Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

IP/09/401

Bruxelles, 13 marzo 2009

Autobus e camion più ecologici: il Centro di ricerca della Commissione apre un nuovo laboratorio di prova per le emissioni di CO2

Oggi il Commissario europeo responsabile della scienza e della ricerca, Janez Potočnik, apre una nuova struttura nella quale verranno testati il consumo e le emissioni di autobus e camion. L’impianto, denominato “VELA 7”, si trova presso il Centro comune di ricerca (CCR) della Commissione, a Ispra, ed è destinato a simulare in maniera realistica la spinta del vento, l’attrito pneumatico-strada e i cicli di guida completi degli autoarticolati effettivamente circolanti, fino a 40 tonnellate, o degli autobus, fino a 12 metri di lunghezza. L’impianto arriva in un momento decisivo visto che entro il 1° aprile 2010 dovranno essere definite le linee guida per l’applicazione delle nuove norme di emissione, in particolare l’Euro VI per i veicoli pesanti.

“La Commissione europea combatte i cambiamenti climatici con le parole e con i fatti, grazie ad esperti “interni”, sia a livello politico che scientifico. Il Centro di ricerca della Commissione ci fornisce dati scientifici indipendenti e affidabili che servono ad ispirare le norme istituite nella legislazione ambientale dell’UE tesa a combattere l’inquinamento atmosferico e a ridurre gli effetti negativi del trasporto su strada”, ha dichiarato il Commissario europeo per la scienza e la ricerca, Janez Potočnik. “Oggi il trasporto merci su strada in Europa ha raggiunto i 1888 miliardi di tonnellate-chilometri l’anno; se aumentiamo l’efficienza dei camion riusciremo a ridurre di molto il consumo di carburante. La nuova struttura della Commissione darà un contributo importante alle priorità che la Commissione ha fissato in questi campi.”

Il nuovo laboratorio di prova ad alta tecnologia, il settimo della serie di laboratori sulle emissioni dei veicoli (VELA), vanta un impressionante banco a rulli in una camera climatica che serve a testare i gas di scarico emessi da veicoli pesanti con apparecchiature di misura avanzate. In questo modo i ricercatori del CCR potranno provare ad applicare le norme di emissione in vigore per i camion e gli autobus usando cicli di prova molto simili alle condizioni reali e, in futuro, a svilupparne di nuove.

VELA 7 è una delle strutture più avanzate nel suo genere al mondo e fornirà risultati indipendenti, accurati e imparziali. Le misure ottenibili andranno ben al di là di quelle ricavabili sui semplici banchi di prova dei motori e per questo VELA 7 sarà in grado di sperimentare tutta una serie di combustibili alternativi e di sistemi di post-trattamento dei gas di scarico dei camion in configurazioni esistenti o future. Il laboratorio permetterà di ottenere un ampio quadro – sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo – delle emissioni di tutta la serie di veicoli pesanti dell’UE, un passo necessario per ridurre successivamente le emissioni in maniera efficace. La spettroscopia e altre tecnologie moderne permettono infatti di analizzare nel dettaglio i componenti gassosi più importanti e le particelle contenute negli scarichi.

Il CCR ha già svolto un ruolo fondamentale di supporto alla legislazione europea sull’inquinamento atmosferico prodotto dal trasporto su strada. Recentemente, ad esempio, ha sostenuto l’applicazione dei limiti di emissione dettagliati del CO2 approvati per le auto dal Consiglio e dal Parlamento europeo nel dicembre 2008.

I trasporti ecologici su strada costituiscono un elemento importante del piano europeo di ripresa economica della Commissione, nel quale si annunciavano tre partenariati pubblico-privato per la ricerca. Uno di essi, l’iniziativa per le “auto verdi”, riguarda tutti i tipi di veicoli e anche il contesto più vasto dello sviluppo di infrastrutture e tecnologie per un trasporto su strada più pulito e più efficiente.

Per ulteriori informazioni:

http://ec.europa.eu/dgs/jrc/index.cfm?id=5420


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website