Navigation path

Left navigation

Additional tools

La ricerca UE per la costruzione di aeromobili più economici, ecologici e silenziosi

European Commission - IP/04/775   22/06/2004

Other available languages: EN FR DE NL

IP/04/775

Bruxelles, 22 giugno 2004

La ricerca UE per la costruzione di aeromobili più economici, ecologici e silenziosi

I progetti di ricerca finanziati dall’Unione europea e finalizzati a ridurre il rumore ed il consumo di carburante degli aeromobili si trovano in piena fase di realizzazione. Essi includono una delle più grandi piattaforme di ricerca finora realizzate in Europa volta alla riduzione dell'inquinamento acustico, conosciuta come SILENCE(R). Composta da un consorzio di 51 imprese che stanno testando nuove tecnologie volte a ridurre entro il 2008 il livello sonoro (fino a 6 dB) prodotto dai velivoli, essa è dotata di un bilancio totale di oltre 110 milioni di euro, metà del quale finanziato dall’Unione europea. Altre significative iniziative includono FRIENDCOPTER, per ridurre le emissioni sonore prodotte dai motori e dalle pale dei rotori degli elicotteri; TANGO, volto a realizzare strutture di aeromobili più leggere; EEFAE, mirante alla costruzione di motori aerei che consumino meno e producano minori emissioni; e AWIATOR, inteso a diminuire il peso strutturale degli aeromobili, ridurre le loro emissioni sonore e migliorare le loro prestazioni.

Philippe Busquin, commissario europeo per la Ricerca, ha affermato: “Grazie al finanziamento dell’UE e tramite la cooperazione all’interno della piattaforma tecnologica del “Consiglio consultivo per la ricerca aeronautica in Europa (Advisory Council for Aeronautical Research in Europe – ACARE), i principali i produttori europei di aeromobili, gli istituti di ricerca, le università e le piccole e medie imprese (PMI) stanno collaborando alla realizzazione di aeromobili più economici, più leggeri e più silenziosi. Detti progetti contribuiranno alla riduzione dell’impatto ambientale dovuto all’aumento del traffico aereo, ed al contempo contribuiranno a mantenere la competitività dell’industria aerospaziale europea.”

Le tecnologie che permettono di ridurre il livello sonoro degli aerei

Il rumore non è più considerato un semplice disturbo, ma un grave problema per la salute, giacché un terzo dei cittadini europei è afflitto da disturbi del sonno causati dall’inquinamento acustico. Gli attuali programmi di ricerca mirano a dimezzare (con una diminuzione pari a 10 dB) il livello sonoro prodotto dagli aerei a reazione entro il prossimo decennio.

Il progetto SILENCE(R), della durata di quattro anni, sta esaminando le tecnologie atte a ridurre le emissioni sonore sulla base dei loro costi, peso e prestazione. I test effettuati vertono in particolare su turbine a bassa emissione sonora, nuovi rivestimenti per prese d’aria, condotti di derivazione e gas ad alta temperatura, dispositivi di diminuzione delle emissioni sonore dei condotti, tecniche di controllo attivo e tecnologie di riduzione delle emissioni sonore della cellula.

Il progetto FRIENDCOPTER mira a ridurre le emissioni sonore dei motori e nell'abitacolo, ad elaborare procedure di volo meno rumorose, a progettare prese d'aria del motore fonoassorbenti, a definire metodi per individuare intrusioni sonore nell'abitacolo, mettere a punto una tecnologia di controllo per ridurre i rumori dei rotori, le vibrazioni ed il consumo di carburante, e a realizzare un modello di rotore per esperimenti in una galleria del vento a velocità supersonica.

Aeromobili più leggeri e più ecologici presto disponibili

Il progetto TANGO è inteso a conseguire un abbattimento del 20% del peso e dei costi delle attuali strutture aeree e dei processi di produzione allo scopo di migliorare la competitività. Quattro sezioni dell’aeromobile (compresi lo scatolato dell’ala centrale e laterale, una sezione di fusoliera e una sezione di fusoliera metallica avanzata) sono attualmente in fase sperimentale nell’intento di ridurre il consumo di carburante e le emissioni.

Il progetto quinquennale EEFAE (Efficient and Environmentally Friendly Aircraft Engine), al quale partecipano tutti i principali costruttori europei di motori aerei e diverse università, costruirà e collauderà tecnologie per motori aerei volte a ridurre il consumo di carburante, le emissioni ed i costi nonché aumentare l’affidabilità. Tale programma testerà tecnologie destinate ad essere utilizzate in nuovi motori a tre alberi, un motore a turboventilatore e un motore aereo a raffreddamento intermedio per rigenerazione, che saranno disponibili tra il 2008 e il 2015.

Grazie all’integrazione di tecnologie avanzate in nuove configurazioni di aeromobile ad ala fissa, il progetto AWIATOR intende migliorare l’efficienza dei velivoli aumentandone le prestazioni e rendendoli più leggeri.

Si stima che oltre 500 ricercatori di tutti gli Stati membri stiano lavorando ai citati progetti.

Per maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/research/aeronautics/index_en.html


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website