Navigation path

Left navigation

Additional tools

Giornata europea del consumatore Per rafforzare il mercato unico servono fiducia e scelta

European Economic and Social Committee - CES/13/22   14/03/2013

Other available languages: EN FR DE ES PL

CES/13/22

14 marzo 2013

Giornata europea del consumatore
Per rafforzare il mercato unico servono fiducia e scelta

Se è vero che per proteggere i consumatori da eventuali danni e dalle conseguenze della concorrenza sleale servono norme di sicurezza più rigorose e una sorveglianza dei mercati, è anche vero che una maggiore fiducia e autonomia dei consumatori possono contribuire a rafforzare il mercato unico. Nel corso della Giornata europea del consumatore, svoltasi il 14 marzo, il CESE ha sottolineato ancora una volta che in materia di sicurezza dei prodotti destinati ai consumatori non ci possono essere compromessi.

In un momento in cui la fiducia dei consumatori è in rapido calo sull'onda dello scandalo della carne equina, la recente Giornata europea del consumatore si è occupata di due questioni di grande attualità, vale a dire la sicurezza dei prodotti e la sorveglianza del mercato. Uno dei temi principali del dibattito è stato il pacchetto legislativo, recentemente adottato dalla Commissione europea, per armonizzare le norme sulla sicurezza dei prodotti non alimentari, migliorare la tracciabilità e introdurre sanzioni più severe, provvedendo così ad una maggiore sicurezza sia dei consumatori che delle imprese. La conferenza è giunta alla conclusione che queste misure costituiscono una premessa essenziale per il buon funzionamento del mercato interno, e ha dato il via a un appello, sottoscritto da 28 organizzazioni di livello europeo, per un sistema paneuropeo di raccolta di dati sugli incidenti e i danni alle persone.

Il Presidente del CESE Staffan Nilsson ha affermato che "per la crescita sono necessarie delle organizzazioni dei consumatori attive, perché in fin dei conti sono i consumatori a decidere cosa comprare e dove. I consumatori ci dicono adesso che se vogliamo ristabilire la fiducia nel mercato unico dobbiamo anche essere capaci di garantire l'affidabilità dei prodotti in commercio".

Il commissario europeo per la Salute e la politica dei consumatori Tonio Borg ha aggiunto che "grazie all'eliminazione di alcune lacune e sovrapposizioni della legislazione attuale, e a una sua più agevole applicazione, speriamo di creare le condizioni adatte per una maggiore fiducia dei consumatori e per una gestione più efficace e rigorosa delle catene di approvvigionamento".

La giornata europea del consumatore ha anche messo in luce l'esigenza di una maggiore fiducia delle imprese, in un contesto in cui i consumatori sono restii a spendere. Kieran Grace, direttore del dipartimento Consumatori e concorrenza del governo irlandese, ha osservato che le nuove norme sulla sicurezza dei prodotti, insieme a un'applicazione più efficace, potrebbero offrire alle imprese europee un contesto concorrenziale equo, garantendo che tutti gli operatori rispettino le stesse norme. La direttrice generale dell'Ufficio europeo delle unioni dei consumatori Monique Goyens, nel corso della successiva tavola rotonda, ha dichiarato che delle regole più severe in materia di sicurezza dei prodotti potrebbero servire a far progredire l'innovazione nelle imprese, facendo in modo che per esse la sicurezza abbia costi inferiori a quelli derivanti da incidenti e danni.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Unità Stampa del CESE

E-mail: PressEESC@eesc.europa.eu

Tel. +32 25468207


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website