Navigation path

Left navigation

Additional tools

IP/09/624

Bruxelles, 23 aprile 2009

Ambiente: si apre ad Atene un’importante conferenza sulla futura politica UE nel campo della biodiversità

Lunedì 27 aprile si aprirà ad Atene una conferenza di due giorni dal titolo “Protezione della biodiversità –Oltre il 2010” che verterà sulla futura politica europea per la biodiversità. Circa 230 delegati di tutti gli Stati membri dell’UE, oltre a rappresentanti di ONG, imprese europee e organizzazioni ONU, saranno impegnati a dibattere dell’attuale politica comunitaria volta a preservare la biodiversità dell’UE e a individuare le priorità dei futuri interventi. Sono sempre più numerosi i dati sulla diminuzione degli ecosistemi e delle specie, che continua nonostante gli importanti risultati ottenuti, ad esempio grazie all’istituzione della rete Natura 2000. Per raggiungere l’obiettivo di arrestare la perdita di biodiversità che l’UE si è posta sarà necessario che il processo decisionale in ambito politico ed economico tenga conto del vero valore della biodiversità.

“Gli ecosistemi sono le fondamenta della vita sulla Terra e vengono distrutti ad una velocità mai vista prima”, ha dichiarato il commissario all’ambiente, Stavros Dimas. “La tutela della natura è un obbligo morale riconosciuto da tutti, ma non bisogna dimenticare che la biodiversità è anche alla base del benessere umano. Gli ecosistemi, infatti, mantengono pulite le acque, depurano l’aria che respiriamo, regolano il clima e ci forniscono cibo. La natura ci procura le materie prime e da essa provengono anche molti dei nostri medicinali più efficaci. Le attuali politiche volte ad arrestare l’allarmante perdita di biodiversità stanno avendo effetti positivi, ma non sono sufficienti per far fronte ad un problema di così ampie dimensioni. Lo status quo non è più sostenibile e questa conferenza punta a rilanciare l’impegno per arrestare la perdita di biodiversità in Europa e nel resto del mondo”.

Una tabella di marcia per il futuro

La conferenza si aprirà con un aggiornamento sullo stato della biodiversità nell’UE e in altre regioni del mondo e passerà successivamente ad esaminare la situazione futura. Sessioni parallele saranno dedicate a temi quali le conseguenze dei cambiamenti climatici sulla biodiversità, la risposta dell’industria e delle imprese, i possibili miglioramenti alla rete Natura 2000, la necessità di inserire più efficacemente le istanze della biodiversità in altre politiche settoriali (come l’agricoltura, la pesca, lo sviluppo regionale, i trasporti, l’energia, il commercio e gli aiuti allo sviluppo) e la necessità di tener conto del vero valore della biodiversità a livello economico e contabile. La conferenza si concluderà con alcune raccomandazioni sintetiche e con il “Messaggio di Atene”, che riunirà i suggerimenti avanzati per la futura politica in materia di biodiversità.

Un imperativo etico ed economico

Tutelare la biodiversità significa mantenere la resilienza e la vitalità degli ecosistemi naturali, sia per il loro valore intrinseco che per i benefici che apportano alla società umana. La salute degli ecosistemi rappresenta pertanto la nostra migliore difesa contro i fenomeni meteorologici estremi più pericolosi legati ai cambiamenti climatici.

C’è una consapevolezza sempre maggiore del fatto che la società umana ricava benefici preziosi dalla natura e che lo sviluppo umano sostenibile deve poter continuare a contare su tali benefici. Tuttavia, per il momento il loro vero valore non si riflette nei prezzi di mercato né nelle decisioni politiche: se non risolveremo questo problema continueremo ad assistere ad una perdita di biodiversità.

Ulteriori informazioni

Per seguire la conferenza in web streaming, conoscere il programma completo e trovare altre informazioni utili sulla conferenza consultare il seguente indirizzo:

http://ec.europa.eu/environment/nature/biodiversity/conference/index_en.htm

Materiale audiovisivo per la conferenza può essere scaricato dal seguente sito:

https://www.yousendit.com/transfer.php?action=batch_download&send_id=678821884&email=718eed88b029b1b19ecaae149b9e5d19

MEMO/09/177


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website