Tecnologie dell’informazione


Anche se la rivoluzione digitale – telefonia mobile, Internet, trasmissione digitale ad alta velocità – è guidata dalle tecnologie e dalle forze del mercato, l’UE ha svolto un ruolo di sostegno fondamentale mediante:

  • la creazione di un mercato europeo aperto
  • la garanzia di condizioni di accesso eque a tutte le imprese
  • la tutela degli interessi dei consumatori
  • lo sviluppo di standard tecnici.

Ragazzo che naviga in Internet © Bilderbox

Uno dei tanti: un utente abitudinario di Internet.

Regolamentare il mercato

Il ruolo normativo dell'UE si è evoluto nel corso degli anni per tenere il passo con i progressi compiuti dalle TIC:

  • introdurre norme per tutte le reti e i servizi di comunicazione elettronica 
  • garantire un accesso equo ai servizi di base (telefono, fax, Internet, chiamate di emergenza gratuite) a prezzi abbordabili, per tutti i clienti, comprese le persone con disabilità
  • stimolare la concorrenza, riducendo la posizione dominante che in passato i monopoli delle telecomunicazioni avevano conservato per determinati servizi, ad esempio l’accesso a Internet ad alta velocità.

Le autorità dei singoli paesi dell'UE applicano le regole in modo indipendente, mentre i regolatori nazionali coordinano le politiche a livello dell'UE mediante forum quali l'organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (BEREC) English. In base alle nuove proposte, quest'ultimo assumerebbe una parte dei compiti di regolamentazione, diventando un’agenzia unica per tutta l’Europa.

Promuovere la crescita economica

Le tecnologie dell'informazione sono fondamentali per la strategia per la crescita economica dell'UE. L'Agenda digitale English dell'UE delinea le politiche e le misure per massimizzare i vantaggi della rivoluzione digitale.

Per realizzare questo obiettivo, la Commissione opera in stretta collaborazione con i governi nazionali, gli organismi competenti e le imprese. L'assemblea dell'Agenda digitale English riunisce ogni anno tutti questi soggetti per una valutazione collettiva dei progressi compiuti e delle sfide emergenti English.

Massimizzare l'impiego delle tecnologie dell’informazione

Anche se oltre la metà degli europei sono utenti abituali di Internet e quasi tutti hanno un telefono cellulare, l'UE vuole dare un ulteriore impulso alle tecnologie dell'informazione. Ciò significa che:

  • le imprese e i cittadini devono avere accesso a un'infrastruttura delle telecomunicazioni conveniente e di alta qualità e a un'ampia gamma di servizi
  • tutti devono poter acquisire le competenze necessarie per vivere e lavorare nell'era digitale.

L'UE lavora per realizzare questo obiettivo attraverso le seguenti misure:

  • assicura che gli operatori applichino prezzi equi per i servizi di telefonia mobile in altri paesi dell'UE (tariffe di roaming English)
  • favorisce l'accesso a Internet e la diffusione dei nuovi servizi digitali nelle regioni europee più povere, che spesso sono periferiche
  • promuove la diffusione della banda larga ad alta velocità a casa, nelle scuole, ecc.
  • favorisce l'espansione dei servizi di commercio elettronico (e-business) per le imprese e i servizi pubblici online.

Inizio pagina

Inizio pagina



Resta collegato

Facebook

  • Agenda europea del digitaleEnglish (en)
  • EuropeanaEnglish (en)

Twitter

  • Agenda digitaleEnglish (en)
  • Politica della Commissione europea sugli open dataEnglish (en)
  • Uso sicuro di InternetEnglish (en)

Inizio pagina

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Politiche connesse

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?