Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Autres langues disponibles: FR EN DE

IP/10/1776

Bruxelles, 29 dicembre 2010

La Commissione plaude alle nuove norme dell'UE per il caricatore universale per telefoni cellulari

Su mandato della Commissione europea, gli organismi europei di normalizzazione CEN-CENELEC e ETSI hanno elaborato le norme armonizzate per la fabbricazione di telefoni cellulari data-enabled compatibili con un nuovo caricatore universale. Si tratta dell'ultimo passo nello sviluppo di un caricatore globale e comune per telefoni cellulari, avviato dalla Commissione europea, dopo l'accordo del giugno 2009 tra quattordici grandi produttori di telefoni cellulari per armonizzare i caricatori destinati a telefoni cellulari data-enabled (in grado cioè di essere collegati a un computer) venduti nell'Unione europea.

Antonio Tajani, vicepresidente e commissario europeo per l’industria e l’imprenditoria, ha dichiarato: "Sono molto felice del fatto che gli organismi europei di normalizzazione abbiano soddisfatto la nostra richiesta di elaborare in tempi brevi le norme tecniche necessarie per produrre un caricatore per telefoni cellulari universale basato sul lavoro dell’industria. Spetta ora a quest’ultima mantenere il proprio impegno di vendere telefoni cellulari compatibili con il nuovo caricatore. Il caricatore universale semplificherà la vita ai consumatori, produrrà meno rifiuti e andrà a vantaggio delle imprese. È una situazione da cui tutti escono vincenti.

Il fatto che i caricatori per telefoni cellulari non siano compatibili non è solo un grosso inconveniente per gli utenti, ma costituisce anche un grande problema ambientale. Gli utenti che desiderano cambiare telefono cellulare devono generalmente comprare un nuovo caricatore e buttare quello vecchio anche se è in buone condizioni. In risposta alla richiesta dei consumatori di disporre di un caricatore universale, la Commissione ha invitato i produttori ad accordarsi su una soluzione tecnica che rendesse compatibili i caricatori delle diverse marche.

I principali produttori di telefoni cellulari del mondo si sono dunque impegnati a garantire la compatibilità dei caricatori per telefoni cellulari data-enabled, che secondo le previsioni entro due anni domineranno il mercato, sulla base del connettore micro-USB. L'accordo è stato redatto nel giugno del 2009 e firmato da Apple, Emblaze Mobile, Huawei Technologies, LGE, Motorola Mobility, NEC, Nokia, Qualcomm, Research in Motion (RIM), Samsung, Sony Ericsson, TCT Mobile (ALCATEL), Texas Instruments e Atmel (IP/09/1049).

Nel dicembre del 2009, la Commissione ha affidato un mandato agli organismi europei di normalizzazione CEN-CENELEC e ETSI per l'elaborazione di norme europee per il caricatore universale, ora disponibili. Le norme consentono l'interoperabilità, vale a dire che il caricatore universale è compatibile con i telefoni cellulari data-enabled di diverse marche. Esse tengono conto anche dei rischi per la sicurezza e delle emissioni elettromagnetiche e assicurano che i caricatori universali siano sufficientemente protetti da interferenze esterne.

La Commissione europea prevede che i primi caricatori comuni e telefoni cellulari compatibili con le nuove norme saranno disponibili sul mercato europeo entro i primi mesi del 2011.

Per ulteriori informazioni:

http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/rtte/chargers/index_en.htm


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site