Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Autres langues disponibles: FR EN DE ES NL EL PL RO

Comunicato stampa

L'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE

COR/13/23

Bruxelles, 15 marzo 2013

Il Presidente del CdR Valcárcel: trovare un equilibrio tra austerità e crescita è essenziale per garantire alle città e alle regioni adeguate capacità di investimento

"Il pieno coinvolgimento degli enti regionali e locali è fondamentale per realizzare l'agenda dell'UE per la crescita"

Il Presidente del Comitato delle regioni, Ramon Luis Valcárcel, definisce il risultato del Consiglio europeo di primavera "un importante passo avanti verso un cambiamento urgente e necessario della strategia dell'UE volta a trovare un equilibrio tra le misure per il risanamento del bilancio e quelle per la crescita". Occorre un'interpretazione più flessibile del quadro giuridico in materia di bilancio per garantire alle regioni e alle città dell'UE un margine più ampio necessario a investire nella crescita e nella competitività e a promuovere l'occupazione giovanile.

Secondo il Presidente del CdR, pur in assenza di nuove decisioni formali, il Consiglio europeo ha aperto la strada allo sfruttamento delle possibilità offerte dalle regole in vigore per raggiungere un equilibrio tra investimenti strategici, da una parte, e risanamento di bilancio, dall'altra. Questo scenario consentirebbe alle regioni e alle città di proseguire i loro sforzi volti a creare nuovi posti di lavoro per i giovani e a rendere le nostre economie più competitive nel contesto di un migliore quadro di bilancio. Per molte regioni dell'UE si tratta di un aspetto essenziale per garantire la piena realizzazione dei programmi operativi attuali della politica di coesione e l'effettivo avvio di quelli per il periodo 2014-2020.

Valcárcel si compiace inoltre dell'importanza data all'attuazione del Patto per la crescita e di tutte le iniziative messe in atto per stimolare la ripresa: "Se la sua realizzazione è fondamentale e se l'Europa è davvero determinata a superare i ritardi e le difficoltà incontrati fino ad oggi nell'attuazione dell'agenda per la crescita, l'adeguato coinvolgimento degli enti regionali e locali nella pianificazione e nell'apporto di contributi concreti è l'unico modo per garantire che il denaro investito vada a vantaggio dei cittadini e delle imprese migliorando le opportunità a loro disposizione". A tal fine, il Presidente auspica che si "rafforzi senza indugio, fin dal semestre europeo in corso, la cooperazione tra l'Unione e i livelli di governance nazionali, regionali e locali".

Per quanto riguarda la revisione della strategia Europa 2020, Valcárcel accoglie con favore il programma di lavoro annunciato dal Consiglio e ribadisce l'impegno del Comitato delle regioni a contribuire a tale processo concentrandosi sull'attuazione territoriale della strategia, come concordato con il Presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, nel corso dell'incontro svoltosi in vista del Consiglio europeo di primavera. I risultati di questo processo di revisione dovrebbero portare a miglioramenti significativi entro la primavera del 2014.

Il Comitato delle regioni

Il Comitato delle regioni (CdR) è l'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE. Il compito dei suoi 344 membri, provenienti da tutti i 27 Stati membri dell'UE, è quello di coinvolgere nel processo decisionale dell'Unione gli enti regionali e locali e le comunità che essi rappresentano e di informarli sulle politiche dell'UE. La Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio sono tenuti a consultare il CdR in relazione alle politiche europee che possono avere un'incidenza sulle regioni e le città. Il CdR può inoltre adire la Corte di giustizia per salvaguardare le proprie prerogative o se ritiene che un atto legislativo dell'UE violi il principio di sussidiarietà o non rispetti le competenze degli enti regionali o locali.

Sito web del CdR: www.cor.europa.eu

Seguici su Twitter: @EU_CoR

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Pierluigi Boda

Tel. +32 22822461

Cell. +32 473851743

pierluigi.boda@cor.europa.eu

Comunicati stampa precedenti


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site