Navigation path

Left navigation

Additional tools

CES/13/31

18 aprile 2013

Una nuova presidenza per il Comitato economico e sociale europeo: henri Malosse vuole mettere i cittadini al centro del dibattito pubblico

Henri Malosse prende la guida dell'istituzione europea che rappresenta la società civile per un mandato della durata di due anni e mezzo. In una situazione in cui le decisioni dell'Unione europea sono sempre più difficili da comprendere per cittadini, il nuovo presidente intende restituire al CESE tutto il suo peso nel dibattito europeo. Per il nuovo Presidente, dinanzi alla crisi che l'Europa sta attraversando, questa è diventata una priorità.

Henri Malosse, nell'assumere la carica di 30° Presidente del CESE prende atto di uno sfasamento, evidenziato di recente dalle crisi greca e cipriota, tra l'Europa e gli europei. Nella convinzione che una delle soluzioni a questo problema consista nel riequilibrio delle forze presenti a Bruxelles, Henri Malosse auspica che la 2a assemblea dell'Unione europea incarni in modo più incisivo le attese reali dei cittadini: creazione di posti di lavoro in Europa, inserimento dei giovani, protezione del risparmio, accesso alle cure sanitarie ecc.

"Il ruolo del Comitato è quello di interpellare, in nome degli interessi diversi che compongono la nostra società, le altre istituzioni sulle loro strategie e chiedere loro conto. È soltanto a questa condizione che potremo riacquistare la fiducia dei cittadini" Henri Malosse, Presidente del CESE

Per far questo il CESE rafforzerà le sue capacità di anticipazione, renderà più trasparenti i suoi lavori e valuterà le politiche europee.

Membro francese del Comitato dal 1995 e presidente del gruppo Datori di lavoro dal 2006, Malosse è stato relatore di oltre cinquanta pareri, uno dei quali analizza in modo molto critico la direttiva Bolkestein. Pragmatico e impegnato, ha svolto un ruolo attivo nel quadro delle politiche europee a favore delle PMI. Al suo fianco assumono la carica di Vicepresidenti Jane Morrice, ex Vicepresidente dell'Assemblea dell'Irlanda del Nord e membro del CESE dal 2006, e Hans-Joachim Wilms, delegato agli affari europei del Sindacato dei settori della costruzione, dell'agricoltura e dell'ambiente (IG-BAU) e membro tedesco del CESE dal 1994.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Unità stampa del CESE

E-mail: press@eesc.europa.eu

Tel. +32 25468207

_______________________________________________________________________________

Il Presidente del CESE è eletto per un mandato di 2,5 anni ed è scelto a rotazione tra i membri dei tre gruppi che compongono l'Assemblea. Il Presidente rappresenta il Comitato nelle sue relazioni esterne e in particolare nelle sue relazioni con le altre istituzioni europee. Egli è il garante della realizzazione delle missioni affidate al CESE.

Il Comitato economico e sociale europeo rappresenta le diverse componenti economiche e sociali della società civile organizzata. Esso è un organo istituzionale consultivo, istituito dal Trattato di Roma nel 1957. La funzione consultiva del Comitato permette ai suoi membri, e quindi alle organizzazioni che essi rappresentano, di partecipare al processo decisionale dell'Unione. Il Comitato si compone di 344 membri, provenienti da tutta l'UE, nominati dal Consiglio dell'Unione europea.

_______________________________________________________________________________


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website