Navigation path

Left navigation

Additional tools

IP/09/ 1521

Bruxelles, 14 ottobre 2009

Latte: nella sua prima riunione, il gruppo di alto livello esamina i rapporti contrattuali e il potere di contrattazione nel settore lattiero-caseario

Il gruppo di esperti di alto livello, riunitosi per la prima volta a Bruxelles il martedì 13 ottobre, ha tenuto un dibattito costruttivo sui rapporti contrattuali e sul potere di contrattazione nel settore lattiero-caseario. Il gruppo di alto livello è stato istituito dalla Commissione europea con l'incarico di analizzare le prospettive a medio e lungo termine del mercato lattiero, in particolare in previsione della progressiva abolizione delle quote latte, destinate a scomparire nell'aprile 2015. In parallelo ai lavori del gruppo, la Commissione sta introducendo misure volte a stabilizzare il mercato del latte a breve termine. Il gruppo di alto livello, composto di alti funzionari in rappresentanza degli Stati membri, è presieduto dal Direttore generale per l'Agricoltura e lo Sviluppo rurale della Commissione, Jean-Luc Demarty. Il gruppo ha previsto di riunirsi una volta al mese e di pubblicare una relazione conclusiva entro fine giugno 2010.

In questa prima riunione, il gruppo ha iniziato a discutere sulla prima serie di questioni all'ordine del giorno, incentrate sul tema “rapporti contrattuali e potere di contrattazione”. Il dibattito iniziale ha preso spunto dai seguenti quesiti:

1) È necessario un contratto formale tra i produttori di latte e gli acquirenti/trasformatori per regolare l'offerta di latte crudo?

Un simile contratto contribuirebbe a ridurre la volatilità?

Dovrebbe essere obbligatorio per tutte le consegne o lasciato alla discrezione delle parti?

2) Quali dovrebbero essere gli elementi costitutivi di tale contratto?

Il prezzo? Come può essere negoziato liberamente dalle parti nel rispetto della parità di trattamento per transazioni simili?

La quantità: deve essere prefissata? Che disposizioni prendere in caso di consegne in eccesso o in difetto?

La durata: qual è il termine più adatto? Si dovrebbe prefissare un periodo minimo obbligatorio?

3) Come andrebbero trattate le violazioni del contratto?

In base al diritto contrattuale privato o mediante un 'azione esecutiva diretta dello Stato membro?

4) Come si può rafforzare il potere di contrattazione de gli agricoltori?

Che ruolo potrebbero avere in questo contesto le organizzazioni di produttori?

Lavori futuri

Le prossime riunioni del gruppo di alto livello si terranno il 10 novembre e l '8 dicembre e saranno ancora dedicate a questa prima serie di questioni. Le riunioni successive saranno programmate con cadenza mensile.

Sin dalla riunione di novembre si svolgeranno consultazioni con i portatori d'interesse, tra cui organizzazioni di produttori e di trasformatori, autorità nazionali competenti per la concorrenza, docenti e ricercatori, consumatori e operatori della distribuzione. Nella riunione di gennaio verranno prese in considerazione esperienze di paesi terzi.

Si prevede di organizzare un convegno nel marzo del 2010, preceduto da una consultazione pubblica su Internet, la quale prenderà avvio nel gennaio del 2010.

Per ulteriori informazioni:

http://ec.europa.eu/agriculture/markets/milk/index_en.htm


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website