Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

IP/08/395

Bruxelles, 6 marzo 2008

Esecuzione effettiva delle decisioni giudiziarie nell’Unione europea: la trasparenza del patrimonio del debitore

La Commissione ha adottato in data odierna un Libro verde che segna l’avvio di un'ampia consultazione tra le parti interessate su come migliorare la trasparenza del patrimonio del debitore nell'Unione europea. Il Libro verde descrive i problemi della situazione attuale e le potenziali soluzioni.

“L’obiettivo del presente Libro verde è individuare le soluzioni praticabili a livello europeo per rafforzare la trasparenza del patrimonio del debitore e il diritto dei creditori di ottenere informazioni, nel rispetto del principio della tutela della privacy del debitore che controbilancia il diritto del creditore di ottenere un'effettiva esecuzione" ha dichiarato il vicepresidente Franco Frattini, Commissario responsabile per la giustizia, la libertà e la sicurezza.

I problemi inerenti al recupero transfrontaliero dei crediti possono costituire un ostacolo per la libera circolazione delle ordinanze di pagamento nell’Unione europea e possono impedire l’adeguato funzionamento del mercato interno. I pagamenti tardivi o l’assenza di pagamenti pregiudicano gli interessi delle imprese e dei consumatori. Particolarmente grave è la situazione in cui il creditore e le autorità responsabili dell’esecuzione non dispongono di alcuna informazione circa il luogo in cui il debitore si trova e sulla consistenza del suo patrimonio.

Nei procedimenti esecutivi il punto di partenza è spesso costituito dalla ricerca dell’indirizzo del debitore e/o delle informazioni sulla sua situazione finanziaria. Attualmente, per avere un quadro trasparente della situazione patrimoniale di un debitore in genere si attinge, a livello nazionale, a varie fonti di informazione, in particolare a registri di varia natura e alle dichiarazioni fornite dallo stesso debitore. Al di là delle indubbie analogie che esistono nelle strutture fondamentali dei singoli sistemi nazionali, si rilevano notevoli differenze in relazione a condizioni di accesso, procedure per ottenere le informazioni, contenuto delle informazioni e a livello di efficienza generale dei sistemi. Il recupero transfrontaliero dei crediti in un altro Stato membro incontra serie difficoltà anche a causa dei diversi ordinamenti giuridici nazionali e della carente conoscenza, da parte dei creditori, delle strutture informative degli altri Stati membri. Va tuttavia detto che le linee fondamentali a cui si ispirano gli ordinamenti dei vari Stati membri presentano analogie tali da fornire una buona base per un ravvicinamento legislativo.

Scopo del Libro verde è l’avvio di un’ampia consultazione tra le parti interessate sui modi più opportuni per migliorare la trasparenza del patrimonio dei debitori nell’Unione europea che viene garantita mediante registri o dichiarazioni del debitore. La Commissione ritiene che sia opportuno considerare una serie di misure che potrebbero migliorare la situazione attuale, contribuendo a garantire che il creditore ottenga informazioni attendibili sul patrimonio del debitore entro un periodo di tempo ragionevole, tra cui:

• stesura di un manuale sulle normative e sulle prassi nazionali in materia di esecuzione;

• aumento dei dati riportati nei registri e miglioramento dell’accesso (registri commerciali – registri della popolazione – registri fiscali e previdenziali);

• scambio di informazioni tra le autorità preposte all’esecuzione;

• misure relative alla dichiarazione del debitore (uno strumento comunitario che obblighi gli Stati membri ad istituire una procedura specifica per acquisire la dichiarazione del debitore o l’introduzione di una “dichiarazione patrimoniale europea” uniforme).

Per ulteriori informazioni sulle attività del vicepresidente Frattini, si rinvia all’indirizzo Internet seguente:
http://www.ec.europa.eu/commission_barroso/frattini/index_en.htm

Per trasmettere il proprio parere nell’ambito della consultazione pubblica:

http://ec.europa.eu/justice_home/news/consulting_public/news_consulting_public_en.htm


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website