Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

La Commissione studia nuove possibilità di sfruttamento del sistema di navigazione Galileo

Commission Européenne - IP/06/1709   08/12/2006

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL

IP/06/1709

Bruxelles, 8 dicembre 2006

La Commissione studia nuove possibilità di sfruttamento del sistema di navigazione Galileo

Con l'avvento del sistema europeo di navigazione via satellite Galileo verrà dato un nuovo impulso al mercato mondiale dei servizi satellitari di navigazione, posizionamento e misurazione del tempo, che si prevede apriranno nuove prospettive in vari settori commerciali e miglioreranno la vita quotidiana dei cittadini di tutto il mondo. Inoltre, stimolando lo sviluppo di nuove applicazioni da parte dell'industria europea, Galileo porterà alla creazione di molti posti di lavoro in tutta l'Unione europea. Per sfruttare al massimo questa opportunità e promuovere tale sviluppo economico, la Commissione europea ha adottato oggi un Libro verde sulle applicazioni della navigazione satellitare. Il documento darà a tutti i soggetti interessati la possibilità di esprimersi sullo sviluppo delle applicazioni della navigazione satellitare, in particolare sul ruolo che il settore pubblico può svolgere nell'elaborazione di un idoneo quadro normativo e nella definizione di obiettivi concreti per tali applicazioni.

Il vicepresidente della Commissione europea Jacques Barrot, responsabile per i trasporti, ha dichiarato: "Il valore reale a fronte dei costi e dell'impegno sostenuti per lanciare Galileo è rappresentato dall'offerta di una opportunità unica per nuove applicazioni, la crescita economica e la creazione di posti di lavoro nell'Unione europea. Tali ricadute economiche superano di molto i costi del sistema stesso".

L'Unione europea sta costituendo un sistema satellitare di navigazione globale denominato Galileo, che offrirà servizi di posizionamento, navigazione e misurazione del tempo a partire dal 2011. Un satellite sperimentale Galileo è già in orbita e un secondo seguirà nel 2007. Galileo sarà più avanzato, più efficiente e più affidabile dell'attuale GPS (il sistema di posizionamento globale statunitense). Le applicazioni sono in continuo sviluppo, e interessano tutti gli ambienti e i settori dell'economia mondiale. Si prevede che il mercato della navigazione satellitare, nel quale Galileo svolgerà un ruolo importante, ammonterà a 400 miliardi di euro entro il 2025.

La trasmissione via satellite è ormai un dato di fatto nei settori della telefonia, della televisione, delle reti informatiche, dell'aviazione, del trasporto navale e in molti altri ambiti. La gamma di applicazioni che si prospettano per il sistema Galileo è estremamente varia e il numero di potenziali spin-off immenso. Le applicazioni redditizie si diffonderanno interessando molti aspetti della nostra vita, dai trasporti sicuri ed efficienti in ogni settore (aereo, marittimo, stradale, ferroviario e persino pedonale) alla gestione delle crisi e delle emergenze, nonché in vari settori commerciali (agricoltura di precisione, sicurezza delle transazioni finanziarie on-line, trasferimento ottimale di elettricità lungo gli elettrodotti, turismo ecc.).

Il Libro verde definisce il quadro entro il quale vengono sviluppate le applicazioni della navigazione satellitare. In particolare, intende stimolare un dibattito tra gli interessati e sollecitare nuove idee sulle possibili funzioni che il settore pubblico può svolgere per sostenere lo sviluppo di tali applicazioni.

Nel documento viene sollevata una serie di questioni concernenti lo sviluppo delle applicazioni, gli aspetti di privacy ed etici, il contesto regolamentare ecc. Nel settembre 2007 la Commissione europea sintetizzerà i risultati del dibattito pubblico e definirà un piano d'azione con le misure pratiche che verranno proposte a partire dal 2008.

La consultazione pubblica durerà quattro mesi e si svolgerà tramite i normali strumenti web. In parallelo, verrà avviato un concorso per giovani inventori per promuovere spunti innovativi sull'impiego dei servizi e delle tecnologie della navigazione satellitare.

Contesto

Galileo – il programma europeo di radionavigazione via satellite – è stato lanciato su iniziativa della Commissione europea e sviluppato congiuntamente con l'Agenzia spaziale europea. Esso preparerà lo sviluppo di una nuova generazione di servizi in settori quali i trasporti, le telecomunicazioni, l'agricoltura e la pesca. Galileo è ottimato per le applicazioni civili e verrà gestito e controllato dalle istituzioni europee, che ne sono proprietarie. Galileo offrirà garanzie di qualità e continuità, fondamentali per molte applicazioni. È complementare e interoperativo con l'attuale GPS e la combinazione dei due sistemi aumenterà considerevolmente l'affidabilità e la disponibilità di servizi di navigazione e di posizionamento su scala mondiale.

http://ec.europa.eu/dgs/energy_transport/galileo/green-paper/index_en.htm


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site