Navigation path

Left navigation

Additional tools

Firma dell’accordo di libero scambio tra UE e Corea del Sud

European Commission - IP/10/1292   06/10/2010

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/10/1292

Bruxelles, 6 ottobre 2010

Firma dell’accordo di libero scambio tra UE e Corea del Sud

Karel De Gucht, commissario UE al commercio, Steven Vanackere, ministro belga degli Affari esteri in rappresentanza della presidenza del Consiglio dell’Unione europea (UE), e Kim Jong-hoon, ministro del commercio della Corea del Sud, hanno oggi firmato un accordo di libero scambio (ALS) tra l’UE e la Corea del Sud. Questo ALS è l’accordo commerciale più ambizioso mai negoziato dalla UE e il primo con un paese asiatico. La firma odierna segna una tappa fondamentale sulla via della sua attuazione e uno dei principali eventi del vertice UE – Corea del Sud che si tiene oggi a Bruxelles.

“Con l’accordo tra UE e Corea del Sud viene còlto un obiettivo significativo nel miglioramento dei nostri rapporti commerciali che darà effettivi impulsi alla creazione di posti di lavoro e alla crescita in Europa in questo tempi assai critici. Questo accordo vasto e innovativo è un punto di riferimento per ciò che intendiamo raggiungere attraverso altri accordi commerciali”, ha detto il commissario De Gucht. “Affrontare i più difficili ostacoli non tariffari al commercio internazionale può ridurre i costi delle imprese quanto liberarsi dei dazi doganali, se non di più.”

Il testo dell’ALS era stato siglato tra la Commissione europea e la Corea del Sud il 15 ottobre 2009. Da allora, il testo dell’accordo è stato tradotto in Coreano e nelle 21 lingue dell’UE. Tutti gli Stati membri della UE hanno firmato l’ALS nel corso dell’odierna cerimonia ufficiale della firma.

La data provvisoria di entrata in vigore sarà l’1 luglio 2011, se il Parlamento europeo darà il suo assenso all’ALS e se sarà stato approvato il regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che attua la clausola bilaterale di tutela dell’ALS tra UE e Corea del Sud. Anche gli Stati membri della UE dovranno poi ratificare l’accordo secondo gli ordinamenti e le procedure loro proprie.

Uno studio stima che l’accordo darà vita a nuovi commerci di beni e servizi per un controvalore di 19,1 miliardi dei euro per la UE; secondo un altro studio, il commercio bilaterale UE - Corea del Sud potrà più che raddoppiare nei prossimi 20 anni rispetto a uno scenario privo di tale accordo. L’accordo eliminerà praticamente tutti i dazi doganali tra le due economie nonché numerosi ostacoli non tariffari. Esso permetterà a esportatori europei di prodotti agricoli e industriali verso la Corea del Sud di non pagare tariffe doganali. L’eliminazione completa dei dazi, significa per gli esportatori UE un risparmio annuo di 1,6 miliardi. La metà di questi risparmi sarà effettiva già dal giorno della sua di entrata in vigore.

L'ALS creerà inoltre nuovi accessi al mercato dei servizi e d’investimento ed è un importante passo avanti nel campo della proprietà intellettuale, degli appalti pubblici, della politica di concorrenza nonché del commercio e dello sviluppo sostenibile.

Contesto

Nel 2009, il commercio di beni tra UE e Corea del Sud aveva un valore di 54 miliardi di euro circa. Nel commercio di beni, l’UE registra attualmente un disavanzo con la Corea del Sud anche se il mercato coreano sembra offrire notevoli potenziali di crescita. In settori come prodotti chimici e farmaceutici, autoricambi, macchine industriali, scarpe, attrezzature sanitarie, metalli non ferrosi, ferro e acciaio, cuoio e pellami, legno, ceramica e vetro, l’UE gode di una solida eccedenza commerciale. Anche per i prodotti agricoli, la Corea del Sud è complessivamente uno dei più importanti mercati d’esportazione per gli agricoltori europei, con vendite annue superiori a 1 miliardo di euro. Nei servizi, l’UE registra un’eccedenza con la Corea del Sud di 3,4 miliardi di euro, dovuti a esportazioni per 7,8 miliardi nel 2008 e a importazioni per 4,4 miliardi.

In termini tariffari, entro 5 anni dall’entrata in vigore dell’ALS, Corea del Sud e UE elimineranno il 98,7% dei dazi in valore commerciale per prodotti sia industriali che agricoli. Entro la fine dei periodi di transizione, saranno eliminati i dazi su quasi tutti i prodotti, con alcune eccezioni nel settore agricolo. Si tratta della più ampia copertura degli scambi mai raggiunta da un ALS negoziato dalla UE.

Per saperne di più

“Memo” sull’ALS tra Corea del Sud e UE:

http://trade.ec.europa.eu/doclib/press/index.cfm?id=624&serie=371&langId=en

I 10 principali vantaggi dell’ALS tra Corea del Sud e UE:

http://trade.ec.europa.eu/doclib/docs/2010/october/tradoc_146695.pdf

Il commercio tra UE e Corea del Sud:

http://ec.europa.eu/trade/creating-opportunities/bilateral-relations/countries/korea/

Testo dell’accordo:

http://trade.ec.europa.eu/doclib/press/index.cfm?id=443&serie=273&langId=en

Principali elementi dell’accordo: “Guida per la lettura rapida dell’accordo tra UE e Corea del Sud”:

http://trade.ec.europa.eu/doclib/docs/2009/october/tradoc_145203.pdf


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website