Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA ES SV PT

ip/01/1009

Bruxelles, 18 luglio 2001

La Commissione infligge ammende a SAS e Maersk Air per avere stipulato un accordo di ripartizione del mercato

La Commissione europea ha deciso di infliggere ammende rispettivamente di 39.375 EUR e 13.125 EUR alle compagnie aeree scandinave SAS e Maersk Air per avere stipulato un accordo segreto che conferiva a SAS il monopolio dei voli Copenaghen-Stoccolma, a danno di più di un milione di passeggeri che viaggiano ogni anno su questa importante rotta, e che ripartiva tra le due compagnie altre rotte da e per la Danimarca.

SAS (Scandinavian Airlines System) è un consorzio di proprietà in parte di Svezia, Danimarca e Norvegia. Maersk Air A/S è un'impresa danese di proprietà del gruppo A.P. MØller. Insieme esse rappresentano le due principali compagnie aeree che operano voli da e per la Danimarca, il paese maggiormente interessato dall'indagine.

Le due imprese hanno stipulato nell'ottobre del 1998 un accordo di cooperazione che è stato notificato alla Commissione europea. La notificazione, tuttavia, riguardava in particolare operazioni di code-sharing che permettevano a SAS di commercializzare i voli Maersk Air come voli SAS e l'applicazione anche ai clienti di Maersk del programma "frequent flyer" di SAS.

Le compagnie aree si sono ben guardate dal rendere noto l'ampio accordo di ripartizione del mercato i cui effetti più vistosi erano il ritiro di Maersk Air dalla rotta Copenaghen-Stoccolma e di SAS dalle rotte Copenaghen-Venezia e Francoforte-Billund. Billund è il secondo aereoporto danese, situato nella provincia occidentale dello Jutland.

La Commissione, sospettando che l'accordo di cooperazione avesse in realtà una portata maggiore e fosse restrittivo della concorrenza, ha effettuato delle ispezioni presso le sedi centrali delle compagnie aeree nel giugno del 2000 e ha così raccolto le prove che SAS e Maersk Air avevano concordato una clausola generale di non concorrenza in base alla quale Maersk Air non avrebbe operato su alcuna nuova rotta internazionale in partenza da Copenaghen senza il consenso di SAS. Per contro le parti si erano accordate affinché SAS non operasse sulle rotte di Maersk Air in partenza da Billund, nello Jutland. Le parti decidevano inoltre di rispettare la ripartizione delle rotte nazionali.

Oltre a stipulare la clausola generale di non concorrenza, SAS e Maersk Air hanno concordato quanto segue:

  • Maersk Air avrebbe cessato di fare concorrenza a SAS sulla rotta Copenaghen-Stoccolma a partire dal 28 marzo 1999, data in cui entrava in vigore l'accordo generale di cooperazione. Si tratta di una rotta di capitale importanza per la Scandinavia e importante in Europa, con più di un milione di passeggeri all'anno e non meno di venti voli quotidiani in ciascuna direzione.

  • Per compensare il ritiro di Maersk Air dalla rotta Copenaghen-Stoccolma, SAS avrebbe cessato l'attività sulla rotta Copenaghen-Venezia alla fine di marzo 1999 e nello stesso momento Maersk Air avrebbe iniziato ad operare su tale rotta.

  • SAS avrebbe cessato l'attività sulla rotta Billund-Francoforte a partire dal gennaio 1999, cosicché Maersk Air sarebbe stata l'unica compagnia aerea presente su tale rotta, sulla quale, fino ad allora, SAS e Maersk Air erano concorrenti.

Danni per i consumatori

L'accordo segreto tra SAS e Maersk Air costituisce una violazione molto grave delle regole di concorrenza dell'Unione europea e ha arrecato molti danni ai passeggeri scandinavi, la cui possibilità di scelta è stata ridotta o addirittura eliminata, e che potenzialmente hanno dovuto subire un aumento dei prezzi. Prima dell'accordo, sulla rotta Copenaghen-Stoccolma erano presenti SAS, Maersk Air e Finnair. Il ritiro di Maersk Air ha provocato il ritiro anche di Finnair, perché le due compagnie avevano precedentemente un accordo di code-sharing. Attualmente SAS gestisce quasi il 100% del traffico tra le capitali di Svezia e Danimarca.

A proposito di questo caso il commissario alla concorrenza Mario Monti ha dichiarato:

"Si tratta chiaramente di un caso in cui due compagnie aeree si sono ripartite illegalmente il mercato a danno dei passeggeri. La Commissione si impegna a garantire che la liberalizzazione realizzata nei trasporti aerei europei negli ultimi dieci anni non sia messa in pericolo da accordi anticoncorrenziali. Sono certo che le ammende inflitte a SAS e Maersk Air serviranno da deterrente per le due compagnie in questione e per altre ancora."

La violazione della normativa antitrust nel presente caso appare molto grave se si tiene conto della sua natura, della dimensione del mercato geografico rilevante e delle effettive conseguenze per il mercato.

Le imprese inoltre erano ben consce che l'accordo era illegale, in quanto hanno cercato appositamente di nasconderlo. Dal verbale di una riunione dei responsabili di progetto tenutasi il 26 giugno 1998 risulta che era stato ordinato di "mantenere la massima riservatezza e non conservare documenti in ufficio", mentre in un altro verbale di una riunione dello stesso gruppo di dirigenti si afferma che "Le parti dei documenti che violano l'articolo 85, paragrafo 1 ... (dovranno) essere depositate negli uffici degli avvocati delle due parti".

La Commissione ha appurato che l'infrazione ha avuto inizio il 5 settembre 1998, data di uno dei documenti che registravano l'accordo delle parti, e ha preso fine il 15 febbraio 2001, data in cui le parti hanno riacquistato la libertà di farsi concorrenza a seguito del ricevimento della comunicazione degli addebiti della Commissione.

Al fine di stabilire l'importo delle ammende la Commissione ha tenuto conto, tra l'altro, delle diverse dimensioni delle due compagnie aeree, del fatto che l'accordo in realtà aumentava il potere di mercato di SAS, della necessità di fissare le ammende ad un livello che ne garantisse un sufficiente effetto di deterrente, nonché della misura in cui le parti hanno collaborato con la Commissione dopo le ispezioni in loco.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website