Navigation path

Left navigation

Additional tools

Perché i consumatori si comportano così? Il Commissario Kuneva accoglie una conferenza ad alto livello in materia di economia comportamentista

European Commission - IP/08/1836   28/11/2008

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/08/1836

Bruxelles, 28 novembre 2008

Perché i consumatori si comportano così? Il Commissario Kuneva accoglie una conferenza ad alto livello in materia di economia comportamentista

In data odierna Meglena Kuneva, Commissario UE responsabile per i consumatori, ha accolto ricercatori ed esperti internazionali di economia e di politica convenuti a Bruxelles per partecipare ad una conferenza volta a discutere il ruolo che l'economia comportamentista può svolgere nello sviluppo di politiche maggiormente funzionali agli interessi dei consumatori. L'economia comportamentista è una disciplina relativamente nuova ma in rapida espansione che combina gli aspetti dell'economia e quelli della ricerca sperimentale sui comportamenti per esaminare le motivazioni che spingono i consumatori a fare compere e acquisti, per determinare i fattori che li influenzano nelle loro decisioni d'acquisto e per studiare in che modo queste si ripercuotono sul mercato. L'economia europea deve emancipare i consumatori se si vuole che essa sia più performante e se si vuole stimolare la concorrenza. Resta il fatto però che al giorno d'oggi la complessità dei mercati può limitare la capacità dei consumatori di fare scelte ottimali. La conferenza di oggi esaminerà i casi in cui l'economia comportamentista ha già portato all'elaborazione di migliori politiche che tengono conto di queste complessità e i partecipanti saranno invitati a dibattere sul modo in cui l'economia comportamentista possa contribuire a configurare la legislazione UE del futuro. Questo evento potrebbe essere il punto di avvio per fare un uso maggiore degli strumenti comportamentisti al fine di migliorare il processo decisionale e politico in Europa.

Il Commissario Kuneva ha affermato: "Ci adoperiamo costantemente per migliorare il mercato nell'interesse dei consumatori europei e assicurare che abbiano accesso a quanto c'è di meglio sul lato dell'offerta. Ma dobbiamo comprendere le motivazioni dei consumatori se vogliamo rispondere appieno alle loro esigenze. L'economia comportamentista offre strumenti estremamente interessanti che potrebbero aiutarci a tal fine. La conferenza odierna ci offre anche un'occasione per abbattere il muro che separa i ricercatori e i decisori politici in modo da far sì che essi possano imparare gli uni dagli altri e scambiare idee oltre ad integrarsi nelle loro attività a tutto vantaggio dei consumatori."

L'economia comportamentista studia il modo in cui le persone fanno le loro scelte quotidiane, e in tal modo mette in questione i tradizionali presupposti dell'economia in quanto ricorre a indagini sul terreno e a sperimentazioni di laboratorio per investigare le motivazioni reali che sottendono le decisioni dei consumatori. Questa scienza può contribuire a spiegare perché il comportamento delle persone non sia sempre egoistico (ad esempio essi fanno donazioni in denaro), perché esse non agiscano sempre in un modo economicamente logico (ad esempio rimangono vincolate a un fornitore di energia più costoso invece di passare a un concorrente a più buon prezzo) o perché esse attribuiscano un maggior valore a certi prodotti rispetto ad altri il cui valore reale è equivalente.

L'economia comportamentista potrebbe diventare in futuro l'equivalente di quello che è la "galleria del vento" per le automobili: uno strumento per testare, ottimizzare e snellire le politiche dell'UE che interessano i consumatori in tutta una serie di ambiti che vanno dalle questioni consumeristiche, all'energia, alla salute, all'ambiente. Essa offre l'opportunità per meglio comprendere le anomalie dei comportamenti degli esseri umani e delle loro risposte in modo da elaborare politiche che meglio rispondano ai bisogni dei consumatori.

La conferenza odierna esaminerà i casi in cui l'economia comportamentista ha già portato all'elaborazione di migliori politiche – sia nell'UE che altrove – e stimolerà il dibattito sul suo uso e impatto potenziali. I partecipanti discuteranno anche questioni importanti, una delle quali è se i policy maker abbiano il diritto o la responsabilità di intervenire nelle decisioni dei consumatori.

È possibile seguire la conferenza via webstream all'indirizzo: http://scic.ec.europa.eu/streaming/ccab.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website