Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

IP/ 09/1924

Strasburgo , 15 dicembre 2009

Trasporti: vacanze di Natale sicure e senza contrattempi

La Commissione europea ha avviato oggi una consultazione pubblica sul futuro dei diritti dei passeggeri nel trasporto aereo e ha presentato, per l’occasione, un “decalogo” di raccomandazioni ed informazioni utili per viaggiare sicuri, e senza disagi, durante le vacanze di Natale e di fine anno. Il Vicepresidente Antonio Tajani, responsabile della politica dei Trasporti, ha quindi annunciato una vasta campagna d’informazione che mira a rendere i cittadini più consapevoli dei propri diritti, prima di mettersi in viaggio .

"Milioni di europei si apprestano a mettersi in viaggio per il periodo festivo. La Commissione europea sta facendo tutto il possibile per facilitare spostamenti sicuri e sereni, al riparo da brutte sorprese. L’introduzione di regole chiare per la tutela dei diritti dei passeggeri, nel trasporto aereo e ferroviario, rappresenta un salto di qualità che permette di ridurre contrattempi prima, durante e dopo i nostri viaggi”, ha affermato il Vicepresidente Tajani. “Per questo sono orgoglioso di annunciare il lancio di una campagna d’informazione - ha proseguito Tajani - che farà conoscere ai cittadini i propri diritti in qualità di passeggeri, riconosciuti e tutelati a livello comunitario”. “Al contempo, oggi, diamo il via ad una consultazione pubblica che offre l’opportunità a tutti di esprimere il proprio punto di vista su quanto è stato fatto e, soprattutto, su quanto resta ancora da fare sul fronte dei diritti dei passeggeri nel trasporto aereo”, ha concluso il Vicepresidente Tajani.

A distanza di cinque anni, è giunto il momento di fare un bilancio dell’azione svolta sul fronte del rafforzamento dei diritti dei passeggeri nel trasporto aereo. Una vasta consultazione pubblica, lanciata oggi, è aperta al libero contributo di idee e spunti provenienti da tutte le parti interessate. Questa iniziativa consentirà alla DG TREN di estendere e delineare con maggiore efficacia le prospettive future di questa materia.

Questa consultazione pubblica resterà aperta per due mesi attraverso il sito web della Commissione http://ec.europa.eu/transport/passengers/consultations/2010_03_01_apr_legislation_en.htm ), e si concluderà con una conferenza pubblica che si terrà in primavera a Bruxelles. Sia gli utenti del trasporto aereo che del trasporto ferroviario godono già dei diritti riconosciuti e garantiti dalla legislazione europea e, ben presto, questa copertura sarà estesa agli altri modi di trasporto. La Commissione ha già presentato proposte in materia - che potrebbero essere adottate già nel 2010 - allo scopo di proteggere i diritti delle persone che viaggiano anche a bordo di traghetti e autobus.

Considerato che non tutti i cittadini sono a conoscenza dei propri diritti, una campagna di informazione ad hoc sarà realizzata e diffusa nel 2010 e nel 2011. Oltre all’attivazione di uno specifico sito web - accessibile in tutte le lingue ufficiali dell’Unione - saranno trasmessi filmati, poster, opuscoli e materiale informativo in aeroporti e stazioni ferroviarie. E’ previsto, inoltre, un apposito stand in occasione delle fiere internazionali del turismo. Un budget di €1 milione è stato destinato a questa campagna.

MEMO/09/553

Top 12 - Lista di raccomandazioni per i viaggiatori durante le vacanze natalizie

1. Se il volo è annullato senza preavviso o ti è negato l’imbarco, oppure se il volo è soggetto ad oltre 5 ore di ritardo, chiedi il rimborso o un itinerario alternativo.

2. Inoltre, hai diritto ad un’assistenza e, in taluni casi, ad un indennizzo in funzione della lunghezza del viaggio (in caso di cancellazione o ritardato superiore a 3 ore). In qualsiasi caso, la compagnia aerea è tenuta ad informarti dei tuoi diritti, tempestivamente e sul posto.

3. Se i tuoi bagagli sono smarriti o danneggiati in seguito ad operazioni di imbarco, hai diritto ad un rimborso fino a €1.223.

4. Quando prenoti online un biglietto aereo, ricordati che il prezzo finale deve essere indicato chiaramente nella pagina iniziale.

5. Quando fai il check-in in aeroporto, hai diritto a portare nel bagaglio a mano una quantità limitata di liquidi: fino ad un massimo 100 millilitri per contenitore, per un totale massimo di un litro a persona.

6. Se prendi un volo diretto in un Paese che non fa parte dell’Unione Europea, prima di acquistare il biglietto controlla la “lista nera” delle compagnie, messe al bando in Europa per insufficienza o mancato rispetto degli standard di sicurezza.

7. Se sei un passeggero a mobilità ridotta (PMR), ti devono essere garantite condizioni per l’accesso non discriminatorio, sia in aereo che a bordo di un treno transfrontaliero all’interno dei confini UE. Hai diritto ad assistenza gratuita prima, durante e dopo il volo (se viaggi in aereo); e ad assistenza gratuita in stazione e a bordo (quando ti sposti in treno). Informa la compagnia aerea con almeno 48 ore di anticipo sulla partenza, se vuoi avvalerti di questa assistenza.

8. Quando viaggi in un treno transfrontaliero all’interno dei confini UE ti spetta un rimborso (o itinerario alternativo) ed un indennizzo, oltre all’assistenza, in caso di cancellazione o ritardo di oltre un’ora (alla partenza o all’arrivo). Ti è riconosciuto, inoltre, il diritto ad un’informazione adeguata prima e durante il viaggio.

9. Se i tuoi bagagli vengono danneggiati durante uno spostamento in un treno transfrontaliero all’interno dei confini UE, hai diritto ad un indennizzo fino a €1.300. In caso di incidente durante il viaggio in treno, hai diritto ad un pagamento anticipato e ad un indennizzo per te o per i tuoi familiari.

10. Se non sei soddisfatto del viaggio compiuto a bordo di un treno transfrontaliero all’interno dei confini UE, ricordati che la compagnia ferroviaria ha il dovere di comunicarti riferimenti e recapiti del servizio presso il quale presentare reclamo che, a sua volta, ha il dovere di rispondere alla tua richiesta entro un mese.

11. Quando acquisti un pacchetto viaggio, verifica sempre che il prezzo e tutte le informazioni necessarie siano indicate chiaramente.

12. Ricordati che 1 incidente stradale su 4 è da attribuire all’abuso di alcol o sostanze stupefacenti. Non metterti mai alla guida se hai bevuto o sei sotto l’effetto di droghe

MEMO/09/553


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website