Navigation path

Left navigation

Additional tools

Pesca: riunione decisiva della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (ICCAT)

European Commission - IP/09/1683   06/11/2009

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/ 09/1683

Bruxelles, 6 novembre 2009

Pesca : riunione decisiva della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (ICCAT)

Si aprirà d omani a Recife, in Brasile, la riunione annuale della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell’Atlantico (ICCAT). Le questioni cruciali da affrontare per l’Unione europea sono come assicurare la ricostituzione del tonno rosso dell’Atlantico, in particolare riducendo il totale ammissibile di catture (TAC) e la capacità di pesca, promuovere il rispetto delle norme dell’ICCAT e adottare per tutti gli stock ittici misure adeguate basate su fondamenti scientifici. L’UE intende fare in modo che sia data l’opportuna attenzione non solo al tonno rosso, ma a tutti gli stock ittici per i quali è necessario un intervento, e che siano adottate misure di conservazione appropriate in modo da garantire la sostenibilità delle attività di pesca associate ai vari stock.

Il Concilio ha conferito alla Commissione un mandato forte di negoziazione per conto dell’UE nella riunione dell’ICCAT di quest’anno. Joe Borg, commissario europeo per gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato al riguardo:

“Nonostante gli sforzi profusi dai pescatori europei e i progressi realizzati, la situazione del tonno rosso richiede un intervento più incisivo. Quest’anno l’ICCAT deve affrontare la questione in modo radicale. È indispensabile seguire scrupolosamente i pareri scientifici relativi al tonno rosso e a tutti gli altri stock ittici interessati, riducendo di conseguenza i totali ammissibili di catture, e contenere efficacemente l’eccessiva capacità di pesca. Ci aspettano decisioni difficili, ma questo è il prezzo da pagare per garantire il futuro delle attività di pesca. L’UE, che occupa una posizione di primo piano nel settore, svolgerà appieno il proprio ruolo".

Per lo stock orientale di tonno rosso l ’ICCAT ha adottato lo scorso anno a Marrakech un piano quindicennale riveduto che prevede campagne di pesca più brevi, un programma inteso a ridurre la capacità di pesca e un pacchetto di misure di controllo senza precedenti. Tuttavia l’ultimo parere del comitato scientifico dell’ICCAT ribadisce la necessità di ridurre i totali ammissibili di catture. Inoltre nella prossima riunione dell’ICCAT dovranno essere discussi per approvazione i piani di gestione della capacità elaborati dai paesi membri dell’ICCAT, secondo quanto previsto dal piano di ricostituzione di Marrakech. A Recife sarà dato seguito anche alla riunione straordinaria del comitato di applicazione dell’ICCAT tenutasi lo scorso marzo a Barcellona. Per gli altri stock di importanza cruciale, compreso il tonno obeso, il pesce spada dell’Atlantico e del Mediterraneo e il tonno bianco dell’Atlantico settentrionale, è prevista la revisione o l’elaborazione di piani di gestione pluriennali. Anche se alcuni piani hanno dato buoni risultati (come quello per il pesce spada dell’Atlantico settentrionale), alla luce degli ultimi dati scientifici sono necessari ulteriori adeguamenti. Infine è opportuno che l’esame della conformità alle norme dell’ICCAT per queste specie sia effettuato con lo stesso rigore riservato agli obblighi relativi al tonno rosso.

L ’Unione europea promuoverà l’adozione di misure di protezione ambiziose per gli squali, nel rispetto dell’impegno da essa assunto con il corrispondente piano d’azione. Quest’anno, in particolare, presenterà proposte di misure volte a proteggere lo smeriglio e il pesce volpe.

La riunione annuale dell ’ICCAT si svolgerà quest’anno dal 7 al 15 novembre. L’ICCAT, un’organizzazione intergovernativa per la pesca responsabile della conservazione dei tonnidi e delle specie affini nell’Oceano Atlantico e nei mari adiacenti, è stata istituita nel 1966 e conta attualmente 51 membri. Per ulteriori informazioni consultare il sito internet: www.iccat.int


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website