Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

IP/03/1023

Brussels, 16 July 2003

La Commissione propone una radicale riforma delle norme sul trasporto degli animali

La Commissione europea ha adottato oggi una proposta di regolamento sul trasporto degli animali, che cambierà radicalmente le norme sul trasporto degli animali in Europa. Per migliorarne l'applicazione, il regolamento individua la catena di tutti gli operatori del trasporto di animali e i vari responsabili ed introduce strumenti di attuazione efficaci, come i controlli tramite tachigrafo. Esso introduce anche norme molto più severe per i trasporti di durata superiore a 9 ore, anche per i trasporti nazionali, che riflettono altre norme comunitarie relative ai tempi di guida. Il regolamento proposto riconosce che gli animali sono sottoposti a uno stress soprattutto al momento del caricamento e dello scaricamento e quindi contiene disposizioni riguardanti le condizioni che precedono e seguono il trasporto stesso, ad esempio nei macelli o nei porti. La proposta di regolamento contiene anche un invito agli Stati membri a fissare orientamenti di buona condotta. Attualmente solo il 10% (17,5 milioni) dei trasporti di animali in Europa è costituito da trasporti su lunghe distanze di durata superiore a 8 ore.

David Byrne, commissario per la salute e la tutela dei consumatori, ha dichiarato "Spero che questa profonda riforma delle norme sul trasporto degli animali in Europa possa essere realizzata presto. Credo che essa fornisca gli strumenti più efficaci di protezione degli animali a breve e medio termine. Gli obiettivi principali sono ridurre al minimo lo stress a cui sono sottoposti gli animali e fare in modo che arrivino a destinazione il più rapidamente possibile. Un aspetto importante è che il regolamento stabilirà anche chi è responsabile di cosa e quando, il che sarà di enorme aiuto per ottenere che le norme siano applicate in modo appropriato."

Il regolamento deve essere approvato dal Consiglio dei ministri dopo la consultazione del Parlamento europeo. Si prevede che entrerà in vigore entro la fine del 2005.

Che cosa cambierà con il nuovo regolamento?

Durata dei viaggi – riduzione dello stress per gli animali

Oggi – lunghe distanze:

  • Animali molto giovani (ancora lattanti): 9 ore + 1 ora di riposo (abbeveraggio) + 9 ore
  • Suini: 24 ore (accesso permanente all'acqua)
  • Cavalli: 24 ore con abbeveraggio ogni 8 ore
  • Bovini, ovini e caprini: 14 ore +1 ora di riposo (abbeveraggio) + 14 ore

Le sequenze suddette possono essere ripetute se gli animali sono scaricati, nutriti, abbeverati e si riposano per almeno 24 ore in un posto di tappa autorizzato.

In futuro - lunghe distanze:

Tutte le specie: massimo 9 ore di viaggio + minimo 12 ore di riposo. La sequenza può essere ripetuta. Non è richiesto alcun posto di tappa. Gli animali si riposano nel veicolo.

Gli animali più giovani e quelli gravidi non possono viaggiare

Oggi:

Divieto di trasporto degli animali neonati il cui ombelico non è completamente cicatrizzato. Nessuna disposizione per le diverse specie

In futuro:

  • Divieto di trasporti superiori a 100 km di animali giovani (suini di meno di 4 settimane / agnelli di meno di 1 settimana / vitelli di meno di 2 settimane / cavalli di meno di 4 mesi, solo per lunghe distanze)
  • Divieto di trasporto di femmine nella settimana precedente e in quella seguente il parto (10% del tempo di gestazione stimato)

Attrezzature migliori per condizioni migliori

Oggi - lunghe distanze:

Spazio diviso in compartimenti, possibilità di accesso agli animali, ma senza spazio supplementare per i viaggi su lunghe distanze

In futuro - lunghe distanze:

