Navigation path

Left navigation

Additional tools

La Commissione rilancia il Gruppo di alto livello CARS 21 per un'industria automobilistica competitiva e sostenibile

European Commission - IP/10/1491   10/11/2010

Other available languages: EN FR DE

IP/10/1491

Bruxelles, 10 novembre 2010

La Commissione rilancia il Gruppo di alto livello CARS 21 per un'industria automobilistica competitiva e sostenibile

Oggi si riunisce per la prima volta il nuovo Gruppo di alto livello CARS 21 con una nuova versione ed una nuova missione. La Commissione europea ha chiesto al gruppo di sviluppare un piano d'azione comune ed una visione per "una industria automobilistica europea competitiva ed una crescita ed una mobilità sostenibile fino al 2020 e oltre". Ciò contribuirà alla strategia dell'Unione europea per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, denominata Europa 2020, alle iniziative faro sulla efficienza energetica e sulla politica industriale (IP/10/1434) e alla strategia dell'Unione europea per veicoli puliti e ad alta efficienza energetica (IP/10/473). Per raggiungere gli obiettivi fissati dall'Unione europea il gruppo è stato ampliato per rappresentare le varie parti in causa la cui partecipazione è fondamentale per il raggiungimento della sua missione. Da una relazione pubblicata oggi dalla Commissione (IP/10/1496) si evince che l'industria e' sulla buona strada in termini di riduzione delle CO2 emissioni nei veicoli nuovi.

Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria e presidente del gruppo, sottolinea l'importanza dell'iniziativa: "L'industria automobilistica è fondamentale per l'Europa sia per la sua economia che per la società. Dobbiamo avere una strategia ambiziosa e ampia per sostenere la sua competitività e la sua crescita nel mondo, garantendo nello stesso tempo la sua sostenibilità. Portando tutte le parti interessate allo stesso tavolo avremo modo di identificare le politiche adatte al futuro".

Lo scopo del gruppo sarà quello di consigliare la Commissione nella elaborazione di una politica industria le europea efficiente per il settore automobilistico e nella messa in opera di una strategia europea per veicoli puliti e ad alta efficienza energetica. In particolare, CARS 21 svilupperà raccomandazioni politiche in questioni collegate alla competitività e alla crescita sostenibile dell'industria automobilistica, e proposte per sviluppare ulteriormente veicoli puliti e ad alta efficienza energetica in Europa e al di là di essa.

Il gruppo, nella sua nuova versione, è formato da rappresentanti di rilievo dell'industria automobilistica, dei sindacati, delle organizzazioni non governative, dei consumatori, degli Stati membri dell'Unione europea, della Commissione e delle altre istituzioni dell'Unione europea (si veda l'elenco dei membri nell'allegato). Il presidente è Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione. Altre parti in causa, esperti tecnici e un pubblico più vasto parteciperanno tramite gruppi di lavoro ed una consultazione pubblica.

Il gruppo CARS 21 sarà gestito mediante una struttura a tre livelli:

  • il gruppo di alto livello (presidenti e direttori generali, presidenti di associazioni, ministri, ecc.)

  • il gruppo “sherpa” responsabile della consulenza al gruppo di alto livello

  • i gruppi di lavoro che lavoreranno sugli argomenti specifici esaminati dagli esperti tecnici.

Il gruppo dovrà presentare una relazione nella primavera del 2012.

Contesto

Il “Quadro normativo competitivo nel settore automobilistico per il 21° secolo” (CARS 21) ha svolto un ruolo attivo ma informale contribuendo alla normativa europea per il settore automobilistico negli anni che hanno seguito la sua creazione nel 2005. Il nuovo gruppo è istituito ufficialmente con la decisione della Commissione del 14 ottobre 2010.

Per ulteriori informazioni si veda il sito web CARS 21:

http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/automotive/competitiveness-cars21/cars21/index_en.htm

Allegato

Membri del gruppo di alto livello CARS21

Industria – fabbricanti e mercato dei ricambi (7)

ACEA: Presidente, 3 rappresentanti per le automobili, 1 per i mezzi pesanti

ACEM (motocicli): 1

CECRA (distribuzione e riparazioni): 1

Industria – fornitori di componenti e di energia (6)

CLEPA (sistemi e componenti): 2 rappresentanti

EUROPIA (industria petrolifera): 1

Eurelectric (fornitori di energia): 1

ETRMA (pneumatici): 1

AECC (post-trattamento): 1

Sindacati, ONG e consumatori (6)

Federazione europea metalmeccanici: 1

Trasporti e ambiente: 1

Istituto per la Politica ambientale europea: 1

Fédération Internationale de l’Automobile: 1

BEUC (consumatori): 1

ETSC – Consiglio europeo per la sicurezza dei trasporti: 1

Stati membri (9)

Ministri di Germania, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna, Austria, Repubblica ceca, Polonia e Svezia

Comitato delle Regioni e Comitato economico e sociale (2)

1 membro ciascuno

Commissione (6)

Antonio Tajani, presidente, vicepresidente della Commissione responsabile per l'Industria e l'Imprenditoria

Siim Kallas, vicepresidente, commissario responsabile per i Trasporti

Neelie Kroes, vicepresidente, commissario responsabile per l'Agenda del digitale

Janez Potočnik, commissario responsabile per l'Ambiente

Connie Hedegaard, commissario responsabile per l'Azione per il clima

Karel de Gucht, commissario responsabile per l'Energia

Günther Oettinger, commissario responsabile per l'Energia


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website