Navigation path

Left navigation

Additional tools

Comunicato stampa

L'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE

COR/13/44

Bruxelles, 27 maggio 2013

Investire tempestivamente nella promozione dell'occupazione e dell'inclusione: il CdR dedica la propria plenaria ai fondi strutturali dell'UE e all'occupazione giovanile

  • Il Presidente del CdR Valcárcel Siso e il commissario Hahn conducono il dibattito sulla futura attuazione della politica di coesione dell'UE

  • All'ordine del giorno: il ruolo dei settori creativi nella creazione di posti di lavoro e l'abolizione graduale delle quote latte dell'UE

  • Convegno Europa 2020 sul tema della povertà e dell'esclusione sociale (29 maggio)

Alla sessione plenaria del Comitato delle regioni del 30 maggio, il Presidente del CdR Ramon Luis Valcárcel Siso, assieme al commissario europeo per la Politica regionale Johannes Hahn, farà il punto della situazione sui negoziati relativi al pacchetto legislativo sulla politica di coesione dell'UE 2014-2020. Questo evento di un giorno offrirà anche l'opportunità di riflettere su quanto può essere fatto per assicurare che i programmi finanziati dalla politica di coesione dell'UE prendano avvio in maniera rapida e puntuale. Verranno inoltre presentati i risultati di un'indagine del CdR sui progressi compiuti in ciascuno Stato membro nella definizione dei programmi operativi.

Promuovere la crescita e l'occupazione sarà il tema dominante dei dibattiti della plenaria con i membri del CdR, che adotteranno anche un parere sul Pacchetto per l'occupazione giovanile (relatore: Enrico Rossi (IT/PSE), presidente della regione Toscana).

Principali temi che verranno dibattuti:

Settori culturali e creativi per la crescita e l'occupazione

Investire nel settore culturale è divenuta una priorità politica del CdR, per il quale ciò rappresenta un fattore chiave per la crescita economica e l'occupazione, oltre a contribuire favorevolmente al benessere e all'inclusione sociali. Poiché i mercati culturali dipendono in misura determinante dalla spesa pubblica, il CdR ritiene che le politiche pubbliche dovrebbero impedire, per quanto possibile, che essi possano essere considerati facili obiettivi per i tagli finanziari. Questo tema sarà discusso con la presentazione di un parere elaborato da Anton Rombouts (NL/PPE), sindaco di 's-Hertogenbosch, sulla strategia della Commissione intesa a favorire la crescita e l'occupazione nei settori culturali e creativi.

Abolizione graduale delle quote latte

Il regime delle quote latte dell'UE, introdotto nel 1984 a causa del problema della sovrapproduzione, dovrebbe essere abolito nel 2015, a seguito dei cambiamenti che hanno nel frattempo interessato il mercato. René Souchon (FR/PSE), presidente del consiglio regionale dell'Alvernia, presenterà un parere per adozione che riesamina la seconda relazione della Commissione europea sull'andamento della situazione dei mercati e stabilisce le condizioni necessarie per assicurare l'estinzione graduale del regime delle quote latte. Souchon sostiene che non sia stato sufficientemente preso in considerazione l'impatto territoriale e regionale delle proposte; esprime dubbi in merito alla posizione della Commissione, favorevole all'abolizione totale delle quote e alla liberalizzazione del mercato del latte, e raccomanda un ulteriore approfondimento sulle relative conseguenze per le regioni europee.

Convegno Europa 2020 sul tema della povertà e dell'esclusione sociale (29 maggio)

Un giorno prima della sessione plenaria, il 29 maggio, è inoltre previsto un convegno del CdR sul tema Povertà ed esclusione sociale: quale ruolo per le regioni e le città?, il quarto di una serie di sette eventi dedicati alle iniziative faro della strategia Europa 2020. Verranno discussi gli approcci politici e le buone pratiche a livello locale, unitamente agli insegnamenti tratti dalle iniziative riuscite nel campo della cooperazione transnazionale. Tra gli oratori figurano il Presidente del CdR Valcárcel, la Prima vicepresidente del CdR Mercedes Bresso, il membro del Parlamento europeo e presidente della commissione Occupazione e affari sociali Pervenche Berès, e la Presidente della Piattaforma sociale Heather Roy.

La 101a sessione plenaria del Comitato delle regioni si terrà giovedì 30 maggio dalle ore 14.30 alle ore 21.00 nella sede del Parlamento europeo a Bruxelles. La sessione plenaria verrà integralmente trasmessa in diretta streaming sul sito web del CdR (www.cor.europa.eu).

Per saperne di più:

Partecipa al dibattito: #EU2020 / #CoRplenary

Il Comitato delle regioni

Il Comitato delle regioni (CdR) è l'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE. Il compito dei suoi 344 membri, provenienti da tutti i 27 Stati membri dell'UE, è quello di coinvolgere nel processo decisionale dell'Unione gli enti regionali e locali e le comunità che essi rappresentano e di informarli sulle politiche dell'UE. La Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio sono tenuti a consultare il CdR in relazione alle politiche europee che possono avere un'incidenza sulle regioni e le città. Il CdR può inoltre adire la Corte di giustizia per salvaguardare le proprie prerogative o se ritiene che un atto legislativo dell'UE violi il principio di sussidiarietà o non rispetti le competenze degli enti regionali o locali.

Sito web del CdR: www.cor.europa.eu

Seguici su Twitter: @EU_CoR

Per maggiori informazioni rivolgersi ai nostri addetti stampa:

Pierluigi Boda

Tel. +32 22822461

Cell: +32 473851743

pierluigi.boda@cor.europa.eu

David French

Tel. +32 22822535

Cell: +32 473854759

david.french@cor.europa.eu

Nathalie Vandelle

Tel. +32 22822499

Cell: +32 473860530

nathalie.vandelle@cor.europa.eu

C Comunicati stampa precedenti


Side Bar