  • Temperatura specifica secondo le specie (con sistema di controllo della temperatura, registrazione di dati, cabina del conducente con sistema di allarme)
  • Accesso permanente all'acqua
  • Più spazio secondo le specie e la durata del viaggio, p. es. 40% in più per i suini, 16% in più per i bovini, 32% in più per gli ovini
  • Divieto di legare gli animali (gli animali possono spostarsi o accovacciarsi; la definizione precisa dello spazio permette un'applicazione migliore delle norme)
  • Migliori condizioni sulle navi (p. es. inclinazione delle rampe, attrezzatura per l'abbeveraggio, sistema di approvazione)

Migliori condizioni per i cavalli

Oggi:

Prescrizioni sullo spazio minimo

In futuro:

  • Spazio minimo aumentato per i trasporti di breve distanza
  • Box individuali per trasporti su lunghe distanze
  • Accesso permanente al fieno

Un regolamento consente, rispetto a una direttiva, un'applicazione più efficace delle norme

Oggi:

Direttiva (possibilità di interpretazione nazionale)

In futuro:

Regolamento (garanzia di armonizzazione in tutti gli Stati membri)

Che cos'è il trasporto su lunghe distanze?

Oggi:

Più di 8 ore su camion attrezzati

In futuro:

9 ore (durata corrispondente a quella prevista per i conducenti dalla legislazione del lavoro e quindi di facile applicazione). Il conducente deve sostare per 12 ore dopo 9 ore di guida. La durata del viaggio è definita come l'intera operazione di trasporto dalla partenza alla destinazione finale, compresi i punti intermedi.

Chi è responsabile?

Oggi:

L'operatore del trasporto e i trasportatori (le imprese).

In futuro:

Come sopra, ma anche i commercianti (organizzatori) e i conducenti, nonché i vari addetti (personale dei centri di raccolta, dei mercati e dei macelli e gli agricoltori).

Garantire una migliore applicazione

Oggi:

Applicazione tramite ruolino di marcia (i ruolini di marcia sono obbligatori solo se si varca un confine e se il viaggio supera le 8 ore)

In futuro:

  • Applicazione tramite giornale di bordo se il viaggio supera le 9 ore; non solo se si varca un confine. Richiesta la firma di tutti, relazione al termine del trasporto
  • Tramite tachigrafo – strumento efficace che non permette di falsificare i dati
  • Una persona responsabile per l'intero trasporto

Maggiore responsabilità personale in caso di violazioni

Oggi:

Sospensione/ritiro del permesso del trasportatore, ecc.

In futuro:

  • Controlli supplementari in caso di violazioni
  • Sospensione / ritiro del certificato di idoneità del conducente e dell'autorizzazione del mezzo di trasporto
  • Divieto di transito sul territorio di uno Stato membro
  • È richiesta una formazione specifica per i responsabili della protezione degli animali

Autorizzazione: norme migliori per facilitare l'applicazione

Oggi:

Autorizzazione mediante registrazione del trasportatore

In futuro:

  • Norme di registrazione rafforzate, formato di registrazione armonizzato (base dati europea)
  • Obbligo di rintracciabilità e di piani d'emergenza per il trasportatore
  • Obbligo per il trasportatore di avere con sè una copia dell'autorizzazione
  • Limite di durata di 5 anni per l'autorizzazione dei veicoli per i trasporti su lunghe distanze (9 ore); anche per le navi (per le quali è prescritta un'attrezzatura specifica)
  • Formazione approvata obbligatoria per i conducenti e i commercianti di bestiame

Nuove responsabilità per le pause intermedie (centri di raccolta, mercati, ecc.)

Oggi:

Nessuna responsabilità per mercati, centri di raccolta e porti

In futuro:

Gli "addetti" hanno precise responsabilità di controllo e di applicazione delle norme di protezione degli animali. I responsabili dei centri di raccolta devono provvedere alla formazione del personale.

Controlli successivi al trasporto: un aspetto importante dell'applicazione della normativa

Oggi:

  • Controllo del ruolino di marcia (solo se il trasporto è di durata superiore a 8 ore e se si varca un confine)
  • Informazioni limitate

In futuro:

Giornale di bordo completo per le lunghe distanze / 9 ore (ad esempio sul luogo di destinazione devono essere effettuati controlli e descritto lo stato degli animali, indicando il numero di animali che arrivano morti o in cattive condizioni).


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website