione delle convenzionali etichette di carta con tecnologie laser innovative.

L'invito 2010 a presentare proposte sarà presentato oggi durante la giornata d'informazione del CIP eco-innovazione che si svolge nell'edificio Charlemagne a Bruxelles. Il termine per la presentazione delle domande è il 9 settembre.

Contesto: l'eco-innovazione nell'ambito del CIP

Con uno stanziamento totale di circa 200 milioni di euro per il periodo 2008-2013, il CIP eco-innovazione finanzia la prima applicazione e il successivo avvio sul mercato di soluzioni sostenibili che fanno un miglior uso delle risorse naturali dell'Europa. Il CIP eco-innovazione è l'elemento verde del programma quadro per la competitività e l'innovazione e contribuisce in modo dinamico al piano d'azione per le tecnologie ambientali (ETAP).

Per ulteriori informazioni:

Tutta la pertinente documentazione relativa all'appello può essere consultata all'indirizzo seguente:

http://ec.europa.eu/environment/eco-innovation/application_en.htm

In tutta Europa si svolgeranno le varie giornate nazionali d'informazione. Le date e le località sono consultabili all'indirizzo seguente:

http://ec.europa.eu/environment/eco-innovation/events_en.htm


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website