Navigation path

Left navigation

Additional tools

La Banca centrale europea e la Commissione europea forniscono ai formatori dei non vedenti, dei non udenti e delle persone con disabilità mentale campioni delle banconote in euro per scopi didattici

European Commission - IP/01/233   20/02/2001

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

IP/01/233

Bruxelles, Francoforte, 20 febbraio 2001

La Banca centrale europea e la Commissione europea forniscono ai formatori dei non vedenti, dei non udenti e delle persone con disabilità mentale campioni delle banconote in euro per scopi didattici

Sono pronti 28 000 kit contenenti campioni delle nuove banconote in euro, da distribuire agli incaricati della formazione delle persone non vedenti e ipovedenti, dei non udenti e delle persone con debolezza dell'udito, nonché delle persone con disabilità mentale che vivono nell'area dell'euro. Prodotti dalla Banca centrale europea e distribuiti dalla Commissione europea, questi campioni di banconote sono un eccellente strumento per le persone che necessitano di una pratica specifica per riconoscere i nuovi tagli in euro.

I campioni di banconote somigliano, per aspetto e consistenza, alle banconote vere che entreranno in circolazione a partire dal 1° gennaio 2002: risultano infatti identici agli originali per dimensioni, tipo di carta, colore e sensazione al tatto. Tuttavia, al fine di evitare confusioni con le banconote vere, i campioni sono stampati solo da una parte e recano la dicitura "FACSIMILE"; per evitare contraffazioni, sono numerati individualmente e NON sono dotati dei dispositivi di sicurezza che la BCE renderà noti nel settembre 2001. I campioni saranno distribuiti ai formatori attraverso le reti specializzate e autorizzate della Commissione europea e degli Stati membri.

La Commissione europea sta anche producendo 22 tipi di materiale informativo, compresi opuscoli e giochi, nel quadro del programma "Euro facile". I prodotti, elaborati dai cittadini membri delle associazioni di gruppi vulnerabili quali gli anziani, le persone in una situazione economica e sociale difficile, nonché i non vedenti, i non udenti e i disabili mentali, sono mirati in modo specifico a queste categorie destinatarie; si tratta di giochi come ad esempio il domino, un gioco di simulazione d'acquisto, un gioco di carte e opuscoli di facile lettura, un cartone animato e una guida alla contabilità familiare. Disponibili in tutte le lingue della zona euro, questi prodotti saranno distribuiti ai formatori specializzati di una rete di associazioni a partire da aprile.

"Tutti i cittadini dell'area dell'euro dovranno familiarizzarsi con una nuova unità di conto e imparare a riconoscere le nuove monete e banconote in euro. Promuovendo il programma Euro facile e azioni quali i kit di formazione sull'euro, vogliamo fare in modo che le persone con difficoltà nell'accedere alle informazioni abbiano le stesse opportunità di prepararsi all'uso della nuova valuta che hanno le persone più facilmente raggiungibili dalle campagne informative", ha dichiarato David Byrne, commissario europeo responsabile per la Salute e tutela dei consumatori. Pedro Solbes, commissario agli Affari economici finanziari, ha aggiunto: "Quest'iniziativa è un felice esempio di efficace coordinamento tra le varie parti coinvolte nella preparazione del passaggio all'euro.

Nel periodo che ancora resta prima della fatidica data, la Commissione intensificherà i propri sforzi volti a coordinare le iniziative dei vari Stati membri, a diffondere le migliori prassi e a proporre soluzioni ai problemi posti dalle varie fasce di utenza. La Commissione si impegna a svolgere fino in fondo il proprio ruolo, per far sì che il passaggio all'euro risulti un successo".

"La collaborazione con l'Unione europea ciechi (EBU), che rappresenta 7 milioni di non vedenti e di persone con difficoltà visive in Europa, può ormai dirsi lunga e fruttuosa. La concezione delle nuove banconote e monete in euro, per la quale si è fatto ricorso ai più avanzati sistemi di controllo dell'autenticità, tiene conto delle esigenze particolari dei non vedenti e degli ipovedenti. Gli utili suggerimenti dell'EBU sono improntati al principio per cui una 'buona progettazione per le persone con difficoltà visive è buona per tutti', ha affermato il Presidente della Banca centrale europea, dott. Willem F. Duisenberg.

Kit per la formazione dello stesso tipo, contenenti gettoni simili alle monete dell'euro, saranno prodotti dalle Zecche nazionali sul finire della primavera col finanziamento della Commissione europea. Come per le imitazioni delle banconote, i gettoni serviranno alla familiarizzazione coi nuovi tagli delle persone con disabilità sensoriali e intellettuali.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website