Navigation path

Left navigation

Additional tools

Rafforzare la democrazia europea, il dibattito politico e la partecipazione dei votanti all’elezione del Parlamento europeo

European Commission - IP/07/949   27/06/2007

Other available languages: EN FR DE ES NL SV PL

IP/07/949

Bruxelles, 27 giugno 2007

Rafforzare la democrazia europea, il dibattito politico e la partecipazione dei votanti all’elezione del Parlamento europeo

La Commissione ha adottato oggi una proposta destinata a favorire l'istituzione di fondazioni politiche europee, nell'intento di creare le condizioni per un dibattito più approfondito e informato sulle questioni europee attuali e future.

La proposta va vista nel contesto delle conclusioni tratte dal dibattito che ha avuto luogo durante il periodo di riflessione. Il "Piano D" ha messo in evidenza l'esigenza e la possibilità di adottare misure che contribuiscano ad approfondire e a estendere il dialogo politico. Presentata oggi, la proposta potrà essere approvata in tempo per essere attuata prima dell'elezione del Parlamento europeo che si terrà nel giugno 2009, per la quale uno dei principali obiettivi è riuscire ad aumentare la percentuale dei votanti.

Dopo l'adozione della proposta, Margot Wallström, vicepresidente della Commissione europea responsabile per le relazioni istituzionali e la strategia della comunicazione, ha dichiarato: “Sono fermamente convinta che la comunicazione, il dialogo e la partecipazione attiva dei cittadini siano essenziali per dare all'Unione la capacità di raggiungere i suoi obiettivi e di operare con efficacia. I partiti politici europei e le fondazioni europee hanno un ruolo fondamentale da svolgere per colmare il divario che esiste tra la politica nazionale e quella europea. Nei prossimi mesi e anni l’Europa dovrà far fronte a sfide ed eventi politici di grande rilievo, tra cui la conferenza intergovernativa e l’elezione del Parlamento europeo nel 2009. In questa prospettiva, è quanto mai importante coinvolgere i cittadini in un dialogo permanente, genuino e informato. Dobbiamo far comprendere chiaramente ai cittadini che la loro scelta politica è importante e che il loro impegno nelle questioni europee ha un’incidenza diretta sulla loro vita quotidiana”.

La proposta modifica il regolamento in vigore relativo ai partiti politici a livello europeo e al loro finanziamento, adottato nel 2003. Si basa sull'articolo 191 del trattato CE, che riconosce che i partiti politici a livello europeo sono un importante fattore per l’integrazione e contribuiscono al formare una coscienza europea e ad esprimere la volontà politica dei cittadini dell'Unione.

Nota

L'attuale regolamento (CE) n. 2004/2003 relativo allo statuto e al finanziamento dei partiti politici a livello europeo è stato adottato nel 2003.

Sono in totale dieci i partiti politici a livello europeo che in forza di questo regolamento fruiscono di finanziamenti, gestiti dal Parlamento europeo. Per il 2007 gli stanziamenti destinati al finanziamento dei partiti europei a livello europeo ammontano a 10,4 milioni di euro.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website