Navigation path

Left navigation

Additional tools

Settimana europea della mobilità 2010: "Travel Smarter, Live Better"

European Commission - IP/10/1131   15/09/2010

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/10/1131

Bruxelles, 15 settembre 2010

Settimana europea della mobilità 2010: "Travel Smarter, Live Better"

Dal 16 al 22 settembre, centinaia di città europee, e non solo, parteciperanno alla Settimana europea della mobilità, il principale evento globale dedicato al trasporto urbano sostenibile. Il tema della campagna 2010, "Travel Smarter, Live Better" (Muoversi con intelligenza, vivere meglio), è incentrato sugli effetti nefasti delle attuali tendenze nei trasporti urbani sulla salute dei cittadini. L'obiettivo è incoraggiare le autorità locali a promuovere alternative all'automobile, evidenziandone l'impatto negativo sulla salute pubblica e sull'ambiente.

Il vicepresidente della Commissione Siim Kallas, responsabile per i trasporti, ha dichiarato: "La maggior parte della popolazione del pianeta vive in zone urbane. La maggior parte dei nostri tragitti quotidiani inizia e finisce all'interno delle stesse, motivo per cui dipendiamo dai sistemi di trasporto urbano. Tutti noi subiamo gli effetti negativi del trasporto cittadino, quali traffico, incidenti, cattiva qualità dell'aria o rumore, che abbassano sensibilmente la nostra qualità della vita. Questi problemi non si limitano alla dimensione locale ma interessano l'UE nel suo complesso. Sono sicuro che insieme saremo in grado di trovare modi innovativi e sostenibili per affrontare i problemi legati alla mobilità urbana, offrendo ai cittadini più alternative adatte alle loro esigenze".

Janez Potočnik, commissario europeo per l'ambiente, ha dichiarato in proposito: "Troppi europei si affidano all'automobile per i tragitti brevi e questo è un problema perché un maggior traffico genera più incidenti e più inquinamento. Il tema della Settimana europea della mobilità 2010, "Travel Smarter, Live Better", vuole essere un richiamo alle autorità locali affinché prestino la dovuta attenzione all'impatto delle politiche dei trasporti urbani sull'ambiente e sulla qualità della vita, aiutando i cittadini a compiere scelte più intelligenti e sane.".

Travel Smarter, Live Better

L'ampio ricorso ai veicoli nelle città, in particolare le vetture private, crea molti problemi per la salute dei cittadini. Tra essi si annoverano lesioni e decessi dovuti agli incidenti stradali, infezioni respiratorie e malattie da aria inquinata, nonché condizioni croniche, quali obesità o disturbi cardiovascolari frutto di una vita sempre più sedentaria. L'isolamento sociale e la disgregazione della comunità innescati dal traffico e dalla riduzione degli spazi pubblici, nonché l'inquinamento acustico che genera disturbi del sonno e stress, costituiscono ulteriori fattori di rischio per la salute fisica e mentale.

La Settimana della mobilità intende cambiare il modo di viaggiare dei cittadini offrendo alternative all'automobile con un minore impatto ambientale. Il pubblico ha la possibilità di provare forme alternative di trasporto e le autorità locali hanno l'opportunità di sperimentare nuovi servizi e infrastrutture. L'iniziativa ha effetti nel tempo, poiché le città partecipanti sono incoraggiate ad adottare in via permanente almeno una misura pratica. La Settimana si conclude con la Giornata senza auto, ufficialmente indetta per il 22 settembre, quando le città partecipanti destineranno zone riservate solo a pedoni, ciclisti e trasporti pubblici.

Punti forti della Settimana europea della mobilità 2010

Tra i numerosi eventi organizzati, a Bologna si terrà un'asta di biciclette di seconda mano, trovate abbandonate in città. L'evento è gestito da un'associazione di studenti universitari in collaborazione con il Comune di Bologna. I fortunati vincitori riceveranno attrezzature di sicurezza, pubblicazioni sulla sicurezza stradale e altro materiale e gadget promozionali.

Il 17 settembre, a Londra, presso lo Smithfield Market, si terrà il primo "City Cycle Style", evento che celebra la bicicletta come mezzo di trasporto di tendenza. I partecipanti sono invitati a presentarsi nella loro migliore tenuta sportiva per incontrare stilisti delle due ruote e provare tenute e sellini di alcuni modelli di cicli di ultimo grido. Parte della somma raccolta con l'evento sarà donata a un'associazione caritativa che raccoglie biciclette usate destinate all'Africa.

La città di Brno nella Repubblica ceca ha sviluppato una gamma di attività per promuovere il nordic walking, il ciclismo e il pattinaggio in linea. Il programma prevede visite guidate della città, allenamenti ed esercizi pubblici accompagnati da spettacoli musicali all'aperto.

Partecipazione in aumento

Da quando è stata organizzata per la prima volta nel 2002, la Settimana europea della mobilità ha visto aumentare progressivamente il numero delle città partecipanti. L'anno scorso ha partecipato la cifra record di 2 181 città, che rappresentano 237 milioni di persone. In seguito alla settimana di campagna sono state introdotte oltre 4 440 misure permanenti. Il successo del modello della Settimana europea della mobilità ha fatto sì che sia stato adottato anche da paesi extraeuropei, quali l'Argentina, il Canada, l'Ecuador, il Giappone e Taiwan.

La Settimana europea della mobilità è coordinata da tre organizzazioni non governative specializzate nelle questioni ambientali nelle aree urbane: Eurocities, Energie-Cités e Climate Alliance. La direzione generale dell'Ambiente della Commissione europea fornisce il supporto finanziario e organizza i premi annuali per il miglior programma di attività e misure.

Per ulteriori informazioni consultare il sito web dell'iniziativa "Settimana europea della mobilità":

www.mobilityweek.eu


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website