Navigation path

Left navigation

Additional tools

Conferencia sobre el futuro de la leche el viernes 26 de marzo de 2010

European Commission - IP/10/365   25/03/2010

Other available languages: EN FR DE ES PL

IP/10/365

Bruxelles, 25 marzo 2010

Conferenza “Quale futuro per il latte?” – Venerdì 26 marzo 2010

Oltre 400 delegati di tutti i comparti della catena di approvvigionamento dei prodotti lattiero-caseari oltre a esponenti politici e amministrativi parteciperanno domani a Bruxelles a una conferenza per discutere le prospettive del mercato lattiero, nel contesto della recente estrema volatilità dei prezzi e della futura soppressione delle quote di produzione. I lavori saranno aperti da Dacian Cioloș, commissario dell’UE incaricato dell’agricoltura, che ha definito la conferenza “una tappa importante nel processo di preparazione del settore alle sfide e alle opportunità che lo attendono”. Nella primavera scorsa i prezzi pagati ai produttori di latte sono scesi a livelli particolarmente bassi, per numerosi produttori assai inferiori ai costi di produzione. L’uso da parte della Commissione degli strumenti di sostegno del mercato, in particolare l’intervento pubblico e l’aiuto all’ammasso privato, è stato determinante per porre un limite al calo verificatosi sul mercato e per contribuire a stabilizzare i prezzi oltre che a porre le basi per il recupero nei mesi successivi. La Conferenza discuterà segnatamente le importanti questioni attualmente all’esame del gruppo di alto livello sul latte.

Verso la fine del periodo di gestione della crisi del settore lattiero-caseario nel 2009 e nel contesto delle conclusioni sulla stato di salute della PAC, che hanno confermato l’abolizione delle quote latte nel 2015, la Commissione ha istituito un gruppo di alto livello incaricato di studiare misure a medio e a lungo termine per stabilizzare il mercato e i redditi dei produttori, aumentando nel contempo la trasparenza del mercato. Nel corso della conferenza, Jean-Luc Demarty, Direttore generale della DG Agricoltura e sviluppo rurale, presenterà dalle 11.45 alle 12.15 una sintesi dei lavori finora effettuati dal gruppo di alto livello, in attesa delle conclusioni che saranno da questo formulate soltanto nel mese di giugno. In seguito un gruppo di discussione formato da rappresentanti delle parti interessate esaminerà i rapporti contrattuali, il potere di contrattazione e la trasparenza nella catena di approvvigionamento dei prodotti lattiero-caseari. Un altro gruppo di discussione si occuperà di strumenti di mercato, contratti a termine e volatilità dei prezzi. Tra i partecipanti figurano rappresentanti degli Stati membri nel gruppo di alto livello, rappresentanti del Parlamento europeo, produttori e cooperative, commercianti all’ingrosso e al dettaglio, industria, sindacati, consumatori e funzionari delle istituzioni dell’UE. È possibile partecipare soltanto su invito. I giornalisti accreditati possono registrarsi il giorno della Conferenza.

Il commissario Cioloș incontrerà la stampa alle 9,30, dopo il discorso di apertura previsto dalle 9 alle 9,30, in uno spazio allestito di fronte all’ingresso della sala in cui si svolge la conferenza.

I lavori possono essere seguiti on-line in 6 lingue (EN, FR, DE, ES, IT, PL) all’indirizzo: http://webcast.ec.europa.eu/eutv/portal/index.html

Tutti gli interventi, come pure una serie di foto, saranno rapidamente pubblicati sul sito web della conferenza: http://ec.europa.eu/agriculture/events/milk-conference-2010/index_en.htm - e un video della conferenza sarà disponibile quanto prima.

Allegato: Evoluzione dei prezzi dei prodotti caseari nei principali Stati membri produttori negli ultimi anni

Allegato - Prezzi dei prodotti lattiero-caseari

Il seguente grafico riporta l’evoluzione dei prezzi del latte franco azienda nei principali Stati membri produttori nel corso degli ultimi anni ed evidenzia i prezzi eccezionalmente elevati raggiunti nel 2007/2008 e i prezzi particolarmente bassi della scorsa primavera. Dagli ultimi dati risulta che i prezzi medi alla produzione nei principali paesi produttori sono risaliti a circa 28-29 centesimi/litro – prezzo prossimo alla media stagionale di anni normali recenti. Chiaramente vi è stata una tendenza al calo dei prezzi, che va tuttavia esaminata anche in relazione al premio per i prodotti lattiero-caseari (ora disaccoppiato) di 3,5 centesimi/litro versato ai produttori di latte, introdotto dalla riforma del 2003 come compensazione per la riduzione dei prezzi istituzionali e progressivamente applicato a partire dal 2004.

Figures and graphics available in PDF and WORD PROCESSED

Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website