You are here:

Impresa

L'UE punta a rendere le industrie e imprese europee più competitive e a promuovere la creazione di posti di lavoro e la crescita economica, mediante un contesto favorevole alle imprese, in particolare piccole e medie, e al settore manifatturiero.

L'industria è la chiave per la ripresa economica

La chiave della ripresa economica in Europa va cercata in ultima analisi in tre fattori: competitività industriale, innovazione e imprenditorialità.

Di fronte alla globalizzazione e all'intensificarsi della concorrenza dei paesi emergenti, la prosperità economica a lungo termine dell'Europa dipenderà dalla forza della sua base industriale più che dal settore dei servizi e da quello bancario.

Per quanto riguarda l'industria e l'innovazione, entro il 2020 l'UE intende:

  • rafforzare la base industriale e promuovere la transizione verso un'economia a basse emissioni di CO2
  • promuovere l'innovazione quale mezzo per generare nuove fonti di crescita
  • incoraggiare le piccole e medie imprese e promuovere una cultura d'impresa
  • assicurare l'esistenza di un mercato delle merci di dimensioni europee
  • contribuire alla presenza europea nello spazio.

Piccole e medie imprese e imprenditorialità

I 23 milioni di piccole e medie imprese (PMI) europee:

  • rappresentano il 99% delle imprese
  • il 67% dei posti di lavoro
  • l'85% di tutti i nuovi posti creati.

La politica dell'UE è volta a migliorare il contesto imprenditoriale, promuovere un clima favorevole all'imprenditoria e alla creazione di posti di lavoro e rendere l' accesso ai finanziamenti e ai mercati Scegli le traduzioni del link precedente   English (en) più agevole per le PMI.

Le potenzialità imprenditoriali dell'Europa non sono sfruttate al massimo. Anche se il 38% degli europei affermano di voler lavorare in modo autonomo, solo il 10% hanno effettivamente abbracciato la libera professione. L'UE si sta adoperando per aumentare questa percentuale, al fine di generare occupazione e ringiovanire la base economica.

Un mercato delle merci e dei servizi di dimensioni europee

L'UE mira a ridurre i rimanenti ostacoli agli scambi, e ad evitare che se ne creino di nuovi, promuovendo un mercato europeo favorevole alle imprese e ai consumatori, basato sulla trasparenza e su regole e norme semplici e coerenti. Il mercato unico europeo dovrebbe servire da rampa di lancio per le imprese e industrie, consentendo loro di prosperare nell'economia mondiale.