Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE SV

IP/ 09/904

Bruxelles, 11 giugno 2009

L 'Europa accelera la realizzazione del sistema ERTMS lungo l'asse nord-sud per il trasporto merci per ferrovia

Oggi l 'Unione europea ha compiuto un altro passo importante a favore dello sviluppo dell'asse nord-sud per il trasporto merci per ferrovia che prevede l'uso del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario (European Rail Traffic Management System, ERTMS). Alla presenza di Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea incaricato dei trasporti, i ministri dei trasporti di Svezia, Danimarca, Germania, Austria e Italia hanno firmato una lettera di intenti con cui fissano gli obiettivi di sviluppo a lungo termine per il corridoio "Stoccolma – Copenaghen – Amburgo – Monaco di Baviera – Innsbruck - Verona –Napoli" dedicato al trasporto merci per ferrovia.

" La realizzazione di questo asse transeuropeo per il trasporto merci per ferrovia contribuirà a promuovere la ferrovia come un'alternativa interessante per trasportare merci sulle medie e lunghe distanze. È un altro grande esempio di collaborazione fra Stati membri per trovare una soluzione a problemi transnazionali. La firma della lettera di intenti rispecchia un impegno comune a favore della competitività a lungo termine del trasporto merci per ferrovia in Europa. Sono previsti grandi progetti europei di infrastruttura, fra cui figura in primo piano la galleria di base del Brennero. L'uso dell'ERTMS lungo questo corridoio agevolerà notevolmente lo sviluppo dell'asse", ha dichiarato il vicepresidente Tajani.

Nel 2006 il corridoio "Stoccolma – Copenaghen – Amburgo – Monaco di Baviera – Innsbruck - Verona – Napoli" per il trasporto merci per ferrovia, noto anche come "corridoio B", è stato inserito fra gli assi prioritari per la realizzazione del sistema ERTMS nel trasporto ferroviario convenzionale.

L 'ERTMS servirà a sostituire gli oltre 20 sistemi diversi di controllo e comando attualmente in funzione a livello nazionale in Europa che rappresentano un serio ostacolo tecnico al traffico ferroviario internazionale. Oggi in Europa sono circa 2 000 i chilometri di linea equipaggiati con il sistema ERTMS. I principali corridoi europei per il trasporto merci per ferrovia, fra cui rientra il corridoio B, dovrebbero essere equipaggiati entro il 2020. Anche i principali hub e terminal del trasporto merci saranno collegati ai corridoi entro la stessa data.

La firma di una lettera di intenti rappresenta il primo passo fondamentale verso la realizzazione di un corridoio ERTMS. Nel caso del corridoio B, la lettera fissa gli obiettivi per lo sviluppo dell'ERTMS 1 : assicurare il rapido avvio delle operazioni commerciali su tutte le sezioni del corridoio, istituire un piano adeguato di coordinamento e gestione ed elaborare un programma di investimenti per il sistema ERTMS.

Esistono altri cinque corridoi ERTMS: il corridoio A "Rotterdam – Duisburg – Basilea – Genova", il corridoio C "Anversa – Lussemburgo – Basilea/Lione", il corridoio D "Valencia – Lione – Milano – Ljubljana – Budapest", il corridoio E "Dresda – Praga – Budapest/Vienna – Costanza" e il corridoio F "Aquisgrana – Cracovia/Varsavia – Terespol".

1 :

La sezione Monaco di Baviera – Kufstein – Brennero – Verona dovrebbe essere equipaggiata entro il 2015, mentre le sezioni "Stoccolma – Copenaghen – R ø dby – Amburgo", "Monaco di Baviera – Amburgo" e "Verona – Napoli" lo saranno entro il 2020.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website