Navigation path

Left navigation

Additional tools

Le chiamate via Internet sono sempre più diffuse nelle case europee

European Commission - IP/08/1049   27/06/2008

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/08/1049

Bruxelles, 27 giugno 2008

Le chiamate via Internet sono sempre più diffuse nelle case europee

Un'indagine condotta intervistando 27 000 famiglie in tutta l'UE ha mostrato l'emergere di nuove modalità di fruizione dei servizi di telecomunicazioni in Europa. Il progresso tecnologico e la concorrenza consentono ai consumatori europei di avere più scelta. Il 24% delle famiglie ha abbandonato la linea telefonica fissa in favore dei telefoni cellulari, mentre il 22% utilizza il computer domestico per fare chiamate via Internet. In un numero sempre maggiore di Stati membri le famiglie si collegano a Internet con reti senza fili mobili o satellitari. Allo stesso tempo il 29% delle famiglie europee acquista pacchetti che comprendono servizi di telecomunicazioni e media, il 10% in più rispetto all'anno scorso. Tuttavia, in questo settore in rapida evoluzione i consumatori continuano a dare la priorità alla qualità dei servizi.

I principali risultati della terza indagine sui nuclei famigliari condotta su scala europea e pubblicata oggi dalla Commissione sono i seguenti:

  • gli utenti passano sempre più spesso dai telefoni fissi ai telefoni mobili. Circa il 24% dei nuclei famigliari dell'UE-27 utilizza solo il telefono cellulare. La percentuale è significativamente superiore nei nuovi Stati membri (39%) rispetto all'UE-15 (20%), ad eccezione della Finlandia (61%) e del Portogallo (48%). In alcuni Stati membri questo aumento è accompagnato da una maggiore diffusione di Internet senza fili basato su rete telefonica mobile o via satellite (Repubblica ceca, Slovacchia, Austria e Italia).
  • Il 22% dei nuclei famigliari europei con connessione a Internet utilizza il PC per telefonare. La percentuale è doppia in Lettonia (58%), Lituania (51%), Repubblica ceca (50%), Polonia (49%) e Bulgaria (46%).
  • Il 29% delle famiglie europee acquista dallo stesso fornitore due o più servizi di telecomunicazioni e media (il 9% in più rispetto all'inverno 2007); nella maggior parte dei casi si tratta di linea telefonica fissa e accesso a Internet.
  • Quasi metà dei nuclei famigliari europei ha accesso a Internet (49%) e una crescente maggioranza dispone di connessione a banda larga (36% dell'UE-27, l'8% in più rispetto all'inverno 2007). La maggioranza delle famiglie si collega a Internet con linea ADSL (il 59%, 4% in più rispetto all'anno scorso). La motivazione principale dichiarata per l'assenza di collegamento domestico è la mancanza di interesse verso Internet (50%).
  • Il 22% dei nuclei famigliari europei ha difficoltà a contattare il proprio fornitore di servizi Internet in caso di problemi di collegamento. Una percentuale simile ha affermato che il costo dell'assistenza fornita è troppo elevato.
  • Un utente di telefonia mobile su 4 non è sempre in grado di collegarsi alla rete mobile per telefonare. Il 28% subisce talvolta interruzioni delle comunicazioni.
  • Sempre più case ricevono la televisione digitale terrestre: il 12% dei nuclei famigliari dell'UE-27, pari al 5% in più rispetto all'inverno 2007. La percentuale di nuclei famigliari che possiedono apparecchi televisivi analogici con antenna è sceso dal 45% al 41%.
  • Una casa su 10 nell'UE riceve i segnali televisivi con più di un mezzo (antenna, cavo, satellite, Internet). La percentuale è persino maggiore in Francia (25%), Regno Unito (22%), Italia (19%), Svezia (19%) e Cipro (16%).

Contesto

Questa indagine è stata condotta su un campione di 27 000 nuclei famigliari rappresentativi, in 27 Stati membri, da novembre a dicembre 2007.

È attualmente in discussione al Parlamento europeo e al Consiglio la riforma delle norme comunitarie in materia di telecomunicazioni presentata dalla Commissione a novembre 2007 (si veda IP/07/1677, IP/07/1678, MEMO/07/458).

Il testo integrale dell'indagine sulle famiglie condotta su scala europea può essere consultato al seguente indirizzo:

http://ec.europa.eu/information_society/policy/ecomm/library/ext_studies/index_en.htm

Per maggiori informazioni in merito all'indagine dell'anno scorso:

IP/07/582.

Annex

Penetration rates for key telecom services


Average EU 27 households Winter 2008
Average EU 27 households Winter 2007
% change EU 27 Winter 2008 / Winter 2007
Overall telephone access (fixed and/ or mobile)
95%
95%
0%
Mobile telephone access1
83%
81%
+2%
Fixed telephone access
70%
72%
-2%
Both fixed and mobile telephone access
57%
58%
-1%
Mobile but no fixed telephone access
24%
18%
+4%
Fixed but no mobile telephone access
14%
15%
-1%
Broadband internet access
36%
28%
+8%
DSL access
29%
22%
+7%
Cable-modem access
7%
6%
+1%
Television
96%
97%
-1%
Aerial
41%
45%
-4%
Cable-TV
34%
35%
+1%
Satellite
22%
21%
-1%
Digital Terrestrial TV
12%
7%
+5%

1 Note: The EU mobile telephone access rate per household is lower than the penetration rate per capita because of multiple mobile access (prepaid/postpaid) within a same household which only count as one when measured at a household level.



Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website