Navigation path

Left navigation

Additional tools

Tajani sollecita più impegno sui bagagli smarriti

European Commission - IP/10/101   29/01/2010

Other available languages: EN

IP/10/101

Bruxelles, 29 gennaio 2010

Tajani sollecita più impegno sui bagagli smarriti

In occasione di una conferenza sul tema della movimentazione bagagli, il Vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani ha sollecitato un maggiore impegno per ridurre il numero di bagagli smarriti o danneggiati durante i transiti. Nel corso della conferenza, che ha l’obiettivo di presentare le ultime novità su questo importante aspetto dei viaggi aerei, si esamina il ruolo della tecnologia per migliorare la qualità della movimentazione bagagli nell’Unione europea.

Parlando o ggi a Roma, il Vicepresidente Tajani ha dichiarato: 'I passeggeri sono sempre stati al centro del mio lavoro come Commissario responsabile dei trasporti. Troppo a lungo si sono trascurati i loro diritti quando si tratta di bagagli smarriti o danneggiati, eppure è un fenomeno mondiale. Ogni anno viene smarrito un milione di bagagli. È inaccettabile. E anche se questo numero è in calo, siamo di fronte a un problema che danneggia sì i passeggeri, ma anche gli operatori del settore: compagnie aeree, autorità nazionali e società di assicurazioni. Ecco perché ritengo essenziale migliorare drasticamente la situazione.

Riferendosi più in particolare al contesto italiano, Il Vicepresidente Tajani ha affermato 'In Italia dovremmo valutare l’ipotesi di estendere le competenze dell’ENAC (l’organismo nazionale dell’aviazione civile – responsabile dell’applicazione della normativa in vigore in materia di diritti dei passeggeri) ai diritti dei passeggeri in materia di bagagli smarriti o danneggiati'.

La movimentazione bagagli ha un ruolo chiave nel trasporto aereo del XXI secolo ed è una questione a cui la Commissione europea attribuisce grande importanza. All’inizio di dicembre è stata avviata una consultazione pubblica sui diritti dei passeggeri che comprendeva quesiti relativi ai bagagli smarriti e danneggiati e ai fallimenti di compagnie aeree. Tutti possono fornire il proprio contributo alla consultazione fino al 1 marzo 2010. I risultati della consultazione permetteranno di elaborare proposte per migliorare la normativa vigente in questi due ambiti, fra cui l’eventuale costituzione di autorità nazionali responsabili di monitorare il sistema di movimentazione bagagli.

Un’indagine in materia di bagagli smarriti svolta dalla Commissione europea lo scorso anno ha rivelato che, fra gennaio 2008 e ottobre 2008, nell’Unione europea hanno subito ritardi negli aeroporti 4,6 milioni di bagagli 1 . Nel 2008, a livello mondiale, è stata denunciata la scomparsa di 32,8 milioni di bagagli 2 .

Per ulteriori informazioni sulla consultazione, si veda: SPEECH/10/17 and

http://ec.europa.eu/transport/passengers/consultations/2010_03_01_apr_legislation_en.htm

1 :

Secondo dati forniti dalla Association of European Airlines (AEA)

2 :

Fonte: Société Internationale de Télécommunication Aéronautique (SITA)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website