Navigation path

Left navigation

Additional tools

Ambiente: la Commissione chiede a quattro Stati membri di attuare la normativa UE sulle sostanze chimiche

European Commission - IP/10/1415   28/10/2010

Other available languages: EN FR DE SL

IP/10/1415

Bruxelles, 28 ottobre 2010

Ambiente: la Commissione chiede a quattro Stati membri di attuare la normativa UE sulle sostanze chimiche

La Commissione europea ha chiesto a Francia, Italia, Lussemburgo e Slovenia di aggiornare la rispettiva legislazione sulle sostanze chimiche per conformarsi alla direttiva relativa alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele. I predetti Stati membri non hanno adottato le misure necessarie per l’attuazione della direttiva nell’ordinamento interno o non hanno ancora informato ufficialmente la Commissione dell’attuazione delle misure. Su raccomandazione del commissario per l’Ambiente, Janez Potočnik, la Commissione ha inviato un parere motivato. I quattro Stati membri hanno due mesi per conformarsi alla richiesta. Scaduto il termine, la Commissione può rinviare il caso alla Corte di giustizia europea.

La direttiva 2008/112/CE relativa alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele ha modificato varie direttive contenenti disposizioni sulla classificazione e l’etichettatura delle sostanze chimiche. Essa incide sulla cosiddetta normativa a valle in materia di cosmetici, giocattoli, pitture e vernici, prodotti di carrozzeria, veicoli e apparecchiature elettriche e elettroniche. Uno degli obiettivi della direttiva è migliorare l’informazione e le conoscenze per contribuire alla protezione dell’ambiente e della salute umana.

Gli Stati membri dovevano adottare e pubblicare le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva entro il 1° aprile 2010. Francia, Italia, Lussemburgo e Slovenia non hanno notificato entro i termini la legislazione di attuazione, ragione per cui viene inviato un parere motivato.

Contesto generale

La direttiva aggiornata fa seguito all’adozione di nuove norme che allineano il sistema UE di classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze chimiche e delle miscele al sistema mondiale armonizzato (Globally Harmonised System – GHS) delle Nazioni Unite. Il nuovo sistema assicurerà che il medesimo rischio sia descritto ed etichettato allo stesso modo in tutto il mondo. L’utilizzo di criteri di classificazione e di elementi dell’etichettatura concordati a livello internazionale dovrebbe facilitare gli scambi e contribuire agli sforzi intrapresi a livello internazionale per proteggere gli essere umani e l’ambiente dagli effetti nocivi delle sostanze chimiche. Le norme introdotte dal GHS sono state integrate nel regolamento (CE) n. 1272/2008 che sta gradualmente sostituendo la vigente normativa in materia di classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele.

I dati statistici riguardanti le infrazioni sono disponibili all’indirizzo Internet:

http://ec.europa.eu/environment/legal/implementation_en.htm

MEMO/10/530


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website