Navigation path

Left navigation

Additional tools

Via libera ai programmi SAPARD per il 2002

European Commission - IP/02/1536   22/10/2002

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

IP/02/1536

Bruxelles, 22 ottobre 2002

Via libera ai programmi SAPARD per il 2002

Oggi la Commissione europea ha adottato una decisione che consentirà la firma delle Convenzioni di finanziamento annuali per il 2002 con ciascuno dei dieci paesi candidati(1) al fine della realizzazione del programma speciale di adesione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale (SAPARD). Con queste convenzioni l'Unione mette a disposizione, per il 2002, un contributo atto a finanziare le azioni previste per tale anno nei programmi SAPARD e adattare la convenzione di finanziamento pluriennale. La proposta prevede inoltre, fra l'altro, l'inclusione nelle convenzioni di disposizioni speciali in caso di disastri naturali di eccezionale gravità, per dare modo all'UE di reagire prontamente e sollecitamente a tali calamità ogniqualvolta esse si verifichino nei paesi candidati. "Intendiamo dimostrare la nostra solidarietà e il nostro sostegno alla comunità rurale e, così facendo, contribuire a fare dell'ampliamento un vero successo. Questo successo verrà però soltanto quando potremo migliorare le condizioni di vita delle popolazioni dei nuovi Stati membri e ne avremo assicurato la regolare integrazione nella famiglia europea. Pertanto sono molto lieto che sia stato creato il programma SAPARD per fornire assistenza alle zone rurali nei paesi candidati in previsione dell'adesione", ha dichiarato il commissario Fischler.

Perché è stata necessaria la decisione della Commissione?

Poiché i dieci paesi candidati non sono vincolati dalla normativa comunitaria, la Commissione e questi paesi devono concludere convenzioni finanziarie affinché i fondi comunitari possano essere messi a disposizione dei beneficiari ammissibili al SAPARD. La decisione della Commissione autorizza la firma delle convenzioni di finanziamento annuali per il 2002 con ciascuno dei paesi candidati.

Il contributo finanziario dell'UE ai programmi SAPARD 2002 ammonta a 554,5 milioni di € (compreso il trasferimento di 9,5 milioni € per l'assistenza tecnica che non sono stati spesi). Tale importo viene suddiviso(2) come segue tra i paesi candidati:

SAPARD: convenzione di finanziamento annuale 2002 (in migliaia di €)

Bulgaria

Repubblica cecaEstoniaUngheriaLituaniaLettoniaPoloniaRomaniaSloveniaSlovacchiaTotale
55.58223.52712.94240.57931.80823.298179.874160.6306.75719.502554.500

Sulla base dell'esperienza acquisita negli anni precedenti e dei progressi compiuti nella strategia di ampliamento, è stata adattata anche la convenzione di finanziamento pluriennale.

Rispetto alle convenzioni del 2000 e 2001, quelle del 2002 si caratterizzano principalmente per le seguenti modifiche:

  • Per rafforzare l'impostazione dal basso e coinvolgere maggiormente gli organismi locali, come le parti sociali, le ONG o i rappresentanti locali, nella gestione di SAPARD, sarà autorizzata la delega a tali organismi delle responsabilità per la scelta dei progetti. A volersi avvalere di tale possibilità sono però unicamente Bulgaria, Estonia, Ungheria e Slovenia. La convenzione con gli altri sei paesi non prevederà tale modifica.

  • Nel quadro della normativa in vigore, il SAPARD non contiene disposizioni specifiche relative ad iniziative da attuare a seguito di calamità naturali; attualmente certe disposizioni permettono alla Commissione di autorizzare iniziative particolari in caso di calamità naturali di eccezionale gravità e consentire un invio sollecito di fondi alle zone che ne hanno più bisogno. Queste disposizioni sono facoltative per ciascun paese e, per motivi di urgenza, possono venire integrate nella convenzione annuale 2001 anziché in quella relativa al 2002 per la Repubblica ceca e la Slovacchia.

  • La convenzione estende alle persone fisiche e giuridiche di Cipro, Malta e Turchia il diritto di partecipare a bandi e gare d'appalto nel quadro del SAPARD.

  • È stato istituito un limite di tempo entro il quale possono essere sottoscritti contratti con i beneficiari nel quadro del presente accordo. Il limite si estende oltre la data prevista per l'ampliamento ma evita il cumulo con i programmi di sviluppo rurale post-adesione.

  • Sono state inoltre apportate alcune modifiche per chiarire taluni problemi sollevati dai paesi candidati e dai servizi della Commissione o per tener conto delle osservazioni formulate dalla Corte dei conti.

Precedenti

Il programma speciale di adesione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale (SAPARD)(3) è destinato a coadiuvare il lavoro svolto dai paesi candidati dell'Europa centrale e orientale per preparare la partecipazione alla politica agricola comune e al mercato unico. Esso si prefigge due obiettivi principali: il primo, dare applicazione al patrimonio di acquisizioni comunitarie; il secondo, risolvere i problemi prioritari nei settori dell'agricoltura e dello sviluppo rurale. La convenzione di finanziamento pluriennale fissa le norme comunitarie di gestione e di controllo per il SAPARD per l'intero periodo del programma (2000-2006) e include il principio della piena decentralizzazione della gestione dei programmi, l'applicazione delle procedure FEAOG di liquidazione dei conti e stanziamenti dissociati. Ogni anno dovrà essere firmata con ciascuno dei dieci paesi beneficiari del SAPARD una convenzione di finanziamento annuale che illustrerà l'impegno finanziario della Comunità nei confronti di ciascun paese candidato.

Per ulteriori informazioni su SAPARD consultare:

http://europa.eu.int/comm/agriculture/external/enlarge/index_en.htm

(1) Bulgaria, Repubblica ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Slovacchia e Slovenia.

(2) A norma della decisione della Commissione, del 20 luglio 1999, relativa alla ripartizione indicativa dello stanziamento finanziario comunitario annuale nell'ambito delle misure di preadesione a favore dell'agricoltura e dello sviluppo rurale ((CE) n. 595/1999).

(3) Previsto dal regolamento (CE) n. 1268/1999 del Consiglio.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website