Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

IP/09/ 1283

Bruxelles, 8 settembre 2009

La Commissione intende promuovere le norme di sicurezza ferroviaria e controllarne l 'attuazione

Alla conferenza "Railway safety: the way forward", che si tiene oggi a Bruxelles, la Commissione europea riesaminerà le norme di sicurezza ferroviaria e le relative pratiche nonché la qualità della loro attuazione e prenderà in considerazione tutte le opportunità per migliorarle, se necessario. Alla conferenza parteciperanno, oltre ad Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, Altero Matteoli, Ministro italiano dei trasporti e delle infrastrutture, e Brian Simpson, presidente della commissione "Trasporti e turismo" del Parlamento europeo. La conferenza è stata convocata a seguito dell'incidente verificatosi il 29 giugno a Viareggio, dove un treno merci è deragliato e un carro merci è esploso provocando numerose vittime.

Il vicepresidente Antonio Tajani, responsabile dei trasporti, ha dichiarato: "Anche se il livello globale della sicurezza ferroviaria nell'Unione europea è elevato, la tragedia di Viareggio ci ricorda che non possiamo mai permetterci avere una fiducia eccessiva nel settore della sicurezza. Personalmente ritengo che sia possibile innalzare ulteriormente i nostri livelli di sicurezza grazie a due elementi importanti: in primo luogo, dovremmo orientarci verso un sistema che comprenda anche controlli dei carri ferroviari a distanza; in secondo luogo, occorre rafforzare i poteri dell'Agenzia ferroviaria europea, ad esempio consentendo che prenda parte alle indagini condotte a livello nazionali in seguito agli incidenti".

Attualmente, per ragioni pratiche ed economiche la stessa infrastruttura ferroviaria è utilizzata per i servizi sia merci che passeggeri. Il traffico misto deve essere gestito garantendo i livelli massimi di sicurezza e l 'infrastruttura e il materiale rotabile devono essere sottoposti a un'adeguata manutenzione.

La Commissione è impegnata a mantenere e migliorare le norme di sicurezza per le ferrovie elaborando e attuando regole di sicurezza e requisiti tecnici. A seguito della tragedia di Viareggio la Commissione ritiene tuttavia appropriato riesaminare le norme e le pratiche di sicurezza nel settore ferroviario così come la qualità della loro attuazione, valutando le possibilità di migliorarle. Oggi la Commissione ha pubblicato anche una relazione sull'attuazione della direttiva riguardante la sicurezza ferroviaria e le direttive sull'interoperabilità ferroviaria (cfr. IP/09/1282).

La conferenza riunisce i rappresentanti dei governi degli Stati membri, delle autorità nazionali incaricate della sicurezza, degli organismi investigativi nazionali, dell'industria ferroviaria, dell'Agenzia ferroviaria europea e della Commissione.

Il programma della conferenza è stato strutturato in modo da trattare tutti gli aspetti riguardanti la sicurezza ferroviaria, oltre a quattro temi principali:

  • la sicurezza a livello di infrastrutture e operazioni;

  • la sicurezza a livello dei veicoli;

  • la sicurezza a livello delle merci trasportate e

  • la vigilanza e le indagini.

Per ulteriori informazioni

  • Informazioni generali sulla sicurezza ferroviaria in Europa: MEMO/09/377

  • Comunicato stampa sulla relazione intermedia sull'attuazione della direttiva riguardante la sicurezza ferroviaria e le direttive sull'interoperabilità ferroviaria: IP/09/1282

  • Discorso del vicepresidente pronunciato in occasione dell'apertura della conferenza sulla sicurezza ferroviaria: SPEECH/09/367


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website