Navigation path

Left navigation

Additional tools

L'espianto coatto di organi in Cina: "una pratica scandalosa"

European Economic and Social Committee - CES/14/20   19/03/2014

Other available languages: EN FR DE ES PL

CES/14/20

19 marzo 2014

L'espianto coatto di organi in Cina: "una pratica scandalosa"

Il Presidente del Comitato economico e sociale europeo (CESE) Henri Malosse ha aperto a Bruxelles, nella sede del CESE, il convegno sul tema Espianti coatti di organi in Cina: l'Europa deve agire ora. Malosse ha definito "scandalosa" questa pratica permessa dalle autorità cinesi e ha espresso l'auspicio che i leader europei affrontino la questione con il Presidente cinese Xi Jinping nel corso della sua visita a Bruxelles il 31 marzo prossimo.

Il Presidente Malosse ha dichiarato che l'espianto coatto di organi - da rivendere in Cina o al di fuori del paese - da prigionieri di coscienza, persone giustiziate o appartenenti a minoranze è una vergogna per l'umanità e dovrebbe quindi cessare immediatamente.

Al convegno hanno partecipato parlamentari europei, rappresentanti di ONG, avvocati e medici che lottano contro questa pratica, chiedendo il rispetto dei diritti fondamentali in Cina. Tutti hanno affermato che il traffico di organi umani viola l'etica medica e i principi internazionali in materia di diritti umani adottati dalle Nazioni Unite, dall’Organizzazione mondiale della sanità, dalla World Medical Association, dalla Transplantation Society e da molte altre organizzazioni internazionali.

Oratori e partecipanti sono stati unanimi nell'appoggiare le conclusioni e le raccomandazioni contenute nella risoluzione adottata dal Parlamento europeo lo scorso dicembre, in cui si riconosce tra l'altro che in Cina gli appartenenti a gruppi minoritari, in special modo il movimento Falun Gong, sono particolarmente esposti alla pratica dell'espianto coatto di organi. I partecipanti al convegno hanno chiesto che il governo cinese ponga fine a tale pratica e collabori con la comunità internazionale fornendo informazioni adeguate sui trapianti di organi. Tutti gli intervenuti hanno rivolto un appello alla Cina perché adegui la propria legislazione ai principi internazionali in materia di trapianti.

Il Presidente Malosse ha evidenziato la necessità di esercitare pressioni sul governo cinese perché ponga fine agli espianti coatti. La visita di Xi Jinping a Bruxelles offrirà ai rappresentanti dell'Unione europea una grande opportunità per sollevare la questione nel corso degli incontri, facendo appello alla sua sensibilità di uomo ed esortandolo a porre fine a questa pratica disumana.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Unità Stampa del CESE

E-mail: press@eesc.europa.eu

Tel. +32 25469406

_______________________________________________________________________________

Il Comitato economico e sociale europeo rappresenta le diverse componenti economiche e sociali della società civile organizzata. È un organo istituzionale consultivo, istituito dal Trattato di Roma nel 1957. La funzione consultiva del Comitato permette ai suoi membri, e quindi alle organizzazioni che essi rappresentano, di partecipare al processo decisionale dell'Unione. Il Comitato si compone di 353 membri, provenienti da tutta l'UE, nominati dal Consiglio dell'Unione europea.

_______________________________________________________________________________


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website