Navigation path

Left navigation

Additional tools

Ambiente: varate nuove norme UE sul legname illegale

European Commission - IP/10/1656   03/12/2010

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/10/1656

Bruxelles, 3 dicembre 2010

Ambiente: varate nuove norme UE sul legname illegale

Nell'UE sono entrate in vigore nuove norme volte ad impedire l'immissione di legname illegale sul mercato europeo. La normativa intensificherà l'azione volta a contrastare le attività di taglio illegale, che hanno gravi ripercussioni sull'ambiente e sulla biodiversità e vanificano gli sforzi di quanti cercano di gestire le foreste in modo responsabile. Proposto dalla Commissione nel 2008 e adottato il mese scorso dall'UE, il nuovo regolamento sarà applicabile in tutti gli Stati membri a partire dal marzo 2013.

Il commissario responsabile dell'ambiente, Janez Potočnik, ha dichiarato al riguardo: “Questo regolamento dell'UE offre un contributo importante alla lotta contro il disboscamento illegale, che oltre a dilapidare le risorse naturali danneggia quanti dipendono dalle foreste per la loro sussistenza. Il regolamento, che costituisce un segno concreto della partecipazione dell'UE alla lotta contro la perdita di biodiversità a livello mondiale, rafforzerà inoltre la fiducia dei consumatori europei nei prodotti che acquistano.”

Un patrimonio forestale ben gestito costituisce una fonte importante di materie rinnovabili e fornisce molteplici servizi ambientali. Tuttavia le attività di taglio illegale, in parte esercitate per rispondere alla domanda dell'UE di legname, hanno conseguenze negative per la sostenibilità a lungo termine. Il nuovo regolamento vieterà la commercializzazione sul mercato UE di legname illegale o di prodotti derivati da legname tagliato illegalmente.

Gli operatori dell'UE che commercializzano per la prima volta legname e prodotti del legno sul mercato dell'Unione (siano essi originari dell'UE o di importazione) dovranno conoscerne la provenienza e prendere i provvedimenti necessari per assicurarsi che siano stati ottenuti nel rispetto della legislazione vigente nel paese di produzione. Gli operatori lungo la catena di approvvigionamento dell'UE dovranno tenere registrazioni indicanti da chi hanno acquistato il legname o i prodotti del legno e a chi li hanno venduti.

Gli Stati membri saranno tenuti ad applicare sanzioni agli operatori che violano le norme. La legalità è definita con riferimento alla legislazione del paese in cui il legname è stato raccolto. I prodotti del legno provenienti da paesi che hanno concluso con l'UE accordi volontari di partenariato sull’applicazione delle normative, sulla governance e sul commercio nel settore forestale (FLEGT) saranno considerati conformi al regolamento.

Il regolamento si applicherà a un'ampia gamma di legname e di prodotti del legno, compresi mobili e prodotti di legno massello, compensato, pasta, carta e cartone.

Benché sia già entrato in vigore, il regolamento si applicherà in tutti gli Stati membri a partire dal 3 marzo 2013.

Contesto

Il taglio illegale – la raccolta, il trasporto, la vendita o l'acquisto di legname in violazione delle vigenti leggi nazionali – ha gravi conseguenze sul piano ambientale. Contribuisce al processo di deforestazione e degrado delle foreste, che è responsabile del 20% circa delle emissioni globali di CO2 e minaccia la biodiversità. Comporta inoltre costi significativi per i governi, che si vedono privati di entrate che potrebbero essere altrimenti destinate a migliorare la sanità, l'istruzione o altri servizi pubblici, aspetto, questo, particolarmente cruciale nei paesi in via di sviluppo. Infine non consente di attuare una gestione sostenibile delle foreste.

Il testo del regolamento può essere consultato al seguente indirizzo:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:32010R0995:EN:NOT

Per maggiori informazioni, consultare:

http://ec.europa.eu/environment/forests/illegal_logging.htm


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website