You are here:

Diritti umani

Dignità umana, libertà, democrazia, uguaglianza, Stato di diritto e rispetto dei diritti umani sono valori che sono saldamente ancorati nei trattati dell'UE. La Carta dei diritti fondamentali ribadisce con forza e chiarezza i diritti dei cittadini europei.

Tutela dei diritti fondamentali in Europa

I diritti umani fondamentali sono garantiti, a livello nazionale, dalla costituzione di ciascun paese e, a livello europeo, dalla Carta dei diritti fondamentali (adottata nel 2000 e vincolante per i paesi dell'UE dal 2009). Tutte le istituzioni europee – Commissione, Parlamento e Consiglio – svolgono un ruolo nella tutela dei diritti umani. La Carta:

  • sancisce i diritti fondamentali vincolanti per le istituzioni e gli organi dell'UE
  • si applica ai governi nazionali quando mettono in atto il diritto dell'UE.

Dopo essersi rivolti ai tribunali nazionali, i cittadini possono, in ultima istanza, adire la Corte di giustizia europea.

La Carta si rifa alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo, che è stata ratificata da tutti i paesi dell'UE.

L'Agenzia per i diritti fondamentali Scegli le traduzioni del link precedente   Deutsch (de) English (en) français (fr) ha la funzione di individuare e analizzare le principali tendenze in questo campo.

Promuovere i diritti umani nel mondo

Il quadro strategico per i diritti umani e la democrazia adottato nel 2012 PDF intende migliorare l'efficacia e la coerenza della politica condotta dall'UE in questo ambito. Il piano d'azione per i diritti umani e la democrazia (2015-2020) è il punto di partenza di uno sforzo veramente collettivo sia dei paesi dell'UE che delle istituzioni europee. Nel 2012 Stavros Lambrinidis è stato nominato primo rappresentante speciale dell'UE per i diritti umani, con la funzione di rafforzare l'efficacia e visibilità della politica portata avanti al di fuori dell'UE.

L'Unione europea si è assunta l'impegno di promuovere e tutelare i diritti umani, la democrazia e lo Stato di diritto in tutto il mondo. I diritti dell'uomo rivestono un'importanza decisiva nelle relazioni dell'UE con altri paesi e regioni del mondo. L'attività nel campo dei diritti umani può contribuire a prevenire e risolvere i conflitti e, in ultima analisi, ad alleviare la povertà.

La politica dell'UE punta a:

  • promuovere i diritti delle donne, dei bambini, delle minoranze e degli sfollati
  • combattere la pena di morte, la tortura, la tratta di esseri umani e le discriminazioni
  • difendere i diritti civili, politici, economici, sociali e culturali
  • difendere la natura universale e indivisibile dei diritti umani, in piena e attiva collaborazione con i paesi partner, le organizzazioni internazionali o regionali e gruppi e associazioni a tutti i livelli della società civile.

In tutti gli accordi commerciali o di collaborazione con i paesi extra UE (attualmente più di 120) una clausola stabilisce che i diritti umani sono un elemento centrale delle relazioni con l'Unione europea, la quale ha imposto sanzioni per violazione dei diritti umani in diverse occasioni. 

Inoltre l'UE porta avanti dialoghi sui diritti umani con oltre 40 paesi e organizzazioni, tra cui Russia, Cina e Unione Africana. La relazione annuale sui diritti umani e la democrazia Scegli le traduzioni del link precedente   English (en) valuta il lavoro svolto in questo campo in tutto il mondo. 

Attraverso lo strumento europeo per la democrazia e i diritti umani Scegli le traduzioni del link precedente   English (en) , l'UE sostiene gruppi e associazioni della società civile o singoli individui che si battono a difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali, della democrazia dello Stato di diritto. Questo strumento dispone di un bilancio di 1,3 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.