Navigation path

Left navigation

Additional tools

P. Nikiforos Diamandouros

Mediatore europeo

Mediatore europeo

EO/13/14

30 Settembre 2013

Emily O'Reilly prende funzione come Mediatrice europea

A seguito della sua elezione ad opera del Parlamento europeo in luglio, Emily O'Reilly si é dimessa da Mediatrice irlandese e ha preso funzione come Mediatrice europea il primo ottobre 2013. O´Reilly succede a P. Nikiforos Diamandouros che si é ritirato a vita privata dopo aver servito come Mediatore europeo per oltre dieci anni.

Commentando sul suo nuovo ruolo, O´Reilly ha dichiarato: «L´Europa sta affrontando non solo una crisi economica ma anche una crisi di legittimità politica. Pessimismo e divisioni aumentano in tutta Europa, la fiducia dei cittadini nelle istituzioni europee é in declino, e molti considerano che la loro voce semplicemente non conta. Ciò rende il 2014 un anno cruciale per l´Europa ed il futuro dell´Unione europea. Uno dei miei ruoli "proattivi" come Mediatrice é quello di dare voce alle preoccupazioni dei cittadini e contribuire a ridurre la distanza tra di loro e le istituzioni dell´Unione.

Venti anni dopo che il Trattato di Maastricht ha istituito l´Ufficio del Mediatore europeo, é arrivato il momento di ripensare al focus della sua attività, con l´obiettivo in particolare di incrementarne l´impatto e la visibilità. Tutti i cittadini e residenti dell´Unione europea devono poter trarre beneficio da una amministrazione efficiente, completamente orientata a rispondere ai loro bisogni. Mi baserò sui solidi risultati ottenuti dal mio predecessore nel rendere l´amministrazione della UE più trasparente ed efficiente e lavorerò con l´eccellente e motivato personale del Mediatore europeo per apportare rinnovata energia e efficacia all´Ufficio.

E´ inoltre mia intenzione cooperare con il Parlamento europeo ed impegnarmi proattivamente in un dialogo con la Commissione e le altre istituzioni della UE in nome dei diritti e degli interessi dei cittadini.»

Il lavoro del Mediatore europeo

Ogni anno, il Mediatore europeo riceve circa 2 500 denunce da cittadini, imprese, NGOs, università, enti pubblici locali e altre entità. Ogni anno, l´istituzione apre più di 450 indagini. Molte di queste sono basate su denunce relative alla mancanza di trasparenza nelle istituzioni della UE, incluso il rifiuto di accesso a documenti o informazioni. Altri casi riguardano problemi con programmi o progetti dell´Unione o conflitti di interessi della amministrazione UE. Maggiori informazioni sulla nuova Mediatrice europea sono disponibili all´indirizzo http://www.ombudsman.europa.eu/resources/otherdocument.faces/it/50735/html.bookmark

Il Mediatore europeo conduce indagini su denunce relative a casi cattiva amministrazione nell´azione di istituzioni e organi della UE. Qualsiasi cittadino, residente, o un impresa o associazione in uno Stato membro può presentare una denuncia al Mediatore. Il Mediatore offre un mezzo rapido, flessibile e gratuito per risolvere problemi con l´amministrazione dell´Unione. Per ulteriori informazioni http://www.ombudsman.europa.eu

Contatto per la stampa: Sig. Gundi Gadesmann, Vice capo dell´Unità di Comunicazione, tel.: +32 2 284 26 09, Twitter @GundiGadesmann, @EUombudsman


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website