Navigation path

Left navigation

Additional tools

Nuovi satelliti per l'Europa: la Commissione avvia una procedura di selezione per i gestori di servizi mobili via satellite paneuropei

European Commission - IP/08/1250   07/08/2008

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/08/1250

Bruxelles, 7 agosto 2008

Nuovi satelliti per l'Europa: la Commissione avvia una procedura di selezione per i gestori di servizi mobili via satellite paneuropei

La Commissione europea ha lanciato oggi una procedura per la selezione di fornitori di servizi di comunicazione via satellite in tutta Europa. I gestori di satelliti saranno in grado per la prima volta di offrire servizi quali la trasmissione di dati ad alta velocità, la televisione mobile, i soccorsi in caso di calamità e la telemedicina nel quadro di una procedura di selezione europea unica anziché di 27 sistemi nazionali diversi. Questa possibilità è prevista da una nuova decisione dell'UE sui servizi mobili via satellite entrata in vigore nel mese di luglio. I sistemi mobili via satellite utilizzano lo spettro radio per fornire servizi tra una stazione mobile terrestre ed una o più stazioni situate nello spazio o a terra in posizioni fisse. Essi sono in grado di coprire un ampio territorio e di raggiungere aree nelle quali tale tipo di servizi in precedenza non era economicamente redditizio. La nuova procedura europea di selezione potrebbe consentire alle società di offrire a partire dal 2009 servizi innovativi senza fili in tutta Europa su una parte dello spettro che sarebbe loro specificamente riservata.

"I servizi mobili via satellite presentano lo straordinario vantaggio di poter coprire la maggior parte del territorio dell'UE e di raggiungere pertanto milioni di cittadini dell'UE superando i confini nazionali. Essi costituiscono un'opportunità unica per tutti gli europei di accedere ai nuovi servizi di comunicazione, e non soltanto in aree metropolitane ma anche in regioni rurali e meno popolate," è quanto dichiarato dal commissario UE per le telecomunicazioni Viviane Reding. "Questi servizi via satellite necessitano tuttavia di investimenti consistenti e pertanto richiedono procedure semplici e rapide e certezza del diritto a lungo termine. Per questa ragione la Commissione, in stretta collaborazione con il Parlamento europeo ed il Consiglio dei ministri ha istituito, nel tempo record di soli dieci mesi, una procedura UE unica per la selezione dei gestori interessati di servizi mobili via satellite. Oramai in Europa vi è un unico mercato per i servizi mobili via satellite anziché 27. A questo punto la palla è nel campo dell'industria. Mi aspetto un'intensa concorrenza tra i gestori che offrono servizi di comunicazione via satellite a beneficio dei consumatori dal nord della Svezia al sud della Spagna. Si potrebbero così creare le condizioni per i primi lanci di satelliti già nel corso del 2009."

L'industria satellitare è un mercato mondiale di 77 miliardi di EUR, che nel 2007 ha registrato una crescita del 16%. I servizi satellitari di per sé hanno prodotto entrate a livello mondiale pari a circa 38 miliardi di EUR. Le società europee costituiscono un elemento importante di questo mercato: l'industria spaziale europea detiene il 40% dei mercati mondiali per la produzione, il lancio e la gestione dei satelliti. Inoltre sono europei tre dei cinque principali gestori di sistemi satellitari del mondo.

La gara tra gestori di satelliti lanciata oggi dalla Commissione europea non ha precedenti in quanto ha luogo nel quadro di una procedura di selezione unica europea. Finora, nonostante la chiara dimensione transfrontaliera dei servizi satellitari, le disposizioni nazionali esistenti hanno impedito la creazione di un mercato unico dei servizi mobili via satellite lasciando la selezione dei gestori a ciascuno Stato membro. Ne è derivata una varietà di approcci nazionali che ha creato un patchwork di procedure, incertezza del diritto ed un sostanziale svantaggio competitivo per l'industria satellitare in Europa.

Per eliminare questi ostacoli la Commissione ha proposto il 22 agosto 2007, sulla base delle sue competenze in materia di mercato unico, una nuova decisione dell'UE che prevede la possibilità di organizzare servizi mobili via satellite a livello europeo (IP/07/1243). Questa decisione, che è stata adottata dal Parlamento europeo e dal Consiglio ed è entrata in vigore il 5 luglio 2008, stabilisce disposizioni comunitarie per l'uso delle bande 2 Ghz per i servizi mobili via satellite. Ciò non soltanto semplificherà ed accelererà le procedure di licenza dei gestori – incoraggiando gli investimenti e la diffusione dei servizi mobili via satellite – ma garantirà anche che questi servizi coprano almeno il 60% del territorio dell'UE – un passo importante verso la graduale copertura di tutti gli Stati membri dell'UE.

Le società interessate devono presentare la propria candidatura alla Commissione europea entro il 7 ottobre 2008. Durante la prima fase della procedura di selezione sarà valutata la capacità tecnica e commerciale dei candidati di lanciare i loro sistemi in tempo. Tra i criteri applicati nella seconda fase di selezione rientrano tra l'altro: la velocità con la quale saranno coperti tutti gli Stati membri; la gamma dei servizi offerti, incluso nelle aree rurali, il numero di utenti finali serviti e la capacità del sistema di raggiungere gli obiettivi di interesse pubblico nonché l'efficienza dello spettro. Tutti gli Stati membri devono garantire che i candidati selezionati abbiano il diritto di operare nel loro paese. A seconda del numero dei candidati, la Commissione si attende che la procedura di selezione possa essere completata nella prima parte del 2009. I primi lanci di satelliti potrebbero aver luogo già nel 2009.

Per ulteriori informazioni

Il testo integrale del bando emanato dalla Commissione ed ulteriori informazioni sono pubblicate al seguente indirizzo Internet:

http://ec.europa.eu/information_society/policy/ecomm/current/pan_european/index_en.htm

La nuova decisione della UE sui servizi mobili via satellite è disponibile al seguente indirizzo:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2008:172:0015:0024:EN:PDF

Per il voto del Parlamento europeo sulla decisione della UE sui servizi mobili via satellite si veda:

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=TA&language=EN&reference=P6-TA-2008-0219

Per l'approvazione della decisione della UE sui servizi mobili via satellite da parte del Consiglio si veda:

http://register.consilium.europa.eu/pdf/en/08/st11/st11070.en08.pdf

http://register.consilium.europa.eu/pdf/en/08/st03/st03637-re01.en08.pdf

Cfr. inoltre MEMO/08/536

ANNEX

Indicative time line for the launch of mobile satellite services in Europe

Q3 2008
Call for applications
Q4 2008
Deadline for submitting an application
Q1-2: 2009
assessment of applications
Q2-3: 2009
Authorisation at national level
From 2009/2010
First satellite launches and services


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website