Navigation path

Left navigation

Additional tools

Lancio dell'Osservatorio Africa, Caraibi e Pacifico sulle migrazioni: la Commissione europea sostiene una migliore gestione della migrazione sud-sud

European Commission - IP/10/1370   22/10/2010

Other available languages: EN FR DE ES LV

IP/10/1370

Bruxelles, 22 ottobre 2010

Lancio dell'Osservatorio Africa, Caraibi e Pacifico sulle migrazioni: la Commissione europea sostiene una migliore gestione della migrazione sud-sud

Il 25 ottobre 2010, durante una cerimonia ad hoc in presenza del Commissario per lo Sviluppo Andris Piebalgs, sarà lanciato ufficialmente l'Osservatorio Africa, Caraibi e Pacifico sulle migrazioni. La Commissione europea e i paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) hanno collaborato alla realizzazione dell'Osservatorio ACP sulle migrazioni. Questo nuovo ente fornirà dati e informazioni affidabili sui flussi migratori nei paesi ACP. Obiettivo è elaborare politiche più adeguate per potenziare il contributo della migrazione allo sviluppo. L'Osservatorio si occuperà di tutte e sei le regioni ACP e le sue attività inizieranno in dodici paesi pilota: Angola, Camerun, Repubblica democratica del Congo, Haiti, Kenya, Lesotho, Nigeria, Papua Nuova Guinea, Senegal, Tanzania, Timor orientale e Trinidad e Tobago.

"Generalmente ai flussi migratori sud-sud è riservata minore attenzione rispetto agli spostamenti sud-nord. Nonostante ciò, il numero di persone che migrano da un paese del sud all'altro è estremamente elevato e si ripercuote sullo sviluppo. L'Osservatorio ACP sulle migrazioni contribuirà a fornire un quadro più chiaro dei flussi migratori e a elaborare politiche adeguate", ha dichiarato Andris Piebalgs, Commissario europeo per lo Sviluppo.

L'Osservatorio ACP sulle migrazioni lavorerà per sopperire alle attuali carenze di dati e informazioni e migliorerà la conoscenza strategica dei flussi migratori dei paesi ACP. I dati disponibili sulle migrazioni ACP, infatti, sono spesso scarsi e a volte inaffidabili. Di conseguenza, in molti paesi le esigenze dei migranti non sono prese in considerazione in maniera adeguata.

L'Osservatorio adotterà un approccio innovativo per rafforzare le capacità di ricerca nei paesi ACP e dotare i responsabili delle politiche degli strumenti necessari per migliorare la loro azione. La ricerca sarà incentrata su questioni chiave quali migrazione di manodopera, migrazione e salute, rimesse, fuga dei cervelli, migrazione forzata e cambiamento climatico.

L'Osservatorio promuoverà le relazioni e la cooperazione tra istituti di ricerca, ricercatori privati e agenzie governative. Farà capo al Segretariato del gruppo ACP e sarà finanziato dall'Unione europea. Il bilancio complessivo per il progetto ammonta a circa 9,4 milioni di euro. L'Unione contribuisce con circa 8 milioni di euro provenienti dal nono Fondo europeo di sviluppo.

Cerimonia inaugurale e conferenza stampa

L'Osservatorio verrà lanciato durante una cerimonia ufficiale organizzata a Bruxelles dal 25 al 27 ottobre 2010. Il Commissario Andris Piebalgs parteciperà alla cerimonia di chiusura mercoledì 27 ottobre.

Dopo l'apertura dell'evento, lunedì 25 ottobre, i giornalisti sono invitati ad accreditarsi per la conferenza stampa delle ore 12.15 cui parteciperanno il direttore generale di EuropeAid, la Commissione europea, Koos Richelle e il Segretario generale del gruppo ACP, Mohamed Ibn Chambas.

Contesto

L'Osservatorio ACP sulle migrazioni è uno dei progetti finanziati tramite il fondo per la migrazione intra-ACP, volto a includere le questioni relative alla migrazione nelle politiche e nelle strategie di sviluppo nazionali e regionali, con l'obiettivo ultimo di ridurre la povertà.

Conferenza stampa

Quando: ore 12.00, 25 ottobre 2010

Dove: ACP House – Avenue Georges Henri, 1200 Bruxelles

Come accreditarsi: l'accreditamento deve avvenire al più tardi il 22 ottobre via e-mail all'indirizzo ACP-Observatory-Event@iom.int o chiamando il numero +32 2 894 92 30

Per ulteriori informazioni:

Osservatorio ACP sulle migrazioni: http://www.acpmigration-obs.org/

Sito Internet del Commissario per lo Sviluppo Andris Piebalgs:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/piebalgs/index_en.htm


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website