Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Nominati due nuovi coordinatori europei per le reti transeuropee dei trasporti

Commission Européenne - IP/07/1411   27/09/2007

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

IP/07/1411

Bruxelles, 27 settembre 2007

Nominati due nuovi coordinatori europei per le reti transeuropee dei trasporti

La Commissione, su proposta del vicepresidente Barrot, ha nominato due nuovi coordinatori europei per le reti transeuropee di trasporto: la signora Karla Peijs per le vie navigabili e il signor Luis Valente de Oliveira per le autostrade del mare. I due coordinatori avranno la missione di agevolare il dialogo tra gli Stati interessati in modo da meglio sincronizzare i lavori e i programmi di finanziamento. “Questi progetti – essenziali per lo sviluppo di una politica dei trasporti sostenibile – devono sormontare notevoli difficoltà: la scelta di due personalità di riconosciuto prestigio nel mondo dei trasporti è una garanzia di successo” ha dichiarato il Commissario Barrot.

La Commissione aveva già adottato il 20 luglio 2005 una decisione di nomina di sei “Coordinatori europei”, con la missione di facilitare la realizzazione di alcuni progetti prioritari in modo coordinato tra gli Stati membri. I coordinatori europei sono ormai diventati personalità di riferimento e la loro attività ha avuto ripercussioni positive su questi progetti.

Sulla scorta dei positivi risultati finora acquisiti, il Vicepresidente Barrot ha proposto alla Commissione di nominare due nuovi coordinatori: la signora Karla Peijs per le vie navigabili e il signor Luis Valente de Oliveira per le autostrade del mare.

La signora Karla Peijs ha occupato tra il 2003 e il 2006 la carica di ministro dei Trasporti nei Paesi Bassi. In precedenza, tra il 1989 e 2003, era stata membro del Parlamento europeo. Più particolarmente, la signora Peijs dovrà seguire i progetti prioritari n. 18 (“Reno/Mosa-Meno-Danubio”) e il progetto n. 30 (Canale Senna-Schelda), due progetti essenziali per rafforzare la coerenza della rete idroviaria transeuropea ed accresce la competitività di questo modo di trasporto. Il primo dei due progetti consiste nell’eliminare varie strozzature che limitano fortemente il rendimento dell’asse Reno-Meno-Danubio, ma che sono anche situate in zone ecologicamente sensibili. Il secondo progetto mira a costruire un importantissimo anello mancante della rete che consentirà di collegare il porti del mare del Nord al bacino di Parigi.

Il signor Luis Valente de Oliveira ha esercitato negli ultimi anni varie funzioni nel governo portoghese: è stato in particolare ministro della Pianificazione e della politica territoriale tra il 1985 e il 1995 e ministro dei Lavori pubblici, dei trasporti e dell’edilizia tra il 2002 e il 2003. Lo sviluppo delle autostrade del mare – di cui è adesso responsabile – contribuirà ad agevolare il trasferimento del trasporto merci - che oggi viaggia su strada - verso la modalità marittima. Si tratta di realizzare collegamenti marittimi regolari e di qualità elevata tra i vari porti dell’Unione europea, in una logica di rete multimodale perfettamente integrata, finalizzata non solo a evitare le strozzature della circolazione stradale, ma anche ad integrare meglio le regioni periferiche e le isole dell’Unione.
Per maggiori informazioni sulle reti transeuropee di trasporto consultare il sito:

http://ec.europa.eu/ten/transport/index_en.htm


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site